1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Martedi, 23 Aprile 7:18:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Transizione ecologica, l'87% degli italiani si sente esposto a rischi ambientali

Clima Variazioni4ROMA, 19 dic. – In base ai dati dell'indagine "Barometro 2022", l'87% degli italiani si sente particolarmente esposta ai rischi climatici e ambientali: una percentuale che fa posizionare il nostro Paese sul gradino piu' alto del podio, davanti a Cina, India, Indonesia e America Latina e con numeri che si discostano in modo rilevante da quelli osservati nel resto del Vecchio continente.

Sebbene la popolazione italiana si sia sentita per lungo tempo al riparo dai rischi ambientali grazie agli effetti dello sviluppo economico, meno esposta alle conseguenze del cambiamento climatico e dell'inquinamento, spiega una nota, oggi sembra aver sviluppato una grande consapevolezza dell'impatto concreto del cambiamento climatico in corso. Nello specifico, l'86% degli italiani ritiene che la causa di questi fenomeni climatici avversi sia riconducibile all'attivita' umana.

Sono questi alcuni dei dati che emergono dal Barometro 2022, l'indagine condotta a livello globale dal gruppo Veolia, leader mondiale nei servizi ambientali, ed Elabe, societa' di ricerca e consulenza, per inquadrare lo stato dell'arte del 'sentiment' dei cittadini di tutto il mondo sui rischi ambientali e per individuare criticita' e leve di azione per accelerare la trasformazione ecologica. L'indagine ha riguardato un campione che rappresenta piu' della meta' della popolazione mondiale ed evidenzia come, nonostante gli effetti dei cambiamenti climatici non siano piu' in discussione, il percorso da intraprendere sia ancora complesso e difficile da immaginare. La maggioranza degli intervistati si dice pronto a intraprendere un nuovo cammino, ma solo a certe condizioni.

In linea con la tendenza riscontrata a livello mondiale, in Italia: il 70% della popolazione e' certo che i costi delle conseguenze dei cambiamenti climatici e dell'inquinamento siano maggiori degli investimenti necessari per la trasformazione ecologica; il 60% e' pronto ad accettare tutti i cambiamenti economici, culturali e sociali che le soluzioni ecologiche richiederanno, a condizione che non vi siano rischi per la salute, che vi sia un'equa distribuzione degli sforzi e, infine, che venga comprovata l'utilita' della soluzione. Dal barometro, inoltre, emerge la maggiore sensibilita' del nostro Paese su queste tematiche rispetto al resto del mondo: il 62% degli italiani ritiene che non si parli a sufficienza delle soluzioni per mitigare l'inquinamento e il cambiamento climatico. Una percentuale che a livello globale tocca il 56%. Tra le principali soluzioni, ci sono i sistemi di monitoraggio "smart" per ottimizzare i consumi energetici, la cattura di CO2 emessa dagli impianti industriali oppure l'utilizzo di rifiuti organici per produrre fertilizzanti.

(askanews)


Ultimi Articoli

23 Apr, 2024

Con Abbonamento Musei alla scoperta delle meraviglie artistiche nel territorio della diocesi di Mantova

MANTOVA, 23 apr. - Con il progetto Un, due, tre...Musei! anche…
23 Apr, 2024

Accensione degli impianti termici fino al 30 aprile, il sindaco firma ordinanza

MANTOVA, 23 apr. - Il sindaco Mattia Palazzi, lunedì 22 aprile,…
23 Apr, 2024

'Le vittime dell'odio', Oscad incontra le scuole mantovane

MANTOVA, 23 apr. - Stamattina nell'auditorium del Conservatorio…
23 Apr, 2024

Recupero della linea ferroviaria Mantova-Peschiera del Garda: c'è protocollo d'intesa fra gli enti

MANTOVA, 23 apr. - Approvazione da parte del presidente della…
23 Apr, 2024

Lazza, il Locura Tour parte il 6 gennaio da Mantova

MANTOVA, 23 apr. - Partirà dal PalaUnical di Mantova il 6…
23 Apr, 2024

Malattie rare, un libro bianco racconta il vissuto di 2 milioni di donne pazienti e caregiver

ROMA, 23 apr. - In occasione dell'evento conclusivo della…

CineCity Mantova

Partner

OficinaOCM2 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Sport media

Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information