1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Mercoledi, 8 Dicembre 2:50:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Benjamín Labatut, l’esplorazione del limite tra realtà e finzione e l’amore per la matematica, la sorella ‘matta’ della letteratura

Mantova Festivaletteratura Labatut-ValerioMANTOVA, 12 set. – "Mi piace lavorare sul concetto di limite, su prospettive opposte anche se ciò può significare sconfinare nella follia".

In collegamento in streaming dal Cile, dove vive, BenjamĂ­n Labatut ieri sera ha dialogato con Chiara Valerio che abilmente ha sfruttato l'occasione per approfondire la conoscenza dello spirito che anima la scrittura dell'autore di "Quando abbiamo smesso di capire il mondo" e del recentissimo "La pietra della follia".

Quasi sorpreso dall'eco della presenza del folto pubblico in piazza Castello, Labatut ha confermato la sua predilezione per l'approccio di stampo scientifico ai fatti anche irrazionali che affronta scrivendo.

"Non penso che la realtà sia cosÏ definita come si è abituati a credere e non costa nulla alterarla. La scienza studia le cose che hanno una ripetitività, ma lo fa sfidando le certezze. Un po' come la letteratura, la sua sorella "matta", che però ha una visione piÚ ampia".

È chiaro l'interesse di Labatut per la combinazione delle varie prospettive della scienza e della letteratura e la sua abilità riconosciuta sta nel saperle far coesistere.

E a proposito di matematica, la sua materia preferita, è pronto a riconoscere che "non c'è nulla di piÚ misterioso della matematica, come nell'essenza di dio. Direi che è molto vicina alla magia: usa formule molto simili e io sospetto che dio e i demoni abitino nella mente dei matematici".

La grande capacitĂ  di Labatut di affrontare i limiti del pensiero e della ragione si combina perfettamente con una dose di saggezza a cui contrappone sapientemente la finzione e quel pizzico di follia che rende ogni storia ancora piĂš avvincente.

(gmp)

----

Scaricate gratuitamente e stampate (fronte-retro) lo Speciale Festivaletteratura firmato L'Altra Mantova. La versione cartacea sarĂ  anche reperibile nei principali punti di interesse del Festivaletteratura.


AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltĂ  per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information