Sermide: minacciava e maltrattava la convivente, arrestato

  • Stampa

Carabinieri15SERMIDE, 27 lug. - I Carabinieri della Stazione di Sermide, nella serata di ieri, hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di maltrattamenti in famiglia, un 30enne disoccupato, domiciliato a Sermide, già noto alle forze dell'ordine per alcuni precedenti di polizia.

La donna, stanca di percosse e continue minacce verbali ricevute nell'ultimo anno di convivenza, nella giornata del 25 luglio ha deciso di lasciare l'uomo ed ha interrotto la convivenza.

Questa situazione ha mandato su tutte le furie il 30enne che ha iniziato, in questi ultimi due giorni, a minacciarla.

A questo punto la vittima ha richiesto l'intervento dei Carabinieri della locale Stazione che, nell'immediatezza dei fatti, dopo aver espletato i dovuti accertamenti ed aver informato il Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Mantova, hanno arrestato l'uomo nella flagranza del reato e lo hanno condotto presso la casa circondariale di Mantova, in attesa della convalida dell'arresto da parte del Giudice per le indagini Preliminari del Tribunale di Mantova. La vittima presso la Stazione Carabinieri ha formalizzato la denuncia-querela contro il suo compagno.


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information