1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Domeinca, 29 Novembre 6:20:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Una serie, un libro e una canzone: un tuffo nel passato, fra 'corone' e draghi

serie TheCrown1Bentornate e bentornati a una nuova pagina di consigli su serie tv, film, musica e libri. Spero che siate appassionati di storia, perché oggi faremo un tuffo nel passato per dedicarci a varie epoche storiche e ai racconti video-letterari-musicali che ne sono stati fatti.

Reduce da una laurea in lettere ho studiato tutto quello che si poteva studiare sull'argomento: dalla storia medievale a quella contemporanea passando per Carlo V, l'umanesimo e le congiure. Il passato mi affascina, e più è lontano meglio è. Durante questo viaggio toccheremo varie epoche, partendo dalla più recente: il Novecento.

Serie tv. È appena uscita la quarta stagione di "The Crown", serie tv che, tra drammi e una pungente ironia, racconta la vita di Elisabetta II e della famiglia reale britannica. Si tratta di un colosso di Netflix (è la serie televisiva più costosa di sempre, con un budget stimato di 130 milioni di dollari a stagione) e di una grande prova per i tanti attori che hanno vestito i panni dei reali, in primis l'acclamatissima Claire Foy che ha interpretato la Regina Elisabetta nelle prime due stagioni. Tanti retroscena, amari e divertenti, mostrano la vita dentro e fuori da Buckingham Palace. È indubbiamente una delle mie serie tv preferite e sfido chiunque a non definirla un vero e proprio capolavoro. Se amate la storia ma non sapete rinunciare a intrighi, complotti e amori passionali consumati nell'ombra di in una qualche camera reale, non potete perdervi "I Tudors". Il tormentato e affascinante (più nella finzione che nella realtà) Enrico VIII, che cambia mogli come fossero calzini, non vi farà annoiare nemmeno per un momento: pronto ad agire in qualsiasi modo per raggiungere i propri obiettivi, si divincolerà per tutte e quattro le stagioni tra intrighi politici, questioni religiose e ovviamente i suoi molteplici amori. Non aderentissimo alla realtà ma pur sempre interessante è "Gli ultimi zar", che a metà tra finzione e documentarismo racconta le vicende che hanno portato alla fine dei Romanov e della casa reale russa. Interessante, in particolare, la figura di Rasputin, dipinto come un santone che dalla desolata Siberia arriva ad avere un'enorme influenza sullo zar Nicola II. Per quanto riguarda i film ce ne sono di famosissimi che tutti abbiamo visto, ma tra i meno conosciuti consiglio "Le quattro piume" e "La sottile linea rossa"

Passiamo ora alla musica. Segnalo un progetto molto interessante della redazione di Vanloon, un programma di storia in onda il sabato alle 14 su Radio Città Fujiko, che attraverso un percorso di podcast analizza musicisti contemporanei, al massimo degli anni Ottanta, per comprendere come oggi, nella nostra società, si ragioni su quanto avevamo alle spalle e quanto la rappresentazione del passato possa influenzare la narrazione del presente. I podcast si trovano su radiocittàfujiko.it.

Concludiamo con i libri. Valerio Massimo Manfredi credo lo conosciate tutti, è uno scrittore e storico italiano famoso all lover the world, anche grazie ai suoi romanzi. Visto che questa è una rubrica indie, voglio consigliarvi due suoi libri che sono tra i meno conosciuti ma, a mio parere, tra i più belli. Il primo è "L'impero dei draghi", ovvero la storia vera di una legione romana che si era persa sulla via della seta in Cina. L'aneddoto interessante è che in Cina esiste tuttora un villaggio in cui i tratti degli abitanti sono caucasici e la pelle bianca, e in cui sono stati ritrovati geni risalenti all'Europa dell'epoca romana. Il secondo è "L'armata perduta" che racconta, in forma romanzata, la vicenda della lunga marcia dei diecimila mercenari greci assoldati dal principe persiano Ciro il Giovane per tentare di detronizzare il fratello, Artaserse II: la storia dei diecimila è documentata nel V secolo a.C. da Senofonte nell'Anabasi. La storia viene vista attraverso gli occhi di Abira, una giovane donna che, per amore, seguirà l'armata dal suo villaggio nel nord della Siria fino a Cunassa, nelle vicinanze di Babilonia dove si svolge la battaglia che vedrà la vittoria sul campo dei greci ma anche la morte di Ciro, evento che rende impossibile il proseguimento della missione e costringe i mercenari ad intraprendere un durissimo viaggio di ritorno verso le coste del mar Nero. Da notare che, sebbene l'armata fosse inizialmente formata da circa tredicimila soldati, essa è passata alla storia come "i Diecimila"; di questi solo seimila arriveranno alla fine dell'avventura.

Isabella Benaglia


Segni2020B Dedicated
NaturaSì Mantova1 Dedicated
APAM1 Dedicated
CinemasalediMantova1
RubricaOnline1

Staff - Agenzia per il lavoro

Pubblicita1

Ultimi Articoli

29 Nov, 2020

Brusaferro (Iss): 'Sarà un Natale a misura di Covid'

ROMA, 29 nov. – "Per quest'anno dobbiamo immaginarci un Natale a…
29 Nov, 2020

Von der Leyen: 'L'Ue si è fatta in quattro per aiutare i Paesi membri. I fondi sono la possibilità di decidere il futuro'

BRUXELLES, 29 nov. – "L'Europa s'è desta: si è fatta in quattro…
28 Nov, 2020

Ultimi giorni per gustarsi tutti gli spettacoli di Segni online

MANTOVA, 28 nov. - Il Festival Segni è terminato lo scorso 8…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltà per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

CineCity Mantova

Partner

OficinaOcm1 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Sport media

CalcioA5 Mantova1
Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information