1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Sabato, 24 Luglio 2:24:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Mantova Chamber Music Festival. Il fascino di Trame Sonore conquista anche i turisti

Mantova TrameSonore LonquichKelemenKadeshaKokasAltstaedtMANTOVA, 02 giu. – Non solo gli appassionati cultori della musica da camera, ma anche i turisti sono conquistati dal Mantova Chamber Music Festival.

Un fascino davvero speciale, quello rappresentato dalla grande musica che risuona tra le pareti dagli ambienti più prestigiosi del patrimonio architettonico della città, che Trame Sonore regala anche al semplice visitatore.

E l'apprezzamento si traduce anche in numeri: sono 900 gli accessi registrati ieri a Palazzo Ducale in una giornata, il lunedì, di usuale chiusura.

 Anche il quarto giorno della nona edizione del Festival prodotto da Oficina Ocm ha regalato eventi di grande interesse e performance di straordinaria qualità artistica. L'inevitabile necessità di selezionare un percorso limitato all'interno del vasto programma giornaliero regala sempre e comunque un'esperienza speciale e decisamente appagante di partecipazione e conoscenza.

Mantova TrameSonore KelemenKokasConclusa in serata in piazza Santa Barbara con la bellissima interpretazione del quintetto con pianoforte Sz 23 di Béla Bartók offerta da Barnabas Kelemen, Jonian Kadesha, Katalin Kokas, Nicolas Alstaedt e Alexander Lonquich, la giornata ha offerto tanti altri momenti altrettanto avvincenti.

Come quello della mattina al Bibiena con Aljaž Beguš, clarinetto, Vicki Powell, viola e Gloria Campaner, pianoforte, e i vibranti duetti per violino con Barnabas Kelemen e Katalin Kokas nella spettacolare atmosfera della Camera dei Giganti a Palazzo Te.

Ancora un prezioso appuntamento sulle tracce dell'Artist in Residence, quello che ha visto protagonista Alexander Lonquich, applauditissimo insieme alla violoncellista Vashti Hunter in Galleria degli Specchi del Ducale, nell'interpretazione di Sonate di Fauré e Debussy.

Mantova TrameSonore RizziCampagnerStadlerEntusiastica, giustamente, l'accoglienza del pubblico anche per il Quatour Hermès e Andrea Lucchesini – splendido Quintetto op. 44 di Schumann – al Bibiena, e per Marco Rizzi, violino, Alexey Stadler, violoncello e Gloria Campaner, pianoforte, eccellenti interpreti del Trio n. 2 op. 67 di D. Sostakovic.

Trame Sonore si conferma ogni giorno un prezioso scrigno di grande musica e straordinari interpreti. E oggi, gran finale per l'edizione 2021.


Ultimi Articoli

24 Lug, 2021

Dati della Camera di Commercio per il secondo trimestre 2021: crescita dello 0,5% del numero di imprese mantovane

MANTOVA, 24 lug. - I dati sulla natimortalità delle imprese, in…
24 Lug, 2021

Tra classica e jazz, intrecci di successo per Emiliano Paterlini, Eugjen Gargiola e Marcello Abate allo Studiottantuno

MANTOVA, 24 lug. – La calorosa approvazione del folto pubblico…
24 Lug, 2021

In giro per la città col kit da scassinatore: due denunciati dai Carabinieri

MANTOVA, 24 lug. – È stata la segnalazione di un cittadino al…
24 Lug, 2021

Pandemia, Inail: 'A giugno contagi sul lavoro al minimo'

ROMA, 24 lug. – In base al 18esimo report della Consulenza…
24 Lug, 2021

Ambiente, al via progetto italiano per decarbonizzazione dell'industria del vetro con l'idrogeno

MILANO, 24 lug. – E' partito il progetto italiano per la…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltà per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information