1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Martedi, 3 Ottobre 10:19:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

MantovaMusica. Settimana intensa con due appuntamenti di Eterotopie (8 e 10 settembre) e Bruno Gambarotta per i Concerti della Domenica (10 settembre)

GambarottaBruno2MANTOVA, 6 set. - MantovaMusica prosegue nel mese di settembre con una fitta offerta artistica che nel secondo week end del mese vede un tris di appuntamenti per tutti i gusti.

Venerdì 8 settembre alle ore 21.00, nel Cortile d'onore di Palazzo Te, per il ciclo MM Eterotopie – "La libertà della Musica" è di scena "Professor Bad Trip", trilogia del compositore friulano Fausto Romitelli (1963-2004) ispirata dagli scritti che Henri Michaux, il grande poeta, scrittore, pittore e viaggiatore francese, produsse nel 1955 come lavoro sperimentale per esplorare gli effetti della mescalina.

Romitelli, artista di fondamentale importanza nella storia della musica dell'ultimo scorcio di XX secolo, ricopre un ruolo pionieristico nella creazione di un linguaggio musicale che integra diversi registri musicali (dal rock psichedelico degli anni '70 alla ricerca elettroacustica sperimentale). Composto tra il 1998 e il 2000, Professor bad trip è una delle opere musicali più significative di Romitelli, concepita allo scoccare del nuovo millennio: un lavoro in cui le immagini sonore sono come "agitate da un incessante terremoto" di suoni modificati elettroacusticamente, una trama "di linee oscillanti e movimenti vibratori-ondulatori" che rimandano all'ammirazione che l'autore nutriva per l'opera pittorica di Francis Bacon e i lavori del disegnatore e fumettista della scena punk-rock italiana Gianluca Lerici, in arte Professor Bad Trip. Il concerto, frutto di una co-produzione tra Eterotopie e Festivalettaratura, presenta come interpreti i componenti del progetto "Icarus vs Muzak Ensemble", mentre l'introduzione sarà a cura del compositore e musicologo Luigi Manfrin.

Domenica 10 settembre alle ore 9.00 ed alle ore 21.00, nell'inedita cornice del Parcobaleno il cartellone di Eterotopie propone "Catalogue des oiseaux", opera per pianoforte di Olivier Messiaen (1908-1992), compositore francese profondamente affascinato dagli uccelli e dal loro canto, nell'interpretazione del pianista Ciro Longobardi. Nel corso delle sue molte spedizioni in Europa, Asia e Americhe, e per tutta la sua vita, raccolse en plein air, annotandoli sul suo taccuino, i canti degli uccelli nel loro habitat naturale.

Tra il 1956 e il 1958 incorporò parte del materiale raccolto nel monumentale ciclo del "Catalogue des Oiseaux", 13 brani per pianoforte solo. Ogni composizione porta il titolo dell'uccello tipico di una regione della Francia e ne raffigura grandiosamente l'atmosfera generale, i colori, i suoni, il clima e i profumi. L'originalità della scrittura pianistica di Messiaen trascende il puro dato imitativo creando dei pannelli sonori fortemente connotati dal punto di vista visivo, quasi con occhio da documentarista, come emerge leggendo le affascinanti e fantasiose descrizioni che lo stesso Messiaen inserisce come spiegazione di ogni brano.

Sempre domenica 10 settembre, ma alle ore 17.00 presso l'Auditorium Monteverdi, si terrà per i Concerti della Domenica l'evento "Nel segno di Mozart", con la voce recitante di Bruno Gambarotta accompagnata dalla flautista Elena Cornacchia e dal pianista Giorgio Costa.

"Nel segno di Mozart" è un omaggio ad uno dei musicisti più amati di sempre, la cui arte ha segnato un'epoca intera. Gambarotta, portando l'ascoltatore come in un viaggio, attraverso le opere più suggestive di del genio di Salisburgo, legge e commenta alcune tra le sue lettere più curiose e divertenti. L'animo di Mozart era un abisso: l'abisso della quotidianità dove ogni differenza sparisce e a salgono a galla passioni di breve momento, ricordi casuali, propositi mediocri. Il delirio di scrittura che imbeve le sue lettere è fatto ap-posta per piacerci, affascinarci. Mozart vi mette pari seduzione fisica e immaginazione erotica, capacità stilistica e vezzi ecolalici. Wolfgang Amadé era realmente, nel pensiero, nel cuore, quell'uomo comune, quell'adolescente svaporato in perenne pubertà, che le sue lettere raccontano? A questo ed a altri quesiti proverà a dare una risposta Gambarotta, con la sua garbata ironia, in piena sintonia con le note commoventi ed intense di Mozart.

Biglietti: intero 10 euro / ridotto 7 euro / giovani 5 euro

Per prenotazioni ed ulteriori informazioni: email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. '; document.write(''); document.write(addy_text92898); document.write('<\/a>'); //-->\n Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tel. 388/5670997 (mercoledì 15.30 – 18.00; giovedì/venerdì/sabato 10.00 – 12.30) – Whatsapp: indicare il proprio nome e cognome e il numero dei posti desiderati.

Prevendita online sul sito www.mantovamusica.com 


Ultimi Articoli

03 Ott, 2023

La Guardia di Finanza controlla 20 locali del territorio

MANTOVA, 03 ott. - "Nello scorso fine settimana, la Guardia di…
03 Ott, 2023

Smog, la provincia di Mantova tra le più inquinate d'Italia e d'Europa

MANTOVA, 03 ott. - I dati satellitari del sistema Copernicus…
03 Ott, 2023

Dengue, con il caldo casi in aumento fino a novembre

ROMA, 03 ott. - Da agosto continuano ad aumentare i casi di…

Pradella Parking

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information