1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Sabato, 15 Giugno 2:59:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Allarme dell'Agenzia delle Entrate: falsi messaggi richiedono pagamenti di tasse inesistenti

AgenziaEntrate3ROMA, 11 giu. - L'Agenzia delle Entrate ha lanciato un avviso urgente per segnalare una serie di truffe in cui malintenzionati si spacciano per il Fisco, inviando richieste fraudolente di pagamento via email e messaggi telefonici. Con l'avvicinarsi di numerose scadenze fiscali, l'Agenzia mette in guardia i cittadini: "ignorate le comunicazioni sospette che utilizzano il suo logo e non condividete mai dati personali o bancari".

Secondo l'Agenzia, i truffatori informatici inviano email ai contribuenti fingendosi rappresentanti del Fisco, chiedendo il pagamento di tasse inesistenti. Le richieste sono spesso caratterizzate da importi elevati e casuali, dettagliati in prospetti che sembrano ufficiali, e da richieste di pagamento anticipato in criptovaluta.

Le email truffaldine potrebbero essere accompagnate da false comunicazioni telefoniche, provenienti sia da numeri italiani che esteri (come quelli con prefisso +44). I truffatori inviano documenti falsificati con loghi ufficiali dell'Agenzia delle Entrate, prospetti di calcolo e finte cartelle esattoriali. Spesso, questi documenti contengono firme di figure apicali di diverse amministrazioni e presentano errori grammaticali, di punteggiatura e omissioni. Non mancano minacce di coinvolgimento di enti preposti al recupero crediti e l'imposizione di scadenze urgenti.

Per proteggersi da queste truffe, l'Agenzia delle Entrate consiglia di seguire le pratiche standard contro il phishing: non cliccare sui link presenti nelle email sospette, non scaricare nĂŠ aprire allegati, non fornire credenziali d'accesso, dati personali o coordinate bancarie e non ricontattare i mittenti delle comunicazioni sospette.

L'Agenzia delle Entrate sottolinea che non invia mai comunicazioni di questo tipo. In caso di dubbi sulla veridicità di un messaggio ricevuto, è consigliabile verificare se si tratta di un tentativo di phishing noto, consultando la sezione "Focus sul phishing" sul sito ufficiale dell'Agenzia, o contattare direttamente l'ufficio delle Entrate competente.

(adnKronos)


Ultimi Articoli

15 Giu, 2024

Piano asfalti in cittĂ , dal 17 giugno si parte. Ecco dove

MANTOVA, 15 giu. - Iniziano gli interventi del piano asfalti in…
15 Giu, 2024

Raccolta rifiuti, dal primo luglio a Moglia arrivano i contenitori intelligenti

MOGLIA, 15 giu. - Dal primo luglio a Moglia arrivano i…
15 Giu, 2024

Demenza, un test per prevederlo fino a 9 anni prima della diagnosi

ROMA, 15 giu. - Un test - primo nel suo genere - può prevedere…
15 Giu, 2024

Carburanti, prezzi in rialzo per benzina e diesel

ROMA, 15 giu. - Prezzi medi di benzina e diesel rivisti al…
14 Giu, 2024

Ricevuta in Comune una delegazione della cittĂ  cinese di Lishui in visita a Mantova

MANTOVA, 14 GIU. - È stata rinnovata l'amicizia tra Mantova e…
14 Giu, 2024

Flash d'arte al Maca San Sebastiano: si parla della Sagrestia Nuova di Michelangelo

MANTOVA, 14 giu. - La rassegna dei Flash d'arte, organizzata…

CineCity Mantova

Partner

OficinaOCM2 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Sport media

Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information