1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Lunedi, 22 Aprile 4:47:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Mincio bene comune: un anno di eventi con il Tavolo del Mincio per conoscere e tutelare il nostro fiume

Mantova TavoloDelMincio Locandina1MANTOVA, 23 mar. – Con l'adesione di una trentina di associazioni del territorio, il progetto Tavolo del Mincio propone una rassegna di eventi finalizzati alla conoscenza più approfondita del nostro fiume e alla necessità di tutelarlo.

Come evidenziato da accurate ricerche scientifiche, il Mincio versa in condizioni preoccupanti, che peggiorano progressivamente a causa degli evidenti effetti di attività che hanno intaccato il delicato equilibrio naturale del suo, già fragile, ecosistema fluviale.

Sono circa trenta gli eventi in calendario che, nel corso dell'anno, le varie associazioni aderenti organizzano per offrire ai mantovani una nuova narrazione sulla reale situazione del Mincio e del suo alveo con l'obiettivo di creare una nuova consapevolezza delle condizioni e delle necessità vitali di questo fondamentale patrimonio naturale a cui il nostro territorio non può rinunciare. 

I dettagli della rassegna "Mincio bene comune" sono stati illustrati questa presso la Piazzetta Pinelli nel Cammino di Ronda affacciato sul Lago di Mezzo. "Quello che cerchiamo di fare è creare una cittadinanza attiva che si spenda per la salvezza del Mincio – ha precisato Gilberto Venturini, cofondatore del Tavolo del Mincio – mettendo in campo una serie di iniziative che evidenzino i problemi che affliggono il Mincio.

Mantova TavoloDelMincio PresentazioneIl primo è quello causato dall'agricoltura industriale che spesso non rispetta i canoni legali di coltivazione e rilascia nelle acque del reticolo minore tutta una serie di sostanze inquinanti e anche ipernutrienti con la conseguenza di favorire la proliferazione abnorme delle erbe palustri e portare solidi sospesi che intorbidiscono l'acqua del Mincio. Altrettanto impattante è la mancanza di acqua: è stato faticosamente definito il deflusso minimo vitale dal Garda (circa 7 mc/sec.), ma il fiume ha bisogno di molto di più, per vivere.

Anche ora, che di acqua ce n'è in abbondanza, buona parte va dirottata per l'agricoltura che ne utilizza lo stretto necessario e il resto lo scarica nel Diversivo senza farlo passare dal fiume. Altro aspetto negativo è il rilascio esclusivamente nel Mincio dei reflui del depuratore di Peschiera, mentre quell'acqua sarebbe utile per l'irrigazione, la fertilizzazione, dei territori coltivati a monte che invece la rifiutano".

Mantova TavoloDelMincio Locandina2L'impegno della rete di associazioni che compongono il Tavolo del Mincio è di proporsi come interlocutore competente verso chi governa le fondamentali risorse idriche del nostro territorio.

"Purtroppo negli anni le istituzioni hanno effettuato interventi anche molto costosi sugli effetti invece di agire sulle cause dei problemi del Mincio – ha aggiunto Andrea Fiozzi del Centro Parcobaleno -. In realtà si possono mettere in atto soluzioni più efficaci e risolutive che possono produrre benefici reali anche a costo praticamente zero".

Nel corso dei vari appuntamenti programmati verranno affrontati i numerosi problemi che gravano sul fiume e le condizioni che ne sono la causa, quali ad esempio, la riduzione della pressione di un'agricoltura e di un allevamento intensivi che portano ad un'eccessiva presenza nelle acque di sostanze chimiche e di solidi sospesi; ed una gestione idraulica che possa offrire al fiume, soddisfatte le esigenze agricole, più acqua di quanto non preveda il cosiddetto Deflusso Minimo Vitale, non sufficiente ad assicurare il rispetto della vita del fiume e la necessaria depurazione delle zone umide.Molti argomenti saranno trattati con il coinvolgimento di esperti e di scienziati come la tutela del paesaggio, della flora e fauna autoctone, soppiantate dall'invasione di specie alloctone.

Saranno affrontate le complesse possibilità di utilizzazione del fiume come luogo di attività del tempo libero: pesca, piccola navigazione, turismo sostenibile, passeggiate, balneazione spesso in crisi per la criticità dell'ambiente, provocata da un'utilizzazione scorretta e inquinante.

Molte iniziative proporranno la concreta fruizione degli ambienti palustri e permetteranno ai partecipanti di conoscere la bellezza, la molteplicità di aspetti e i problemi del fiume: percorsi in canoa, in bicicletta, passeggiate, ma anche serate musicali e recitazioni, promuoveranno una più profonda consapevolezza del BENE COMUNE: il MINCIO. 

Contatti:

  • email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
  • Tel. 3490764545 (Mariagrazia) – 3483534747 (Andrea)
  • Segreteria: Raffaella Scattolon – tel. 3391725131; Gilberto Venturini – tel. 335269903


Ultimi Articoli

22 Apr, 2024

Virus respiratorio sinciziale: lotta all'RSV con i vaccini per prevenire ricoveri in terapie intensive

ROMA, 22 apr. - Il virus respiratorio sinciziale colpisce…
22 Apr, 2024

Economia, l'Euro digitale potrebbe arrivare dopo le elezioni Europee

ROMA, 22 apr. - Presto arriverà l'Euro digitale anche se ogni…

CineCity Mantova

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information