1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Lunedi, 22 Aprile 5:25:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Al Campiani la presentazione del libro di Aragona su Ravel

Mantova ConservatorioCampiani Libro-MauriceRavelMANTOVA, 29 feb. - Lunedì 4 marzo, presso la biblioteca "Luigi Gatti" del Conservatorio di Mantova in via della Conciliazione 33, alle ore 18:00 si svolgerà il secondo incontro della Rassegna Musicar parlando.

Il prof. Livio Aragona, in dialogo con il m° Federico Mantovani, presenterà il suo ultimo volume, Maurice Ravel (Milano, Curci, 2023).

Il volume è l'ultimo di una collana dedicata ai più importanti compositori della tradizione occidentale, da Johann Sebastian Bach a Igor' Stravinskij, per raccontare la musica classica non solo presentando le affascinanti personalità dei suoi protagonisti ma anche analizzandone la vita e l'opera nel contesto del quadro culturale e sociale del loro tempo. Il ritratto umano illumina così il senso complessivo di un profilo artistico: l'importanza storica, l'estetica, il linguaggio, l'eredità musicale.

Come scrive nella presentazione il compositore e musicologo Michele Dall'Ongaro, nonché Presidente-Sovrintendente dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, coeditrice del volume, queste pubblicazioni rientrano "in un progetto di sviluppo del dialogo tra musica e società. Agili ma aggiornatissime monografie dedicate agli autori più rappresentativi e affidate alla scrittura fresca di giovani studiose e studiosi che, oltre ad analizzare la vita e l'opera dei grandi compositori, ne contestualizzano l'esperienza nel quadro culturale e sociale del loro tempo".

Aragona guida il lettore lungo la vita di Ravel, con l'attenzione anche a quei particolari quotidiani che però avranno un riverbero sulla sua sensibilità di compositore, come il legame "vissuto" con la Spagna anche attraverso le conversazioni in spagnolo della madre, di origini basche e della madre di quello che era il suo migliore amico e sodale artistico, il pianista catalano Ricardo Viñes, che sarà anche l'esecutore delle prime di molti suoi lavori. La sezione sulle opere si apre con alcuni paragrafi che offrono uno sguardo e una riflessione d'insieme, che aiutano a comprendere meglio la "rivoluzione vellutata" che seppe operare con la sua scrittura musicale: "Perché è importante", "Perché piace", "Lo stile".

Interessanti e stimolanti sono le pagine di approfondimento, che, anche graficamente, inframezzano i capitoli, tra le altre si segnalano "Perché le sue opere sono così brevi", "Il mondo intorno", "Ateo, anarchico e di sinistra" "I capricci del tempo", i giudizi sui colleghi di ogni epoca.

Il volume è infine arricchito da un ricco apparato iconografico, da una discografia scelta, da un breve glossario e dal capitolo "Esplorazioni" che offre suggerimenti "da leggere", "da navigare", "da vedere" e "da visitare".

L'incontro, com'è nello spirito della rassegna, è rivolto non solo agli studenti e al personale del Conservatorio ma in particolare alla cittadinanza, al fine di promuovere e diffondere la cultura musicale anche al di fuori delle pareti dell'Istituto e di far conoscere la biblioteca "Luigi Gatti", il suo patrimonio e i suoi servizi. Come divenuta ormai consuetudine, la biblioteca metterà in mostra i volumi già presenti in biblioteca sul tema trattato, di cui verrà anche distribuito un elenco, per chi, incuriosito o appassionato, fosse interessato ad approfondire l'argomento.

L'autore, Livio Aragona, già insegnante di discipline storico-musicologiche al Conservatorio di Mantova e ora al Conservatorio di Milano, svolge attività di ricerca per l'Area studi della Fondazione Teatro Donizetti e per il Centro Studi Pergolesi dell'Università degli Studi di Milano. È inoltre membro del Comitato scientifico della Rivista Italiana di Musicologia. I suoi campi di indagine privilegiati sono l'opera italiana e la musica nel XX e XXI secolo.

L'ingresso è libero.

L'ultimo incontro della rassegna si svolgerà il 15 aprile con la presentazione di due volumi "gemelli" che illuminano la figura di Piero Farulli, violista e illustre didatta:

Maurizio Agamennone, Storie di Piero (Roma, Squilibri, 2022)
Gregorio Moppi Scritti di Piero (Roma, Squilibri, 2023).

All'incontro sarà presente anche Adriana Verchiani, co-fondatrice con Piero Farulli della Scuola di Musica di Fiesole e presidente dell'Associazione Piero Farulli - la musica un bene da restituire ONLUS di Firenze.


Ultimi Articoli

22 Apr, 2024

Virus respiratorio sinciziale: lotta all'RSV con i vaccini per prevenire ricoveri in terapie intensive

ROMA, 22 apr. - Il virus respiratorio sinciziale colpisce…
22 Apr, 2024

Economia, l'Euro digitale potrebbe arrivare dopo le elezioni Europee

ROMA, 22 apr. - Presto arriverà l'Euro digitale anche se ogni…

CineCity Mantova

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information