Nuovi soci per il Gruppo Tea, i comuni di San Benedetto Po e Villimpenta entrano nella compagine societaria

  • Stampa

Mantova Tea NuoviSoci AnnuncioMANTOVA, 23 giu. – Si amplia la compagine societaria della Tea con l'ingresso nel Gruppo dei comuni di San Benedetto Po e Villimpenta. Con l'adesione di questi due enti, i soci di Tea diventano 57: numero che si avvicina al totale complessivo per quanto riguarda la provincia di Mantova (64).

"Lavoreremo per estendere la partecipazione a tutti i comuni mantovani – ha sottolineato il presidente di Tea Massimiliano Ghizzi -. Era dal 2015 che non si verificava un aumento dei soci in Tea e voglio attribuire al nuovo clima di fiducia e di stima che si è instaurato con i due comuni".

 In questi ultimi anni, infatti, sia a San Benedetto Po che a Villimpenta sono stati sviluppati i progetti Tea di illuminazione pubblica e, a Villimpenta, anche quello di gestione del calore negli edifici pubblici. Chiusi nei giorni scorsi gli aspetti formali e notarili relativi all'acquisizione delle quote societarie, l'annuncio dell'ingresso in Tea dei due comuni è avvenuto questa mattina presso la sede Tea di via Taliercio.

"Sono felicissimo di comunicare la nostra entrata ufficiale nella famiglia Tea – ha commentato il sindaco di Villimpenta Fabrizio Avanzini -. Da tempo la nostra Amministrazione aveva espresso l'intenzione dii acquisire azioni della Società e ora la cosa si è concretizzata grazie alla proposta di acquisto di azioni tramite l'inserimento del banner Tea sul nostro sito istituzionale. L'accordo appena siglato porterà benefici reciproci consolidando e ampliando le collaborazioni già in essere e portando all'Azienda il contributo di idee di nuovi soci".

Anche il sindaco di San Benedetto Po Roberto Lasagna ha espresso la sua soddisfazione per l'ingresso del suo comune nella compagine societaria di Tea. "Credo che sia molto importante per un'Amministrazione essere parte attiva di una multiutility di prossimità come Tea che svolge servizi fondamentali per la comunità del territorio.

È con un forte senso di appartenenza che promuoviamo questa partecipazione destinata a rafforzare i legami, aumentare la collaborazione e lo scambio di conoscenze con un'azienda che consideriamo mantovana per eccellenza e che si confronta quotidianamente con i cittadini. Un'azione virtuosa e un investimento sul territorio che ci auspichiamo sia seguito da tutti i comuni della provincia".

Altra buona notizia, dunque, per il Gruppo Tea dopo l'annuncio recentissimo della costituzione della Cabina di Coordinamento, l'organismo consultivo istituito per rafforzare il rapporto tra i Comuni, raccogliere idee, proposte, anche per migliorare l'attività di Tea sul territorio e mantenere un più stretto raccordo con il Consiglio di Amministrazione.

Per quanto riguarda il tema rete gas di Tea, al centro dell'attenzione pubblica in questi giorni, il Presidente Ghizzi ha precisato che ancora nessuna decisione è stata presa e che sicuramente saranno tenuti in considerazione i pareri di tutti i soci.


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information