1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Lunedi, 22 Aprile 5:46:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

'I can with a can' al via l'iniziativa di Teatro all'Improvviso rivolta alle scuole e al pubblico

Mantova TeatroAllImprovviso ICanWithACan LocandinaMANTOVA, 12 mar. – Parte questa settimana l'iniziativa "I can with a can..." -a cura di Teatro all'Improvviso e sostenuta dal gruppo Tea - con due laboratori nelle scuole, il 13 presso la Mantua Farm School di Curtatone e il 14 presso la scuola secondaria di primo grado "E. Fermi di Castel d'Ario, e con la prima replica dello spettacolo internazionale "Can" in scena, venerdì 15 marzo ore 18:00, sul palco del Teatro Casa del Popolo (Corso Garibaldi 102) di Castel d'Ario.

Una programmazione pensata per stimolare, attraverso i linguaggi del teatro e dell'arte, una riflessione sulle azioni e le buone abitudini da adottare per ridurre il nostro impatto sul pianeta. Ad ispirarla una produzione giapponese di Stick Company - per la prima volta in Italia e riadattata grazie ad Improvviso – dotata di una scenografia che riutilizza e trasforma lattine. La cosa particolare è che l'artista giapponese, Kiyofumi Yamamoto, non viaggerà con gli oggetti di scena del suo spettacolo ma li realizzerà direttamente qui da noi, insieme a studenti e studentesse coinvolti nei laboratori, dando nuova vita a potenziali rifiuti in latta e alluminio del nostro territorio. Un grande laboratorio partecipativo dove si prende parte a un processo di trasformazione importante, usando la creatività.

Leggi tutto...

Ma quante verità esistono? Al Sociale 'Così è (se vi pare)' con una straordinaria Milena Vukotic premiata con l'Arlecchino d'Oro

Mantova TeatroSociale Vukotic-ArlecchinoDOroMANTOVA, 06 mar. - Esiste una sola verità? Pirandello nella sua commedia "Così è (se vi pare)" andata in scena ieri sera al teatro Sociale di Mantova (gremito) nell'allestimento di Geppy Gleijeses se lo chiede e fa emergere l'importanza dei punti di vista, delle domande e delle risposte rispetto a un fatto che, nel caso specifico, è l'identità della moglie del nuovo segretario della Prefettura di una piccola città di provincia che suscita dubbi nei curiosi e invadenti abitanti che popolano la scena.

La trama ruota intorno all'arrivo del nuovo segretario prefettizio in un piccolo paese di provincia. Il dubbio di un gruppo di abitanti Ã¨ se la moglie del commissario sia la figlia della signora Frola, animata da una straordinaria Milena Vukotic giustamente premiata a fine spettacolo con l'Arlecchino d'Oro, oppure si tratti di un'altra persona come sostiene il segretario, in quanto la figlia della signora Frola sarebbe morta anni prima. Chi dice la verità, chi mente?

Leggi tutto...

Teo Teocoli: nuova data per Tutto Teo al Sociale di Mantova

Mantova TeatroSociale TuttoTeo LocandinaMANTOVA, 03 mar. - Nuova data per lo spettacolo di Teo Teocoli al Teatro Sociale di Mantova. Uno dei volti comici più amati di sempre porterà il suo show Tutto Teo sul palco del Massimo, venerdì 10 maggio alle ore 21.

L'appuntamento è il posticipo dello spettacolo precedentemente previsto per il 29 di febbraio e annullato a causa di un infortunio. I biglietti già acquistati rimangono validi per la nuova data Per chi lo desiderasse è possibile fare richiesta di rimborso entro e non oltre il 15 marzo 2024 seguendo la procedura indicata al link https://www.rimborso.info/.

Leggi tutto...

Cinearte torna al Carbone. Dal 16 aprile la rassegna dedicata all’arte contemporanea organizzata in collaborazione con gli Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani

Mantova CinemaDelCarbone Cinearte1MANTOVA, 14 apr. - L'arte è un percorso di ricerca, spesso tormentato e senza punti di arrivo definitivo, fatto di incontri e rotture, entusiastiche adesioni a movimenti e repentine abiure. Cercare la propria arte è il fil rouge che lega i film di CINEARTE, la rassegna dedicata ai film sull'arte contemporanea che il cinema del carbone e l'Associazione Amici di Palazzo Te e dei Musei mantovani propongono con cadenza settimanale a partire da martedì 16 aprile nella sala di via Oberdan.

Tre film su artisti inquieti e tenaci, stilisticamente in continua evoluzione, rispondendo a una tensione artistica segno di una più profonda volontà di emancipazione e della ricerca di uno spazio espressivo e vitale. Tre storie lungo un secolo - dal periodo tra le due guerre mondiali fino ai nostri giorni - raccontate attraverso tre film presentati ad alcuni dei più importanti festival dedicati al film d'arte e sull'arte e - come da tradizione - accompagnate in sala da esperti d'arte contemporanea e curatori di mostre.

Leggi tutto...

Il Cinema e il senso della vita: nuovo corso organizzato dal cinema del carbone e affidato al critico Fabrizio Tassi

film IlGrandelLebowski Scena1MANTOVA, 04 apr. - In che modo il (buon) cinema ci insegna a guardare? Per trovare risposta a questa domanda è possibile da oggi iscriversi a IL CINEMA E IL SENSO DELLA VITA, la due giorni di lezioni e visioni organizzata dal cinema del carbone per sabato 13 e domenica 14 aprile e affidata al critico cinematografico Fabrizio Tassi.

Il cinema e il senso della vita è un percorso, ludico e filosofico, alla scoperta del "primo sguardo" (e dell'ultimo), della meraviglia, della consapevolezza, dell'arte di vedere più lontano e in profondità.

Leggi tutto...

'Un paese ci vuole. Zavattini, Luzzara e il Po': all'Ariston il film documentario mantovano

Mantova MultisalaAriston UnPaeseCiVuoleZavattiniLuzzaraEIlPoMANTOVA, 28 mar. - Mercoledì 3 aprile, alle ore 21, presso la multisala Ariston verrà proiettato UN PAESE CI VUOLE. ZAVATTINI, LUZZARA E IL PO, il film documentario che intreccia il racconto poetico di Cesare Zavattini, scrittore, poeta, drammaturgo, regista e padre del neorealismo italiano, con quello del suo Paese, Luzzara, e del fiume Po, distante meno di un chilometro. Lo presenteranno in sala i registi del film Francesco Conversano e Nene Grignaffini.

Grazie alle voci di alcuni abitanti di Luzzara, le parole e il mondo di Zavattini rivivono insieme alla "mitologia" nata intorno al Paese stesso, una sorta di paradigma, dopo che nel 1953 Paul Strand lo fotografò insieme alla sua comunità lungo le rive del Po. Da quel momento, fino ad oggi, Luzzara continua ad essere visitato e illustrato da fotografi provenienti da tutto il mondo (Gianni Berengo Gardin, Stephen Shore, David Maialetti, per citarne solo alcuni).

Leggi tutto...

Ultimi Articoli

22 Apr, 2024

Virus respiratorio sinciziale: lotta all'RSV con i vaccini per prevenire ricoveri in terapie intensive

ROMA, 22 apr. - Il virus respiratorio sinciziale colpisce…
22 Apr, 2024

Economia, l'Euro digitale potrebbe arrivare dopo le elezioni Europee

ROMA, 22 apr. - Presto arriverà l'Euro digitale anche se ogni…

CineCity Mantova

Partner

OficinaOCM2 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Sport media

Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information