1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Mercoledi, 27 Gennaio 2:46:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

In una scatola il mondo di Hermit, l'importanza degli spazi in tempi di lockdown e restrizioni

Mantova SegniInfanzia Hermit1MANTOVA, 03 nov. - La maratona di Segni online prosegue giorno dopo giorno da sabato 31 ottobre, quando il Festival è iniziato spostandosi su un terreno nuovo e inesplorato come quello virtuale del web.

Ma giorno dopo giorno i numeri e la partecipazopne anche attraverso la chat stanno dando conforto agli organizzatori, premiati per il coraggio e la caparbietĂ  di non voler rinuciare all'appuntamento nonostante il covid.

Oggi abbiamo visto uno spettacolo davvero divertente e ben fatto come Hermit, della compagnia olandese Simone de Jong con protagonista l'eclettico Koen van der Haijden. Uno spettacolo che potremmo definire essenziale o minimalista, pensato per un pubblico di bambini di etĂ  compresa fra i 3 e i 5 anni.

Sul palco una scatola di legno all'interno della quale il protagonista fa accadere proprio di tutto e ci fa stare proprio di tutto. Uno spettacolo sugl spazi, sulla limitazione degli stessi, sulla necessità di muoversi al meglio in quel che abbiamo a disposizione e con quel che abbiamo a disposizione. Uno spettacolo che, in tempi di covid e di conseguente lockdown e coprifuoco vari, può essere utile per far comprendere ai più piccoli che rimanera a casa, in casa, può diventare anche molto divertente e stimolante. Grazie a trovate e gag divertentissime, come quella dei campanelli che suonano un po' dappertutto e il protagonista costretto in uno spazio strettissimo che risponde "non c'è nessuno". I suoni, i movimenti e le gestualità del protagonista aiutano i più piccoli a stimolare i sensi e a rendere ancor più fervida la loro immaginazione.
Lo spettacolo Hermit, come tutti quelli nel palinsesto di Segni 2020, rimarrĂ  disponibile come contenuto e visibile fino al 30 novembre sulla piattaforma segninonda.org. (e.s.)

SUCCEDE A SEGNI. Intanto oggi arrivano a Mantova alcuni degli artisti di Una vetrina sul futuro sezione dedicata alla creatività emergente che giunge quest'anno alla seconda edizione grazie al sostegno di Fondazione BAM, Monte dei Paschi di Siena e Fondazione Cariplo, e che diventa "vetrina digitale". Una sezione speciale che unisce le due anime del festival, quella vicina ai fruitori e quella vicina ai giovani che provano a cimentarsi in una nuova professione e nello specifico nel settore dello spettacolo dal vivo. Gli allievi del Corso di Formazione sul Teatro di Figura ANIMATERIA – coordinato da Teatro Gioco Vita – presentano le proprie creazioni in anteprima a Mantova su segninonda.org: domani giornata di prove e riprese, la visione sarà disponibile dal 5 novembre.

Da domani invece si potrĂ  vedere la performance multimediale Anima meccanica che combina le musiche dal vivo della band mantovana OĂźA a proiezioni video di pura fantascienza opera dall'artista Luca Zampriolo, in arte Kallamity, vincitrice della call Vetrina sul futuro 2019.

Ampia la frequentazione anche negli spazi di confronto tra professionisti e spettatori: nella giornata odierna protagonisti di Finestre sul teatro ragazzi gli artisti Pietro Fenati della Compagnia Drammatico Vegetale, presente al Festival con lo Zoo di Pinocchio andato in onda proprio oggi, Jade Derudder che ha presentato lo spettacolo Panic, con il quale ha descritto un percorso intimo legato a una storia personale, affrontando il tema della depressione fra gli adolescenti, e Denis Garénaux della Compagnia francese Balle Rouge che ha illustrato il lavoro corale - che ha visto la collaborazione fra diversi artisti di vari discipline – che c'è dietro la costruzione dello spettacolo La palla rossa.

Nel primo pomeriggio il dibattito ha visto protagonisti i TEEN Ambassadors che si sono interrogati anche sul concetto d'identità in senso ampio e affrontato da diverse sfaccettature con l'intervento anche di due Rappresentanti del Parlamento europeo, Brando Benifei e Matteo Adinolfi, insieme a Maurizio Molinari, Responsabile dell'Ufficio a Milano del Parlamento europeo. Come si forma l'identità? Qual è il rapporto fra l'identità e il teatro? Qual è l'importanza della rappresentazione a teatro dell'identità soprattutto quando si parla di adolescenti? Queste solo alcune delle domande emerse, diversi gli interventi da più paesi, per arrivare a un concetto importante come quello di onestà: i giovani spettatori chiedono non tanto di avere degli adolescenti in scena a poterli rappresentare, ma degli adulti onesti che riescano a rappresentare la loro identità e il loro modo di stare al mondo. 80 gli operatori connessi dai paesi stranieri tra cui Spagna, Turchia, Francia, Canada, Belgio, Argentina, Germania, Olanda e Giappone.

La giornata di domani inizia alle 9:00 con Diorama, uno spettacolo che esce da una valigia e invita a cercare il lato positivo in ogni cambiamento o trasformazione; prosegue con La voce della balena, podcast creati per festeggiare i quindici anni del Festival nel segno degli animali simbolo e delle domande, spunti di riflessione che ognuno di essi ha portato con sĂ©: la balena, nella puntata di domani, s'imbatte nel pipistrello e nei suoi inediti punti di vista. Tornano i marchingegni fantastici di Jack e il fagiolo magico e il coinvolgente Peter Pan di Factory Compagnia. I ragazzi di ANG InRadio Mantova invece intervistano la Direttrice artistica di SEGNI, Cristina Cazzola, per farsi raccontare cosa è cambiato, al tempo del covid, nell'organizzazione di un Festival. Dal teatro alla scuola, altro luogo fortemente stravolto in questo delicato momento storico, con la chiacchierata tra Alessia Perina, giovane speaker, e il suo professore di letteratura e storia, Alberto Businco, del Liceo artistico Giulio Romano.

Nelle Pillole di resilienza delle 13:30 Alberto Pellai ci parla del concetto di noia generativa e ne La voce di Geppetto, l'ospite che domani accende un lume "nelle pancia della balena" è Francesco Riva.


Ultimi Articoli

27 Gen, 2021

Cina, imposte sanzioni su Pompeo e altre 27 personalitĂ  Usa

PECHINO, 27 gen. – In Cina il ministero degli Esteri ha…
27 Gen, 2021

Cgil, Cisl e Uil: quest'anno il Treno della Memoria corre sul web

MANTOVA, 27 gen. - Il Treno della Memoria si trasferisce dalle…
27 Gen, 2021

Memoria: quando Jolanda Dugoni raccontava l'orrore del lager

Riproponiamo in occasione del Giorno della Memoria uno stralcio…
27 Gen, 2021

Mantova, rapina al supermercato: arrestato 43enne pregiudicato

MANTOVA, 27 gen. - Nel primo pomeriggio di lunedì 25 gennaio gli…
27 Gen, 2021

Educazione Ambientale e pandemia: il Parco del Mincio a sostegno delle scuole dei Colli Morenici

MONZAMBANO, 27 gen. - Sono stati consegnati oggi alle scuole…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltĂ  per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information