Nuova modalità telematica per comunicazione preventiva lavoro autonomo occasionale

  • Stampa

Lavoro Innovazione1A completamento delle novità in materia di comunicazione preventiva per l'attivazione di prestazioni di lavoro autonomo occasionale – introdotta dal DL 146/2021 dal 21 dicembre scorso – il Ministero del Lavoro ha completato il percorso volto alla piena attuazione della disposizione.

Da 28 marzo 2022, infatti, è stato introdotto un modulo telematico – nell'ambito del portale ministeriale "Cliclavoro" – utile per la gestione dell'adempimento.

Il nuovo modello telematico è formato da 4 sezioni:

- dati committente
- dati anagrafici collaboratore
- dati relativi alla collaborazione (durata prevedibile, oggetto e compenso prevedibile)
- dati per invio comunicazione.

Per quanto riguarda la durata della collaborazione il sistema impone di individuare una scelta alternativa tra
- entro 7 giorni
- entro 15 giorni
- entro 30 giorni (durate superiori a 30 giorni impongono l'effettuazione di più di una comunicazione).

In conclusione, da ora in avanti le comunicazioni preventive obbligatorie per l'attivazione di lavoro autonomo occasionale – nei casi previsti dalla norma e dalle indicazioni ministeriali (come analizzati in nostre precedenti Newsletter) – dovrà essere effettuata utilizzando il nuovo modulo telematico nel portale "Cliclavoro" e non più con agli indirizzi di posta elettronica dedicati e riconducibili alle singole ITL.

A cura di Laboour Consulting

In collaborazione con Staff Spa


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information