1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Sabato, 15 Giugno 3:15:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Vetrina Festival: al via la 27¬į edizione con Julya Rabinowich, Alessandro Aresu, David Sedaris, Hahan G√ľnday, Mircea CńÉrtńÉrescu e il Trio Icarus Ensemble

RabinowichJulya2MANTOVA, 06 set. - Inizia mercoled√¨ come sempre con molte aspettative la 27¬į edizione del Festivaletteratura.

Come di consueto alle ore 11:30 è in programma in Piazza Sordello l'aperitivo e il brindisi inaugurale alla presenza del comitato organizzatore e delle autorità.

Nel primo pomeriggio la kermesse entra nel vivo con i primi appuntamenti. Noi de l'Altra Mantova, come accaduto anche nella scorsa edizione e come accadrà per tutte le giornate, ve ne segnaliamo alcuni all'interno della nostra "vetrina festival".

2 E IN MEZZO I LIBRI
Julya Rabinowich con Bianca Pitzorno
16:30 Palazzo della Ragione ‚ā¨6,50
Di origine russa ma cresciuta a Vienna, Julya Rabinowich è scrittrice, drammaturga e pittrice, oltre ad aver lavorato come interprete per l'accoglienza profughi. In Italia arriva con i suoi libri, E in mezzo: io e E in mezzo: noi, in cui racconta cosa vuol dire fuggire dalla guerra nella speranza di una vita migliore, ma anche cosa vuol dire farlo insieme a una famiglia che ha paura invece di perdere quello che si è lasciata alle spalle. Di come sia complesso imparare a mediare tra il passato e il futuro, tra culture e lingue diverse, tra gli affetti e i sogni, e di come lo si racconta ai lettori, Rabinowich dialoga insieme alla scrittrice, ed eccezionale lettrice, Bianca Pitzorno. L'autrice parlerà in tedesco, con interpretazione consecutiva in italiano.
In collaborazione con il Forum Austriaco di Cultura Milano

5 LA GUERRA DEI MICROPROCESSORI
Alessandro Aresu e Simone Pieranni
16:45 BASILICA PALATINA DI SANTA BARBARA 6,5o
C'√® una guerra in corso, ma ne siamo perlopi√Ļ ignari. Si tratta di una guerra che si combatte sui nostri smartphone, computer, televisori, automobili e che riguarda tecnologie avanzate come l'intelligenza artificiale, i veicoli autonomi, la realt√† virtuale e aumentata. Una guerra che Cina e Stati Uniti, le due grandi potenze tecnologiche dei nostri tempi, combattono senza esclusione di colpi per la supremazia nell'ambito dei semiconduttori, sui quali poggia l'intera economia digitale. Alessandro Aresu (Il dominio del XXI secolo) e Simone Pieranni (La Cina nuova) ci parleranno dei tanti fronti di questa guerra, fatta di sanzioni, spionaggio, materie prime, complessissime catene di approvvigionamento globale, cercando di capire in che modo il suo esito ridefinir√† i rapporti di potere nel mondo digitale e non solo.
.

12 POSSIAMO FIDARCI DELLA SCIENZA?
Gianfranco Pacchioni
PENSIERI IN ESERcIzIo - lEzIoNI oRIzzoNTAlI
18:oo SCUOLA PRIMARIA "P. POMPONAZZO" 6,5o
La libertà è fondamentale per il progresso della scienza. Chi fa ricerca non deve essere soggetto a influenze indebite e deve essere libero di definire finalità, modalità e obiettivi della propria ricerca. Tuttavia, la libertà della ricerca scientifica non è assoluta e non può esistere responsabilità. La scienza e le sue applicazioni possono influenzare infatti i diritti economici, sociali e culturali, evidenziando la responsabilità sociale dello scienziato. Auesto rapporto tra libertà e responsabilità è oggi fortemente minacciato da una feroce competitività, dalla iper- specializzazione delle attività di ricerca, dal complesso intreccio tra ricerca pubblica e privata.

14 TUTTO PORTA A UNA RISATA
David Sedaris con Marco Archetti
19:oo PIAZZA CASTELLO 6,5o
"Secondo un esperto con cui ha parlato mia sorella, i fantasmi possono infestare la tua casa attraverso i vestiti o i mobili di seconda mano..." raccontava con fare basito David Sedaris ai microfoni di Conan O'Brien, dimostrando che se "l'umorismo cammina sul sentiero del paradosso" ‚Äď come diceva Giovannino Guareschi ‚Äď allora √® certo che Sedaris abbia consumato le suole su questo sen- tiero non facile da percorrere. Tra i pi√Ļ influenti autori statunitensi contemporanei, l'autore del recente Cuor contento il ciel lo aiuta ha sempre saputo rileggere in chiave comica le assurdit√† della vita quotidiana, attingendo a piene mani dalle dis/avventure familiari e muovendosi dall'infinitamente piccolo di un brutto regalo di Natale all'infinitamente grande della vita durante la pandemia, per dimostrare che ovunque si pu√≤ nascondere una storia capace di strappare un sorriso. Lo incontra lo scrittore Marco Archetti (La luce naturale).
L'autore parlerà in inglese, con interpretazione consecutiva in italiano.

16 LA COINCIDENZA TRA BENE E MALE
Hahan G√ľnday con Francesca Caferri
19:oo BASILICA PALATINA DI SANTA BARBARA 6,5o
"Scrivo romanzi perch√© cerco di tenere gli occhi aperti in un mondo che vuole addormentarmi". Astro tra i pi√Ļ brillanti della letteratura turca e autore del recente Zamir, di A con Zeta e Anc√≥ra, Hakan G√ľnday ha iniziato a scrivere romanzi a soli ventitr√© anni e ha sempre saputo trovare un perfetto punto di incontro tra speranza e disillusione, tra bene e male, per raccon- tare nelle sue opere tematiche che rispecchiano la tragicit√† dei tempi odierni: spose bambine, traffico di esseri umani, campi profughi e organizzazioni corrotte sono realt√† che descrivono la decadenza con cui il mondo si confronta e al contempo servono per esorcizzarla e riap- propriarsi della propria umanit√†. D'altra parte, per ammissione dello stesso G√ľnday, il libro √® l'equivalente di una medicina per i mali dell'anima e, grazie alla scrittura, "√® possibile capire s√© stessi e il mondo". Lo incontra la giornalista Francesca Caferri.
L'autore parlerà in turco, con interpretazione consecutiva in italiano.

17 SCIENZA E DIPLOMAZIA DEL CLIMA
Giacomo Destro con Grammenos Mastrojeni
19:15 AULA MAGNA DELL'UNIVERSITR 6,5o
Gli scienziati hanno un'idea abbastanza precisa di ci√≤ che sta succedendo al clima. A grandi linee, concordano anche su quello che andrebbe fatto per iniziare a trovare soluzioni alla crisi climatica. Ad applicare queste misure per√≤ dovrebbe essere la politica, e qui la cosa si fa pi√Ļ complessa. Interessi nazionali, "breveterminismo", guerre culturali, fratture sociali, disugua- glianze globali sono tutti fattori che contribuiscono al fatale disallineamento tra l'evidenza scientifica e l'azione politica sul clima in molti paesi. Giacomo Destro (Ragione di Stato, ra- gione di scienza) e il diplomatico Grammenos Mastrojeni (Vola Italia) parleranno di scienza e trattatati internazionali, per spiegare come funziona (o talvolta non funziona) la diplomazia del clima.

21 C'ERANO UNA VOLTA LE STAGIONI
Trio Icarus Ensemble e Alessandro Vanoli
P√ętr Il'ińć ńĆajkovskij, Le stagioni op. 37a
21:oo TEATRO BIBIENA ńĪo,oo
Probabilmente tra le pi√Ļ poetiche e pi√Ļ popolari tra le composizioni di ńĆajkovskij, Le Stagioni sono dodici brevi brani, uno per ogni mese dell'anno. Ogni mese riporta ai momenti cruciali dell'avvicendarsi delle stagioni in Russia, con le sue gioie e i suoi momenti pi√Ļ bui, tra ricordi d'infanzia e vita quotidiana. E proprio alla storia sociale e antropologica delle stagioni si √® dedicato Alessandro Vanoli, con una quadrilogia (Autunno, Inverno, Primavera e, da ultimo, Estate) che analizza in maniera interdisciplinare come la natura e il tempo si riflettano fin dall'antichit√† nelle azioni umane. In conversazione musicale con il Trio Icarus Ensemble, che ripropone l'opera di ńĆajkovskij nell'arrangiamento per trio con pianoforte di Alexander Goedi- cke, Vanoli ci accompagna nel succedersi delle stagioni tra tradizioni e folklore, ora che questo ciclo millenario sembra destinato a essere sconvolto dai cambiamenti climatici.
Trio Icarus: Paolo Ghidoni violino; Andrea Cavuoto violoncello; Leonardo Zunica pianoforte. Evento in co-produzione con Mantovamusica | Eterotopie 2023 Co-ideazione Associazione Dia- bolus in musica.

22 RIABITARE LE AREE INTERNE
Antonio De Rossi e Raffaele Spadano con Sarah Gainsforth DUE CITTÀ E L'ITALIA IN MEZZO
21:15 CHIESA DI SANTA MARIA DELLA VITTORIA 6,5o
Le aree interne del nostro Paese, da anni soggette a un progressivo impoverimento e ab- bandono a seguito di trasformazioni economiche e insensate politiche di territorio, stanno divenendo lo spazio per realizzare esperimenti collettivi di rigenerazione fisica e sociale. A Gagliano Aterno, in Abruzzo, un gruppo di giovani ricercatori, con il sostegno dell'ammini- strazione comunale, sta provando a invertire il processo di spopolamento con un lavoro lento e costante di ricostruzione di una comunit√†, che non √® solo territoriale. Una felicit√† possibile che per√≤ va protetta: l'impatto delle narrazioni calate dall'alto ‚Äď per esempio in funzione di una maggiore appetibilit√† turistica ‚Äď pu√≤ essere devastante per i luoghi che vi si specchiano. A discuterne con Sarah Gainsforth sono Antonio De Rossi (Riabitare l'Italia) e Raffaele Spada- no, del gruppo di ricerca Montagne in Movimento.
Due citt√† e l'Italia in mezzo √® un viaggio in tre tappe attraverso l'Italia condotto da Sarah Gainsforth (Abitare stanca) tra vecchi e nuovi modi di abitare, per cercare le risposte alle sfide economiche e ambientali del futuro: l'invecchiamento della popolazione, l'economia in transizione, i cambiamenti climatici.

23 SCRIVERE √ą UNA QUESTIONE DI FEDE
Mircea CńÉrtńÉrescu con Elvira Mujńćińá
21:15 BASILICA PALATINA DI SANTA BARBARA 6,5o
"C'√® chi fa prima una ricerca, delle bozze preliminari, traccia piani dettagliati, ma io non faccio tutto questo, perch√© √® tutto gi√† fatto, esiste in me, nel mio modo di intendere il mondo e la letteratura, anzi il mondo-letteratura". Leggendo queste parole di Mircea CńÉrtńÉrescu si pu√≤ gi√† intuire perch√© l'autore rumeno (Solenoide, la trilogia Abbacinante, Melancolia) sia considerato una figura che trascende la sola scrittura, per addentrarsi nella metafisica, nelle scienze naturali e nel simbolismo, un visionario a proprio agio col realismo magico, influenzato dalla tradizione fantastico-mitologica del proprio paese. Leggere CńÉrtńÉrescu √® un viaggio psichedelico in una Bucarest onirica e decadente, approfondirne il "non metodo" di creazione artistica un'esperien- za illuminante. Lo incontra la scrittrice e traduttrice Elvira Mujńćińá (La buona condotta).
L'autore parlerà in romeno, con interpretazione consecutiva in italiano.
In collaborazione con l'Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Venezia.

24 I LIBRI SONO IL MIO PANE QUOTIDIANO
Giacomo Poretti con Bruno Gambarotta
21:15 PIAZZA CASTELLO 6,5o
"Mattone polacco, minimalista, di scrittore morto suicida giovanissimo, copie vendute: due". In realtà le capacità di analisi letteraria di Giacomo Poretti vanno ben oltre la celebre battuta di Tre uomini e una gamba: l'attore e regista milanese, 33,3% del trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo, ha coltivato sin da piccolo la passione per libri e lettura e negli ultimi anni ha iniziato a dedicarsi alla scrittura. Conscio della "grande libertà di espressione" data dalla scrittura, si è dedicato alla riflessione sulla memoria e sulla fede, senza abbandonare la vena tragicomica che da sempre lo contraddistingue. Insieme a Bruno Gambarotta (Fuori programma. Le mie memorie alla Rai), l'autore di Che la fortuna vi perseguiti si racconta al pubblico del Festival, ripercorrendo una strada che parte dallo Zelig di Milano e arriva nella splendida cornice di piazza Castello.

----

Scaricate gratuitamente il programma e la mappa del Festivaletteratura. Le versioni cartacee sono anche reperibili nei principali punti di interesse del Festivaletteratura.

 


Ultime dal Festival

11 Set, 2023

I libri di Jakub già definito un capolavoro, Tokarczuk: 'Ma quanta fatica'

MANTOVA, 11 set. - "Un capolavoro assoluto della letteratura…
10 Set, 2023

Il Festivaletteratura chiude a quota 65mila presenze: +16% rispetto all'anno scorso

MANTOVA, 10 set. - I numeri sono importanti, e li daremo, ma…
10 Set, 2023

MACCHEMUSICA! quando la musica ha il potere di unire, ispirare e trasformare le anime

MANTOVA, 10 set. - La magica Piazza Castello di Mantova √® stata…

CineCity Mantova

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information