1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Venerdi, 22 Ottobre 10:15:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Vetrina Festival: sabato ad alti contenuti con Slavoj Žižek, Peter Godfrey-Smith, Manlio Castagna, Matteo Corradini, Carlo Verdone, Fouad Laroui e Benjamín Labatut

VerdoneCarlo2MANTOVA, 11 set. - Dopo la grande giornata di ieri, la kermesse mantovana arrivata al penultimo giorno promette un altro ricco programma di incontri.

Tra i tanti ospiti anche Slavoj Žižek, Peter Godfrey-Smith, Manlio Castagna, Matteo Corradini, Carlo Verdone, Fouad Laroui e Benjamín Labatut.

Ecco una serie di eventi che vi segnaliamo all'interno della nostra "vetrina festival".

 

104 - TESI, PROTESI, SINTESI
Slavoj Žižek con Mauro Carbone
11:00 piazza castello €7 s
Nell'era dell'iperconnessione e dei sogni transumani non sembra esserci posto per il vecchio Hegel, a meno che un filosofo faccia proprie le sue rivoluzionarie intuizioni e le porti nuovamente al centro del dibattito, provandone la tenuta davanti a bramose utopie di mercato e futuri soggetti all'imperio di macchine e algoritmi. Slavoj Žižek non è nuovo a imprese speculative di questo genere: dopo aver firmato un lungimirante diario filosofico sul tempo della pandemia (Virus), in Hegel e il cervello postumano – premessa del suo dialogo con Mauro Carbone (I poteri degli schermi) –, il pensatore sloveno è ricorso alla lampada della dialettica per illuminare un'epoca in cui si fa sempre più stretto il rapporto fra i processi mentali e i dispositivi digitali. L'ipotesi, tutt'altro che fantascientifica, di un cervello cablato, forse sta annunciando il secolo più hegeliano di sempre e solleva nuovi, impellenti interrogativi sulla nostra libertà. L'autore parlerà in inglese, con interpretazione consecutiva in italiano.

111 - UN MARE D'INTELLIGENZA
Peter Godfrey-Smith con Ferdinando Boero
14:45 palazzo san sebastiano €7 v
A molti sarà capitato di guardare con stupore uno dei numerosi video che si trovano in rete, relativi a taluni affascinanti comportamenti di polpi e seppie. Essi sembrano far percepire un'intelligenza grandemente sviluppata, che siamo soliti attribuire unicamente ai mammiferi. Il filosofo della biologia e scrittore australiano Peter Godfrey-Smith (Altre menti, Metazoa) è stato definito "un palombaro immerso nella scienza" e da tempo conduce i suoi lettori in viaggi ideali nelle profondità marine, alla scoperta di sistemi neurali, biologici e sociali di forme di vita lontane dall'essere umano moderno. Il problema della coscienza è di difficile dibattito e risoluzione, fatichiamo ad attribuirla a specie a noi filogeneticamente vicine e il campo di indagine sembra diventare ancora più misterioso se ci si inoltra lungo rami evolutivi più distanti. Insieme allo zoologo Ferdinando Boero (Ecologia della bellezza), Godfrey-Smith – in collegamento streaming – illustrerà il suo viaggio sottomarino alla ricerca del processo di "esperienza cosciente" nella mente animale.

114 - STORIE VERE
Manlio Castagna e Matteo Corradini con Vera Salton
15:30 casa del mantegna €7
Cosa cambia quando leggiamo una storia e sappiamo che è accaduta veramente? Che la o il protagonista ha vissuto realmente e sulla sua pelle quello che stiamo leggendo? E le storie di persone che si sono distinte nella loro esistenza cosa possono dire o valere per i giovani lettori? A queste e a tante altre domande risponderanno gli scrittori protagonisti dell'incontro: Matteo Corradini, che alla trasmissione della memoria ha dedicato gran parte dei suoi libri (Luci nella Shoah, Solo una parola, Irma Kohn è stata qui), e Manlio Castagna, che ha raccontato una vicenda drammatica del nostro Paese in La notte delle malombre. Guidati dalla libraia e docente Vera Salton coinvolgeranno i ragazzi in un percorso da scrittore a lettore a colpi di storie vere.

118 - BIANCOROSSO VERDONE
Carlo Verdone con Paola Saluzzi
16:45 piazza castello €7
"Con Sergio Leone, che è stato il mio padrino artistico e primo produttore, eravamo d'accordo che il mio debutto dovesse essere un film a episodi. [...] Bisognava trovare un comune denominatore che mettesse insieme questi caratteri colti dalla realtà e rivisti, corretti e deformati attraverso la mia lente d'ingrandimento". Sono passati più di quarant'anni dall'esordio di Carlo Verdone (Borotalco, Compagni di scuola, Si vive una volta sola) dietro alla macchina da presa e, da allora, il celebre regista, sceneggiatore e attore romano non ha mai smesso di indagare l'animo umano attraverso una comicità dalle sfumature amare, che si prende gioco degli stereotipi delle epoche che attraversa e si interroga sull'evolversi della quotidianità con "precisione sociologica". I suoi personaggi, oggetto di culto per intere generazioni di appassionati cinefili, sono ormai entrati nella memoria collettiva e, proprio a partire dal potere evocativo del ricordo, l'autore della recente autobiografia La carezza della memoria dialoga con Paola Saluzzi e si racconta al pubblico del Festival in un incontro che – ne siamo certi – sarà un sacco bello.

126 - IL MAROCCO È UN OGGETTO LETTERARIO
Fouad Laroui con Bruno Gambarotta
18:30 palazzo della ragione €7
"Quando studiavo matematica, i miei professori parlavano di eleganza della dimostrazione. Più la dimostrazione era corta ed efficace, più era considerata elegante. Per me, è una definizione che calza anche per il racconto", spiegava Fouad Laroui (La vecchia signora del riad, Le tribolazioni dell'ultimo Sijilmassi, Lo strano caso dei pantaloni di Dassoukine) in un'intervista del 2013. Non stupisce dunque che spesso, alla base dei romanzi dello scrittore, docente universitario ed economista marocchino, si trovi la questione dell'attenzione al linguaggio e della lingua come motore di incomprensioni, incontri e divertiti giochi semantici. Nato in Marocco, a Oujda, ma residente ad Amsterdam, Laroui sfrutta la distanza dalla propria realtà letteraria nordafricana come fonte di ispirazione per valorizzare il connubio tra differenti culture, i cui stereotipi e categorie preconcette decostruisce con ironia, "mettendo in discussione le radici della divisione odierna tra Oriente e Occidente". Lo incontra Bruno Gambarotta.

133 - I SOGNI FOLLI DELLA RAGIONE
Benjamín Labatut con Chiara Valerio
21:15 piazza castello €7
Siamo abituati a pensare le scienze – si parli di matematica, fisica o chimica – come un campo di studi dominato dalla logica e afferente alla sfera della razionalità, quando, molte volte, addentrarsi nell'ignoto richiede un salto verso territori sconosciuti e per questo inquietanti quasi quanto un incubo lovecraftiano. Benjamín Labatut (Quando abbiamo smesso di capire il mondo, La pietra della follia) racconta nelle sue opere le vite ai margini di scienziati rivoluzionari, le cui ricerche hanno camminato sul filo tra l'occulto e la ragione, connettendo esperienze psichedeliche al progresso scientifico. Come scrisse Robert Anton Wilson: "Se ti addentri nel regno della magia senza la spada della ragione, perderai la testa; allo stesso tempo, se porti con te solo la spada, senza il calice della compassione, perderai il cuore. Ma soprattutto, se entrerai senza la bacchetta dell'intuito, potresti rimanere in piedi sulla soglia per decenni". Del prezzo che la mente umana deve pagare quando giunge a importanti epifanie, il giovane autore cileno parlerà – in collegamento streaming – insieme alla scrittrice e matematica Chiara Valerio.

----

Scaricate gratuitamente e stampate (fronte-retro) lo Speciale Festivaletteratura firmato L'Altra Mantova. La versione cartacea sarà anche reperibile nei principali punti di interesse del Festivaletteratura.

 


AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltà per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

Segni

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information