1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Venerdi, 3 Febbraio 7:58:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Sclerosi multipla, una nuova terapia farmacologica per 113mila pazienti

SclerosiMultipla2ROMA, 12 nov. - In Italia vivono circa 133mila persone affette da sclerosi multipla, una patologia autoimmune neurodegenerativa che interessa il sistema nervoso centrale. La sclerosi multipla rappresenta la prima causa di disabilitĂ  neurologica tra i giovani adulti e si calcola che ogni anno nel nostro Paese siano colpite da questa patologia circa 3.800 nuove persone, in prevalenza donne.

La sclerosi multipla, fin dalla sua diagnosi, cambia la vita e costringe la persona e la sua famiglia a ridefinire l'organizzazione e i progetti nel breve e nel lungo periodo con un impatto sia sulla sfera emotiva che su quella fisica. La forma piÚ frequente è quella recidivante-remittente che interessa oltre 113mila persone nel nostro Paese (l'85% dei casi). Si contraddistingue per l'alternanza di fasi, della durata imprevedibile, caratterizzate dall'insorgenza di deficit neurologici improvvisi con altre di remissione (completa o parziale).

Oggi la terapia orale ozanimod, per questa categoria di pazienti, è in grado di prevenire l'atrofia cerebrale correlata al deterioramento cognitivo, come indicano i dati di 13 diversi abstracts relativi a studi condotti su ozanimod, presentati da Bristol Myers Squibb al 38esimo Congresso dell'European Committee for Treatment and Research in Multiple Sclerosis (Ectrims), che si è chiuso il 28 ottobre ad Amsterdam. Queste ultime evidenze scientifiche sono state presentate ieri in una conferenza stampa online.

"La riduzione del tessuto cerebrale è strettamente correlata al deficit cognitivo soprattutto nella forma recidivante-remittente – sottolinea Massimiliano Calabrese, professore associato di Neurologia dell'Università di Verona e dirigente medico presso la Neurologia B dell'Aou Integrata di Verona -. Ad Amsterdam sono stati presentati due studi (basati sui dati dei trial Sunbeam, Radiance e Daybreak) che hanno indicato come i pazienti trattati con una terapia ad alta efficacia come ozanimod manifestino un rallentamento della perdita di tessuto cerebrale (valutata mediante risonanza magnetica) e del conseguente deterioramento cognitivo, rispetto ai pazienti trattati con Interferon beta 1°".

La patologia, "se non controllata – ancora Calabrese - può portare a gravi conseguenze: sulla vita del paziente che rischia di perdere la propria autonomia ed il suo ruolo attivo nella società; sulla famiglia del paziente che deve farsi carico della sua assistenza nella vita quotidiana; e sul sistema sanitario nazionale che deve far fronte ad ingenti costi diretti ed indiretti. Si pensi che la sclerosi multipla presenta dei costi complessivi che ammontano a oltre sei miliardi di euro l'anno. Diventa fondamentale quindi avere a disposizione cure in grado di bloccare la malattia in fase iniziale prevenendo così la progressione della disabilità fisica e cognitiva e preservando quindi la qualità di vita del paziente". All'Ectrims è stata, inoltre, presentata l'analisi ad interim dello studio di Fase 3 Daybreak Ole su ozanimod. L'efficacia a lungo termine della terapia – si legge in una nota - è stata mantenuta dopo oltre 60 mesi di trattamento. È stato evidenziato che il 68% dei pazienti arruolati era libero da recidiva alla data cut off dello studio.

(adnKronos)


Ultimi Articoli

03 Feb, 2023

Terapia Anticoagulante Orale (Tao), il Poma fra i primi tre centri in Italia

MANTOVA, 03 feb. - Il Tao (terapia anticoagulante orale)…
03 Feb, 2023

Salute, in 9mila supermercati le arance rosse della salute per la ricerca contro i tumori

ROMA, 03 feb. - In occasione del World Cancer Day, tornano le…
03 Feb, 2023

Tentata rapina in una farmacia di Mottella: la Polizia arresta tre persone

SAN GIORGIO BIGARELLO, 03 feb. - Lo scorso 31 gennaio la Polizia…
03 Feb, 2023

Ucraina, Pentagono: 'Improbabile la riconquista a breve della Crimea'

WASHINGTON, 03 feb. – Per il Pentagono è molto improbabile che…
02 Feb, 2023

Morte di Yana, sabato l'autopsia e martedĂŹ i rilievi del R.I.S.

CASTIGLIONE DELLE STIVIERE, 02 feb. - La Procura della…
02 Feb, 2023

Miseria & NobiltĂ . Giacomo Ceruti nell'Europa del Settecento, a Palazzo Te la presentazione della mostra

MANTOVA, 02 feb. - VenerdĂŹ 3 febbraio alle ore 11.00 si terrĂ …

CineCity Mantova

Partner

OficinaOCM2 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Sport media

Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information