Addio a Raoul Casadei, il re del liscio. Era ricoverato causa complicanze Covid-19

  • Stampa

CasadeiRaoul3CESENA, 13 mar. - La musica piange la scomparsa di Raoul Casadei, il re del liscio.

Il 2 marzo era stato ricoverato al Bufalini di Cesena per il Covid, non sembrava grave, era entrato nell'ambulanza da solo, ma le sue condizioni sono peggiorate all'improvviso. Aveva compiuto 83 anni lo scorso 15 agosto.

Il coronavirus era entrato nel recinto Casadei, la tenuta di Cesenatico, che il re del liscio divideva con l'adorata moglie Pina e i figli Carolina, Mirna e Mirko, purtroppo per il grande Raul, conosciuto nel mondo con "Romagna mia", "Ciao mare" e tanti altri successi, è stato fatale.

Un ottimista nato, inventò la parola "liscio" nel senso che con la sua musica tutto andava liscio. Nel 1976 seguì il Giro d'Italia su una nave con le ruote, portando spettacolo e allegria in ogni tappa.


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information