1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Venerdi, 1 Marzo 10:59:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Basket A2, la Staff perde anche con Ravenna uno scontro decisivo e scivola verso il girone salvezza

partita campionato Stings-RavennaMANTOVA, 06 mar. - Ancora una sconfitta casalinga per la Staff Mantova alla Grana Padano Arena. Stavolta la sconfitta fa ancor più male perché si trattava di una delle gare da non perdere contro una diretta concorrente per evitare il girone dei playout o girone salvezza.

E, invece, passa Ravenna per 72 a 69 e gli Stings, per la prima volta da quando sono in A2, si giocheranno la permanenza nella categoria.

Una sconfitta amara arrivata dopo una settimana che ha visto partire Antony Miles e Alessandro Morgillo e arrivare da Udine Sherrill che, però, non è potuto scendere sul parquet a causa di un infortunio in fase di risoluzione. Stings, quindi, con le rotazioni ai minimi termini. Se a questo aggiungiamo una prestazione difficilmente decifrabile di Cortese (0 punti) la frittata è fatta. Non sono bastati Ross (14 punti e 15 rimbalzi), Veronesi (18 punti), Iannuzzi (13 punti) e Janelidze (13 punti) a evitare una debacle davvero dolorosa.

"C'è grande amarezza" ha ammesso coach Zanco al termine della partita. "Abbiamo approcciato - ha proseguito Zanco - male la partita, poi nella ripresa abbiamo cambiato l'intensità difensiva passando in vantaggio, ma ci è mancato il killer instinct. E nelle ultime difese abbiamo concesso troppi tiri aperti. Le disattenzioni difensive ci sono costate caro, era una partita da quattro punti. La squadra deve capire che stiamo entrando in una fase della stagione in cui dovremo sbucciarci davvero le ginocchia, non possiamo permetterci di giocare a intermittenza. Siamo partiti completamente scollegati in difesa, senza aiuti e senza attenzione, poi è arrivata una scossa emotiva". A proposito di alcune scelte tecniche, in particolare su Iannuzzi tenuto forse un po' troppo in pachina, Zanco spiega che "il suo utilizzo ridotto è una scelta tecnica per dare più impatto in difesa, poi Janelidze ha risposto molto bene". Mentre in merito alla prestazione tutt'altro che esaltante di capitan Cortese aggiunge: "Cortese in settimana ha avuto dei problemi alla schiena e nel terzo quarto ha sentito un dolore, poi è rientrato in campo".

LA GARA

La gara inizia male per la Staff, coi biancorossi che patiscono la concretezza offensiva e la durezza difensiva di Ravenna. Dopo quattro minuti gli ospiti conducono sul 9-2 e il timeout di coach Zanco non risolve le cose per Mantova. L'Orasì continua a correre e arriva fino al 20-9 affidandosi alle conclusioni dalla lunga distanza di Bonacini e Anthony, con Veronesi che prova a mettersi in proprio per risollevare le sorti dei padroni di casa. In effetti, nel finale di primo quartola Staff cambia approccio sui due lati del campo, con un parziale di 8-3 che riduce lo svantaggio fino al 17-23 al 10'.

Nel secondo periodo di gioco torna protagonista Ravenna che aumenta il divario nei confronti di Mantova. La Staff fatica enormemente in attacco, mentre in difesa non riesce a trovare continuità. Così, gli ospiti arrivano sul +12 (24-36' al 18'), con la Staff che deve fare i conti coi problemi di falli di Iannuzzi e Calzavara. Nel momento di maggior difficoltà degli Stings, Janelidze prova a caricarsi la squadra sulle spalle portando continui pericoli alla difesa degli ospiti. I suoi sei punti consecutivi consentono alla Staff di arrivare a -6, poi il canestro di classe di Anthony manda le squadre al riposo lungo sul 30-38.

Pronti, via e in meno di due minuti, Mantova riesce a portarsi a -2 grazie a Veronesi e Ross (36-38 al 22'). La rimonta biancorossa, però, si ferma improvvisamente, con Ravenna che torna a segnare sfruttando l'asse Anthony-Petrovic. È così che l'Orasì distanzia nuovamente gli Stings portandosi a distanza di sicurezza sul +8 (43-51 al 26'), con la Staff che ricade nei soliti errori difensivi. Improvvisamente, però, Criconia e Veronesi pareggiano i conti con due bombe consecutive, poi arriva il primo vantaggio virgiliano dall'inizio della gara. Anthony, però, sigla il canestro del nuovo pareggio a quota 53 al 30'.

Cinque punti di fila di Janelidze mettono Mantova sul +5, in un momento di totale controllo della partita per i padroni di casa. La risposta di Ravenna porta la firma del solito Petrovic che tiene in vita gli ospiti accorciando a -2 in più di un'occasione. Proprio l'ex Virtus Bologna sigla la tripla del sorpasso sul 63-62 al 36' gelando la Grana Padano Arena. Il timeout di coach Zanco dà subito i frutti sperati, con Mantova che torna avanti con la bomba di Criconia. Nel finale la gara diventa ancora più palpitante: Kendall segna da 3 punti, poi Ross accorcia a -1 (67-68 al 39'). Sempre l'americano realizza il 69-68, ma la bomba di Petrovic cambia nuovamente l'inerzia della gara. Dalla lunetta, Anthony fa 1/2, ma Mantova perde il pallone nel possesso decisivo e perde così uno scontro diretto fondamentale.

"Con questa sconfitta - ha spiegato un amareggiato Janelidze - salutiamo definitivamente i playoff. Siamo in fondo alla classifica, era una gara davvero importante, tutti ci tenevano a dare il massimo e a vincere. Non voglio cercare alibi e non voglio usare la scusa delle rotazioni corte. Abbiamo eseguito bene il piano partita, ma solo a tratti, ci sono state troppe distrazioni. La tripla di Petrovic e l'ultima difesa ci hanno condannato. La brutta partenza? Credo che la squadra abbia pagato la pressione per una partita così decisiva. Nel girone Salvezza serve solo vincere. Faremo di tutto per salvarci". E ci sarà davvero bisogno di mettercela tutta fin dal prossimo turno in programma il 19 marzo, dopo un turno di pausa per la coppa Italia Lnp. Gli Stings affronteranno Cento in trasferta.

TABELLINO 

Staff Mantova - OraSì Ravenna 69-72 (17-23, 13-15, 23-15, 16-19)

Staff Mantova: Veronesi 18 (3/6, 3/9), Ross 14 (5/10, 0/1), Iannuzzi 13 (4/6, 0/0), Janelidze 13 (3/5,1/2), Criconia 9 (0/0, 3/4), Calzavara 2 (1/2, 0/3), Cortese 0 (0/2, 0/8), Lo ne, Sherrill ne, Brusini ne.
Coach: Zanco.
Tiri liberi: 16 / 21 - Rimbalzi: 38 9 + 29 (Ross 15) - Assist: 19 (Calzavara 8)

OraSì Ravenna: Petrovic 28 (8/9, 4/4), Anthony 21 (4/9, 3/6), Bonacini 13 (2/8, 3/3), Musso 5 (1/4,1/5), Vrankic 4 (2/5, 0/1), Giordano 1 (0/3, 0/1), Oxilia, Onojaife 0 (0/1, 0/0), Laghi ne, Giovannelli ne.
Coach: Lotesoriere.
Tiri liberi: 5 / 8 - Rimbalzi: 26 3 + 23 (Oxilia 7) - Assist: 17 (Anthony 6)
Arbitri: Foti, Miniati e Caruso

LA CLASSIFICA

Unieuro Forlì 38
TRamec Cento 32
Giorgio Tesi Group Pistoia 32
Apu Old Wild West Udine 26
Ueb Gesteco Cividale 22
Fortitudo Flats Service Bologna
Riviera Banca Basket Rimini 20
Hdl Nardò 18
Umana Chiusi 18
Staff Mantova 16
Caffè Mokambo Chieti 14
Orasì Ravenna 14
Allianz Pazienza San Severo 12

 

StaffSpa AgenziaPerIlLavoro3 Inside

 



Ultimi Articoli

01 Mar, 2024

Preziosi abiti storici a Palazzo della Ragione con la mostra 'Festa a Corte'. Da sabato 9 marzo al 9 giugno

MANTOVA, 1 mar. – Pezzi unici di pregiata fattura, mirabili…
01 Mar, 2024

'La Lombardia SiCura', al via raccolta firme per chiedere diritto alla salute per tutti e più sanità pubblica

MANTOVA, 01 mar. - Presentata ieri mattina nella sede della Cgil…
01 Mar, 2024

Virus Dengue, in Brasile è emergenza con quasi 1 milione di casi nel 2024

SAN PAOLO, 1 mar. - E' sempre più emergenza Dengue in Brasile.…
01 Mar, 2024

Gaza, dall'inizio della guerra oltre 30mila morti (70% donne e bambini)

TEL AVIV, 1 mar. - Secondo il ministero della sanità palestinese…
29 Feb, 2024

Al Campiani la presentazione del libro di Aragona su Ravel

MANTOVA, 29 feb. - Lunedì 4 marzo, presso la biblioteca "Luigi…

CineCity Mantova

Sport media

Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information