1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Domeinca, 9 Agosto 1:30:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Agon Spa

Mantova, 300 studenti in piazza per il diritto allo studio. 'No al decreto Renzi-Giannini'

Mantova CorteoStudentesco DecretoRenzi-GianniniMANTOVA, 10 ott. - Studentesse e studenti degli istituti superiori cittadini sono scesi in piazza per manifestare in favore del diritto allo studio e contro il progetto di riforma del Governo Renzi.

Circa trecento studenti sono partiti in corteo alle nove dalla stazione Apam di viale Risorgimento sfilando dietro ad uno striscione dal sapore ironico "Fidarsi è bene, ribellarsi è meglio!". Una mobilitazione organizzata da Network Studentesco e Collettivo Hsl che si lega a quelle in corso nelle principali cittĂ  del Paese.

Dal camioncino e dai megafoni gli studenti denunciano il fatto che a Mantova le scuole cadono a pezzi, le classi sono sovraffollate e mancano i materiali didattici e i laboratori; per questi motivi i ragazzi non credono alle favole che vengono raccontate sulla "buona scuola" che il duo Renzi-Giannini sta pianificando.

Un "nuovo corso" in cui le scuole saranno sempre più simili ad aziende dove ciò che conta non è il sapere critico, ma la capacità di adattarsi alle esigenze delle imprese.

"Da decenni ogni governo ha tagliato sulla scuola, adesso vogliono far sembrare la prossima riforma come una cosa positiva con parole ad effetto, ma non ci stiamo" spiega una studentessa.

Nel mirino della contestazione c'è anche la questione dei trasporti pubblici che versano in condizioni insostenibili a causa dei tagli e dei rincari. Dalle finestre di via Venti Settembre alcuni cittadini incoraggiano gli studenti. Nonostante la giovane età, chi scende in piazza percepisce che la condizione di precarietà è quella che li aspetta una volta finito il percorso scolastico e infatti nel corteo spunta anche uno striscione contro il Jobs Act, il discusso provvedimento governativo che punta a demolire quello che resta dello statuto dei lavoratori. Durante lo svolgimento della manifestazione anche alcuni docenti precari si sono uniti al lungo serpentone studentesco.

Davanti al Comune di Mantova il corteo si ferma e partono cori contro l'amministrazione in carica per la "farsa" che si sta consumando in queste ore: alcuni studenti rincarano la dose depositando pile di libri davanti all'ingresso del Comune rivendicando un libero accesso al sapere in contrasto con gli esorbitanti costi dei libri di testo che gravano pesantamente sulle famiglie. La manifestazione è poi ripartita per concludersi una volta arrivati in piazza Mantegna.

Powered by Bullraider.com


Ultimi Articoli

09 Ago, 2020

Cinema e teatro in lutto: addio all'attrice Franca Valeri

ROMA, 9 ago. - Cinema e treatro in lutto per la morte di Franca…
09 Ago, 2020

Esplosione a Beirut, 120 feriti gravi e 60 persone ancora disperse

BEIRUT, 9 ago. – A Beirut oltre 60 persone risultano ancora…
09 Ago, 2020

Sventata truffa ai danni di una 95enne in Valletta Paiolo, denunciati due finti carabinieri

MANTOVA, 09 ago. - I carabinieri del Nucleo Operativo e…
09 Ago, 2020

Coronavirus, Salvini: 'Conte e il governo andrebbero arrestati'

ROMA, 9 ago. – Il segretario della Lega Matteo Salvini ha…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltĂ  per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

CineCity Mantova

Partner

OficinaOcm1 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Sport media

CalcioA5 Mantova1
Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information