Riflettere sull'Identità, ancora spunti per seguire Segni online

  • Stampa

Mantova SegniInfanzia TeenKitchenTableMANTOVA, 20 nov. - Il Festival Segni è terminato lo scorso 8 novembre, ma la piattaforma online segninonda.org è attiva fino al 30 novembre e potete rivedere tutti gli spettacoli e gli incontri dell'edizione di quest'anno comodamente da casa. Pubblicheremo quattro recensioni di diversi eventi in programma realizzate da un giovane spettatore, che potranno servire da stimolo e da consiglio per rinnovare l'atmosfera del Festival.

Ecco un interessante punto di vista su dibattito "Teen Kitchen Table".

Ho trovato il dibattito molto costruttivo sotto diversi punti di vista. Innanzitutto ho apprezzato molto il fatto che ognuno potesse portare un parte di esperienza personale per parlare di un tema piuttosto ampio come quello dell'identità.

Come identifichiamo noi stessi? Come ci sentiamo di esprimere la nostra identità? Queste sono domande alle quali non è sempre scontato rispondere, soprattutto perché non è così semplice imparare a conoscere se stessi. L'identità di ognuno di noi si manifesta non solo nelle cose che facciamo ma soprattutto nel modo in cui viviamo l'arte che ci circonda. In relazione a questo abbiamo anche parlato dell'efficacia del teatro, della musica e di ogni espressione d'arte come mezzo di trasmissione del proprio sentimento di individualità.

Riflettere su se stessi, a volte ci porta a pensare quante idee in comune abbiamo con gli altri, altre volte invece ci fa capire cosa ci rende unici e ci distingue nel nostro modo di essere dal pensiero degli altri.

Dobbiamo comunque sottolineare un aspetto di grande e fondamentale rilevanza nel teatro come in qualsiasi altro mezzo di espressione artistica: si impara sempre a vivere in comunione con identità diverse dalla nostra. Questa unione di più personalità ci insegna che il teatro non solo permette di esprimere se stessi, bensì è anche un bellissimo modo di relazionarci con il modo di essere degli altri.

In conclusione penso che la lenta ma costante maturazione a cui è sottoposta la nostra identità sia inevitabilmente condizionata dal modo in cui ci approcciamo all'arte. Non basta essere noi stessi ma è necessario saper esprimere il proprio pensiero anche attraverso diverse forme di arte.

Alberto Borelli, 4F, Liceo Scientifico Belfiore, Mantova


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information