1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Giovedi, 23 Gennaio 3:06:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Business to Internet

Mantova non dimentica il sacrificio dei Martiri di Belfiore

Mantova MartiriBelfiore CerimoniaMANTOVA, 08 dic. - Si è tenuta ieri a Belfiore la Commemorazione dei Martiri presso il monumento di viale VII dicembre a Mantova.

Dopo l'esecuzione dell'inno di Mameli è intervenuto il professor Rodolo Signorini e successivamente gli studenti della classe 3a del Liceo Scientifico Belfiore ha letto brani tratti dal discorso di Paride Suzzara Verdi e gli alunni di 5a elementare della Primaria Martiri di Belfiore hanno letto una poesia.

E' poi intervenuto il presidente del Consiglio Comunale Massimo Allegretti del quale pubblichiamo il discorso integrale. Al termine del discorso è stata posta una corona in strada Cipata presso il monumento di Pier Fortunato Calvi.

Il discorso integrale di Massimo Allegretti, presidente del Consiglio Comunale di Mantova:

"Signori buongiorno, un sentito saluto.
A Sua Eccellenza Il Vescovo
All'Onorevole Senatrice Rauti
Alle Autorità Civili, Militari e Religiose
Alle Associazioni
e a tutti i presenti qui convenuti.
Un saluto particolare, a voi studenti, che siete qui per questa commemorazione.
Una commemorazione particolarmente sentita dalla nostra Città.
La storia del risorgimento italiano attraversò in modo drammatico la città di Mantova, che era città fortezza, e ultimo avamposto asburgico in terra italiana.
La vicenda dei Martiri di Belfiore è stata narrata in modo esemplare dal prof. Rodolfo Signorini, che ringrazio per essere memoria viva della storia mantovana. Grazie professore. Grazie davvero per le Sue parole.
La ferita dei Martiri di Belfiore è una ferita profonda, indelebile per la nostra comunità.
La città si strinse intorno ai propri patrioti che sentì come propri figli in quei tragici momenti, quando l'occupante Austro Ungarico nella persona del Maresciallo Radetzky emise la sentenza di condanna a morte.
Gli uomini che ricordiamo oggi. I patrioti che ricordiamo oggi, andarono incontro alla morte, a fronte alta, con passo sicuro, senza voltarsi indietro, nella assoluta certezza che il proprio sacrificio fosse un tributo accettabile per una causa superiore, per l'ideale di patria, per un ideale di libertà e giustizia, che era minato 167 anni fa dal dominio austriaco.
Ogni anno la città e le sue istituzioni ricordano questi uomini, ma ancora di più vi dico, dobbiamo ricordare con dignità e rispetto il loro esempio. La coerenza e la fierezza – merce rara oggi – con cui hanno servito i propri ideali fino alle estreme conseguenze, li rende eroi.
Parte di quegli ideali di patria, di libertà e giustizia che li hanno animati ci permettono oggi di vivere in pace.
Per questo ricordiamoci tutti che la democrazia non è un dono, ma una conquista.
Che la pace non è un dono ma una conquista.
Che la convivenza civile non è un dono ma una conquista.
E le conquiste vanno conservate con costanza, impegno, e serietà di intenti, altrimenti le si perdono.
La democrazia e il vivere civile non sono concetti astratti con cui riempire discorsi più o meno efficaci, più o meno convincenti.
La democrazia e il vivere civile si preservano esercitandoli giorno per giorno con il proprio agire quotidiano, con il proprio comportamento, che deve essere sempre rispettoso delle leggi e delle altrui diversità.
Voi giovani siete nati e cresciuti in una enorme patria che è il continente europeo.
Un continente che fino a qualche decennio fa ha conosciuto i peggiori conflitti dell'umanità.
L'elaborazione della memoria della storia europea – di cui anche la vicenda dei Martiri di Belfiore è parte – è un dovere di ogni cittadino europeo, e anche nostro.
Oggi l'Europa è un continente che ha deciso di anteporre la pace tra se e il mondo intero. E non è cosa da poco.
Un continente all'avanguardia nel rispetto dei diritti umani e del pluralismo politico.
L'Europa è una società libera e aperta ove il primato della legge e del diritto è uguale per tutti; e questo non è un punto di arrivo, ma un punto di partenza per creare una comunità che deve essere esempio di civiltà nel mondo.

Cari ragazzi rifuggite dalle vie brevi, dalle facili illusioni, dagli stereotipi culturali, da chi possiede la verità su tutto. Sono solo palliativi per creare indifferenza e disimpegno. Indifferenza e disimpegno non portano a nulla di buono.
Sappiate essere cittadini.
Sappiate assumervi la responsabilità di vivere in modo partecipe alla vita pubblica. Ciascuno con i propri orientamenti, ma sempre partecipi.
La democrazia non concede deroghe ai singoli. Non esistono uomini della provvidenza, uomini forti, se non nella fantasia di sudditi che si rifiutano di diventare cittadini.
La democrazia siete voi! La democrazia è ciascuno di noi. Fate tesoro del sacrificio dei molti che ci hanno preceduto.
Aprite i libri di storia e cercate lì gli esempi più virtuosi, perché è sempre l'esempio a dare dignità e credibilità alle nostre opinioni, le sole parole non bastano.
Gli uomini che ricordiamo oggi, furono, sono, e saranno esempio per tutti.
La loro condotta li ha portati anche oggi accanto a noi, attraversando la storia, dove i secoli sono attimi. Dove solo ieri quegli uomini, in questo luogo, trovarono la morte.

La città di Mantova 167 anni dopo li ricorda con profonda deferenza.
Con il più grande rispetto.
Con commozione.
A:
Don Giovanni Grioli
Don Enrico Tazzoli
Angelo Scarsellini
Bernardo de Canal
Giovanni Zambelli
Carlo Poma
Don Bartolomeo Grazioli
Carlo Montanari
Tito Speri
Pietro Frattini
Pietro Fortunato Calvi".

Powered by Bullraider.com


OCM UnaPoltronaPerDue1 Dedicated
NaturaSì Mantova1 Dedicated
APAM1 Dedicated
CinemasalediMantova1
RubricaOnline1

Staff - Agenzia per il lavoro

Pubblicita1

Ultimi Articoli

23 Gen, 2020

Mantova, Senologia in crescita: +15,7% di interventi nel 2019

MANTOVA, 23 gen. - Un'area di week surgery attiva 24 ore su 24,…
23 Gen, 2020

Ricerca, nuovi farmaci antitumorali dai dolcificanti artificiali

ROMA, 23 gen. – Uno studio di un team internazionale guidato da…
23 Gen, 2020

Politica, Pizzarotti: 'Il 2020 potrebbe essere l'anno della fine del Movimento 5 Stelle'

PARMA, 23 gen. – Per il sindaco di Parma Federico Pizzarotti per…
22 Gen, 2020

Casaloldo, 73enne ferito da un colpo d'arma da fuoco

CASALOLDO, 22 gen. - Un uomo di 73 anni è rimasto ferito questa…
22 Gen, 2020

Corneliani, il Tribunale di Brescia respinge il ricorso degli azionisti di minoranza

MANTOVA, 22 gen. - Il Tribunale di Brescia ha respinto il…
22 Gen, 2020

Castiglione, minore trovato a giocare nella sala slot: sanzione per il titolare

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE, 22 gen. - Quando il 17 dicembre…

Partner

OficinaOcm1 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Conservatorio di Musica Lucio Campiani

Sport media

CalcioA5 Mantova1
Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information