1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Domeinca, 10 Dicembre 7:30:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

MantovaMusica. Massimo Mercelli e l’Ensemble Vivaldi de “I Solisti Veneti” venerdì 26 maggio a Palazzo Te

MercelliMassimo1MANTOVA, 23 mag. - Nuovo appuntamento, venerdì 26 maggio alle ore 18.45 nella Sala dei Cavalli di Palazzo Te, dei concerti di MantovaMusica del ciclo "DiciottoeTrenta".

Protagonisti, il noto flautista Massimo Mercelli e l'Ensemble Vivaldi de "I Solisti Veneti", storica formazione orchestrale fondata e a lungo diretta dall'indimenticato Claudio Scimone.

Mercelli e l'Ensemble Vivaldi proporranno un vivace e coinvolgente programma con musiche di Giuseppe Tartini e Antonio Vivaldi.

Il concerto sarà introdotto dal musicologo Livio Aragona.

Biglietti: intero 10 euro / ridotto 7 euro.

Per chi volesse conoscere più da vicino artisti ed organizzatori, MantovaMusica propone, dopo il concerto, "Vieni a cena con noi", per la condivisione di un momento conviviale di confronto e dialogo. È obbligatoria la prenotazione al nr. 0376/355566 entro il giorno precedente il concerto.

  • Per prenotazioni ed ulteriori informazioni: email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • tel. O376/355566 (mercoledì 15.30 – 18.00; giovedì/venerdì/sabato 10.00 – 12.30) – Whatsapp 388 5670997 (Indicare il proprio nome e cognome e il numero dei posti desiderati)
  • Prevendita online sul sito www.mantovamusica.com 

Massimo Mercelli ha eseguito prime assolute di Penderecki, Gubaidulina, Glass, Nyman, Bacalov, Galliano, Morricone, Galliano, Sollima, Piovani e Gabriel Prokofiev. Allievo di Maxence Larrieu ed André Jaunet, a 19 anni diviene primo flauto al Teatro La Fenice di Venezia, e vince importanti premi internazionali.


Suona regolarmente in alcune delle maggiori sedi concertistiche del mondo, tra le quali Carnegie Hall di New York, Herculessaal e Gasteig di Monaco, Teatro Colon di Buenos Aires, Concertgebouw di Amsterdam, Teatro alla Scala, Wigmore Hall di Londra, Parco della Musica di Roma, Filarmonica di San Pietroburgo, Čajkovskij Hall di Mosca e in svariati importanti Festival.

Ha collaborato con artisti quali Bashmet, Gergiev, M. Quarta, Morricone, Bacalov, Peter-Lukas Graf, A. Nicolet, Ramin Bahrami, A. Mayer, F. Mondelci, Igudesman & Joo, Jan Latham-Koenig e con orchestre come i Moscow Soloists, i Wiener Symphoniker, i Solisti Veneti, i Cameristi della Scala, la Prague Philarmonia, la Filarmonica di San Pietroburgo, i Virtuosi Italiani, i Salzburg Soloists, la Moscow Chamber Orchestra, la Franz Liszt Chamber Orchestra, i Solisti Aquilani.

Tra le tappe più significative della sua carriera ricordiamo la prima esecuzione "Façades" di Philip Glass col compositore al pianoforte e la prima assoluta della cantata di Ennio Morricone "Vuoto d'anima piena" diretta dal compositore; la partecipazione al concerto di apertura del Festival per gli 80 anni di Penderecki alla Filarmonica di Varsavia e al concerto dedicato all'Italia a Sochi durante le Olimpiadi. Nel novembre 2018 ha partecipato al Festival per gli 85 anni di Krysztof Penderecki alla Filarmonica di Varsavia.

Nel 2019 ha eseguito al Teatro alla Scala di Milano il Concerto n.2 di Michael Nyman, a lui dedicato e nel 2020, sempre al Teatro alla Scala, il Notturno Passacaglia di Ennio Morricone, anche esso a lui dedicato. Nel 2023, sarà protagonista con I Solisti Veneti della prima esecuzione di 3 concerti per flauto e orchestra a lui dedicati composti da Nicola Piovani.

L'Ensemble Vivaldi è una formazione cameristica composta dai più popolari membri de "I Solisti Veneti". L'orchestra, fondata nel 1959, ha raggiunto rapidamente una vetta internazionale destando l'incondizionato entusiasmo di pubblico e di critica con più di 6.000 concerti in oltre 90 Paesi, la partecipazione ai massimi Festival Internazionali (oltre 30 concerti al Festival di Salisburgo), una discografia di oltre 350 titoli in LP, CD e DVD, una ricca serie di attività culturali e promozionali e di edizioni musicali e storiche.

"I Solisti Veneti" e Claudio Scimone hanno ottenuto i più alti riconoscimenti mondiali in campo musicale, dal Premio Grammy di Los Angeles a numerosi Grand Prix du disque dell'Académie Charles Cros di Parigi e quello dell'Académie du Disque Lyrique, numerosi Premi della Critica Dicografica in Italia e in altri Paesi e così via, fino all'originale Premio del Festival Bar con 350.000 voti di pubblico giovanile. Al Teatro La Fenice di Venezia è stato loro assegnato nel 2008 il Premio "Una vita nella musica" dell'Associazione Rubinstein, considerato allora in Italia come il Nobel della musica. Hanno collaborato con Placido Domingo, Josè Carreras, June Anderson, Ruggero Raimondi, Andrea Bocelli, Marylyn Horne, Sam Ramey, Itzaak Perlman, Sviatoslav Richter, Jean Pierre Rampal, James Galway, Salvatore Accardo, Uto Ughi. Sono stati i primi in Italia fin dal 1965 a tenere concerti nelle sedi delle scuole elementari e medie con appositi programmi e presentazioni. Hanno riportato alla luce centinaia di opere sconosciute del grande patrimonio musicale italiano, rivelando numerosi "grandi" del passato e curando la pubblicazione dell'opera omnia di Giuseppe Tartini. Molti fra i più noti compositori della nostra epoca, fra cui Ennio Morricone, Giuseppe De Marzi, Bussotti, Donatoni, Malipiero, Halffter, Constant, De Pablo, Corghi, Guaccero, Manzoni, Cadario, hanno dedicato musiche a Claudio Scimone ed a "I Solisti Veneti".


Ultimi Articoli

10 Dic, 2023

Clima, il 2023 sarà l'anno più caldo della storia

ROMA, 10 dic. - Il 2023 che si sta per chiudere sarà l'anno più…
10 Dic, 2023

Natale, la magia dell'atmosfera ancora la cosa preferita dagli italiani

ROMA, 10 dic. - Uno studio svolto su un campione di oltre 1.000…
09 Dic, 2023

Un altro Natale al Cinema del Carbone, al via la festa de tesseramento

MANTOVA, 09 dic. - Pronti per un nuovo anno al carbone. Domenica…

CineCity Mantova

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information