1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Venerdi, 22 Ottobre 8:59:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Truffe online, i Carabinieri di Viadana denunciano 5 persone

Carabinieri Computer3VIADANA, 24 set. - Nei scorsi giorni i Carabinieri della Compagnia di Viadana, a conclusione di due distinte attivitĂ  d'indagine, hanno denunciato per truffa 5 soggetti.

Il primo episodio, vede vittima una 38enne residente a Acquanegra sul Chiese. La donna dopo aver visionato un'inserzione su un sito internet, versava la somma pattuita di 750,00 euro su una carta prepagata, per l'acquisto di un cane da compagnia, senza però ricevere nulla dal venditore che nel frattempo si rendeva irreperibile.

A seguito della querela sporta dalla parte offesa i Carabinieri della Stazione di Acquanegra sul Chiese riuscivano a risalire all'effettivo destinatario del denaro truffato, un 42enne campano, giĂ  gravato da precedenti di polizia specifici, che veniva denunciato alla competente AutoritĂ  Giudiziaria.

Analogamente un 56enne di Bozzolo, a seguito di pregressi contatti per una compravendita online veniva convinto ad effettuare sette ricariche del valore complessivo di 1800 euro su tre diverse carte di credito prepagate, senza però nulla ricevere in cambio. I successivi accertamenti posti in essere dai militari della Stazione di Bozzolo permettevano di risalire ai 4 truffatori, gravitanti in Toscana, già con precedenti specifici, che venivano deferiti ai competenti uffici giudiziari.

Con l'occasione, l'Arma di Viadana invita a porre attenzione prima di tutto ai siti dove si effettuano gli acquisti ed a verificare la reale esistenza del bene o del prodotto d'interesse.

Generalmente per gli acquisti affidarsi ai canali ufficiali e non effettuare mai pagamenti non tracciabili, come su carte prepagate; le inserzioni per la vendita di beni di valore con prezzi molto inferiori al valore di mercato devono far sorgere qualche ragionevole dubbio.

Inoltre diffidare sempre di email o messaggi, ancorché anticipati da contatti telefonici, poiché spesso mirano al furto di dati personali. Questa tipologia di attività predatoria, detta "Phishing", con cui vengono chiesti dati bancari o personali, è prodromica all'impossessamento di nomi utente e password utili a sottrarre denaro.


Ultimi Articoli

22 Ott, 2021

Nuova rotatoria di Formigosa, lavori piĂą lenti per la presenza di masse ferrose

MANTOVA, 22 ott. - Iniziati nella seconda metĂ  di luglio, i…
22 Ott, 2021

Coronavirus, oggi in Italia 3.882 casi e 39 decessi. Sono 4 le Regioni a rischio moderato

ROMA, 22 ott. - In base ai dati dell'ultimo monitoraggio della…
22 Ott, 2021

Focusacque: il mosaico del Mincio in 105 scatti

MANTOVA, 22 ott. - Con la partecipazione di 28 autori e l'invio…
22 Ott, 2021

Incendia la corona del monumento intitolato al l'80° Reggimento Fanteria. Denunciato dalla Polizia Locale

MANTOVA, 22 ott. - Ieri mattina, intorno alle 11.00, un uomo,…
22 Ott, 2021

Centrodestra, si riapre il fronte europeo. Per Salvini nuovo gruppo con Le Pen

ROMA, 22 ott. – Ieri Silvio Berlusconi si è recato di persona al…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltĂ  per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

Segni

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information