1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Lunedi, 11 Dicembre 12:04:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

CittĂ  del Sole Mantova

Fonte Battesimale, Altare, Ambone e Sede Vescovile in S. Andrea: autorizzato dalla Soprintendenza il progetto di adeguamento liturgico

Mantova SantAndrea AdeguamentoLiturgico1MANTOVA, 20 apr. - La Diocesi di Mantova, ottenuta l'autorizzazione dalla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le Province di Brescia, Cremona e Mantova, è pronta a realizzare il progetto di adeguamento liturgico della Basilica di S. Andrea.

ProcederĂ  dunque alla realizzazione del nuovo fonte battesimale, la "vasca" sulla cui opportunitĂ  si era acceso un vivace dibattito critico, del rinnovato Altare, dell'Ambone e della Sede Vescovile.

L'annuncio ufficiale è stato affidato alla stampa questa mattina presso la sala Maria Teresa del Seminario Vescovile insieme alle specifiche dettagliate del progetto che riguarda l'adeguamento liturgico che non intende cambiare l'impronta fondamentale della Basilica, ma adeguare la funzionalità secondo le indicazioni del Concilio Vaticano II e della Nota Pastorale della C.E.I. sull'argomento.

Mantova SantAndrea AdeguamentoLiturgico2Alla conferenza stampa hanno partecipato il Vescovo Roberto Busti, l'architetto Alessandro Campera, mons. Giancarlo Manzoli, l'economo dott. Giovanni Rodelli, mons. Claudio Giacobbi, il liturgista don Luigi Girardi e il progettista, l'architetto Paolo Zermani, il quale ha descritto i particolari costruttivi delle opere che verranno realizzate.

All'origine del complesso intervento la necessitĂ  di sostituire l'altare, costruito 50 anni fa in legno e oggi in condizioni precarie, inserendolo in una collocazione funzionale alle esigenze liturgiche attuali che prevedono anche una necessitĂ  di risposta alla richiesta di battesimi in etĂ  matura, secondo l'orientamento pastorale della Chiesa di oggi.

La progettazione ha tenuto conto di criteri fondamentali, a garanzia del rispetto storico e della spazialitĂ  della Basilica, come evidenziato dall'architetto Zermani:

Mantova SantAndrea AdeguamentoLiturgico3"Tutti i fuochi liturgici progettati avranno carattere di reversibilità rispetto all'edificio di culto, rispettando quindi tutte le parti architettoniche della Basilica, garantendo anche la perfetta conservazione del pavimento attuale. Volendo considerare il dibattito avvenuto nei mesi scorsi, il fonte battesimale, oltreché risultare reversibile, sarà realizzato attraverso componenti assemblati che ne garantiranno la possibilità di smontaggio nelle occasioni per le quali fosse richiesta la fruizione dello spazio originario".

I tempi di realizzazione non sono ancora definiti, ma da ora saranno attivate le procedure preliminari all'inizio dei lavori veri e propri.

Queste le descrizioni tecniche degli elementi progettati:

4) Fonte Battesimale. Il Fonte Battesimale è collocato sull'asse traversale dell'aula, nel transetto nord-ovest, in prossimità dell'ingresso di sinistra. E' situato dopo la porta principale, in forma rettangolare, di dimensione 477 x 275 cm, in marmo rosa di Verona, analogo a quello ampiamente utilizzato in S. Andrea.

Il Fonte si conforma come una vasca di spessore sottile, quasi una grande lastra scavata di altezza 26 cm., adeguatamente sollevata da terra (5 cm.) per un altezza totale di 31 cm. Una rampa occupa la prima metĂ  della vasca, consentendo il raccordo tra la quota superiore e la quota del fondo, sita nella seconda metĂ , quest'ultima riempita da un velo d'acqua di circa 10 centimetri.

Dopo l'ingresso, il rito si compie quindi attraverso la salita, la successiva discesa nell'acqua e la riemersione: un percorso quale rito ideale di "passaggio" e accesso alla comunitĂ  cristiana, diretto verso l'Altare e il centro ipogeo della chiesa, ove si custodisce la reliquia del sangue di Cristo, ma anche verso il nucleo architettonico generatore dell'antica fabbrica.

Mantova SantAndrea PresentazioneProgettoLa scelta di utilizzare l'area del transetto sinistro, con il suo ingresso, offre la collocazione migliore per la vasca battesimale, pensando in particolare alla dinamica celebrativa della Veglia Pasquale e ai movimenti richiesti, che collegano porta d'ingresso, ambone, fonte battesimale e altare. La vasca battesimale è pensata in modo da dover essere «attraversata»; così esprime simbolicamente la direzionalità dell'itinerario battesimale, come un esodo pasquale, e la necessità di immergersi nella morte di Cristo per partecipare della sua risurrezione.

Come ricorda la Nota Pastorale della Conferenza Episcopale Italiana sull'Adeguamento delle Chiese secondo la riforma liturgica, la celebrazione del Battesimo viene riconosciuta come la "porta della fede", il cui valore essenziale può essere recuperato, lungo la vita del cristiano, anche grazie alla costante visibilità del battistero, vero "memoriale" del sacramento.

Powered by Bullraider.com

Ultimi Articoli

11 Dic, 2017

Basket A2, gli Stings vincono un difficile match contro Roseto al Palabam

MANTOVA, 11 dic. - La Dinamica Generale Mantova riesce ad avere…
11 Dic, 2017

Alzheimer, diagnosi piĂą precoce con la Pet

ROMA, 11 dic. – La Risonanza magnetica è l'esame piĂą utilizzato…
11 Dic, 2017

Turismo, previsioni buone per Natale e Capodanno. Preferenza per destinazioni al caldo

MILANO, 11 dic. – In base ai dati dell'ultimo report…
11 Dic, 2017

Politica, Salvini in piazza contro lo ius soli: 'Noi il futuro'

ROMA, 11 dic. – Per il leader della Lega Matteo Salvini "la…
10 Dic, 2017

Il forcing finale non basta: al Martelli il Mantova pareggia 0-0 con l’Ambrosiana

MANTOVA, 10 dic. – Ci ha provato fino all'ultimo a scardinare la…

Partner

Ocm Musicalmente2
IlNotturno1

OCM Tempo d'Orchestra

Goparc

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information