Basket A2, Udine è troppo per una Staff ancora 'incerottata': Stings sconfitti in casa

partita campionato Stings-UdineMANTOVA, 23 nov. - La Staff Mantova cade in casa alla Grana Padano Arena di fronte a un Old WIld West Udine troppo forte per i mantovani, almeno in questo frangente del campionato.

Diciotto i punti di differenza alla sirena finale con i friulani che vincono, meritatamente, 99 a 81.

Gli Stings, però, di attenunati ne hanno. Nel senso che la squadra, come noto, è stata flagellata dal covid-19 che ha colpito quasi tutti i giocatori ritardone la preparazione atletica e anche tattica. Tutto il team, infatti, si è negativizzato non molti giorni fa e Di Paolantonio non ha avuto molto tempo per preparare la partita, la terza di campionato nonostante per entrambe le squadre fosse l'esordio. Ma l'emergenza sanitaria ha stravolto anche il calendario.

Il quintetto titolare degli Stings ha tenuto su la baracca come dimostrano i 21 punti di James, i 16 di Cortese, i 15 di Ghersetti, i 13 di Bonacini (autore anche di 9 assist, il migliore dei suoi) e i 13 di Weaver. Mentre sono mancati i punti delle rotazioni, della panchina: solo 5 arrivati da Maspero (4) e Infante (1). Male anche ai rimbalzi i mantovani come dimostrano lo score che dice Mantova 19, Udine 31.

Eppure la Staff è partita bene e nel primo quarto è riuscita a chiudere avanti per 27 a 22 dimostrando - grazie alle buone prestazioni di Bonacini e Cortese - di poter tener testa ai quotati ragazzi di coach Boniciolli.

Ma il secondo quarto per gli Stings è da incubo, con un parziale di 9 a zero per Udine che taglia le gambe alla Staff. Protagonista assoluto è Pellegrino. Mantova rimane attaccata al match grzie a James e Ghersetti e riesc e a recuperare fino al -1, ma Amanto e Giuri riallungano.

Si va al riposo lungo con Udine avanti 43-50.

Al rientro dagli spogliatoio gli Stings sembrano aver trovato l'energia giusta per reagire con James e Cortese che accorciano fino al -2. Ma Antonutti e Giuri rimandano indietro Mantova e ci pensa Johnson, fino ad allora non molto sul pezzo, a portare i suoi sul +15 in pochissimo tempo. Il terzo quarto si chiude con Mantova a -11 (66-77).

Nell'ultimo quarto Udine controlla e Mantova non ne ha più.

TABELLINO

Staff Mantova – Apu Old Wild West Udine 81-99 (27-22, 16-28, 23-27, 15-22)

Staff Mantova: Christian James 21 (6/14, 3/4), Riccardo Cortese 16 (5/5, 2/5), Mario jose Ghersetti 15 (2/8, 3/7), Davide Bonacini 13 (5/5, 0/1), David Weaver 11 (3/3, 1/1), Lorenzo Maspero 4 (0/0, 0/2), Luca Infante 1 (0/1, 0/2), Matteo Ferrara 0 (0/0, 0/1), Lorenzo Ziviani 0 (0/0, 0/0), Franco Flan 0 (0/0, 0/0), Andrea Albertini 0 (0/0, 0/0), Bogdan Mirkovski 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 12 / 13 – Rimbalzi: 19 5 + 14 (Mario jose Ghersetti, Davide Bonacini 4) – Assist: 15 (Davide Bonacini 9)

Apu Old Wild West Udine: Francesco Pellegrino 17 (6/7, 0/0), Dominique Johnson 16 (2/5, 4/6), Michele Antonutti 16 (5/7, 0/2), Andrea Amato 13 (1/3, 3/8), Marco Giuri 11 (1/1, 3/4), Nazzareno Italiano 9 (0/1, 2/4), Joseph yantchoue Mobio 5 (0/0, 1/1), Lodovico Deangeli 5 (0/0, 1/1), Vittorio Nobile 4 (2/3, 0/3), Nana Foulland 3 (1/4, 0/0), Riccardo Azzano 0 (0/0, 0/0), Matteo Schina 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 21 / 25 – Rimbalzi: 31 12 + 19 (Francesco Pellegrino 7) – Assist: 22 (Andrea Amato 8)

(am)

 

StaffSpa AgenziaPerIlLavoro3 Inside

 



Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information