1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Giovedi, 22 Aprile 10:16:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

La siccitĂ  colpisce nel mantovano: terreni secchi e ritardi di crescita per i cereali autunno-vernini

Montanara SiccitĂ  OrzoIngiallito-6MarzoMANTOVA, 06 apr. - Sulle campagne mantovane si sta abbattendo in queste settimane una pesante siccitĂ , che rischia di compromettere il raccolto dei cereali-autunno-vernini.

"La situazione è allarmante – spiega l'ufficio tecnico di Confagricoltura Mantova – dato che è dai primi di febbraio che non cadono precipitazioni significative. A soffrirne maggiormente sono i cereali, come frumento e orzo, ma non dimentichiamo altre colture come il pisello o l'erba medica, che stentano a nascere".

Le temperature nel complesso ancora troppo basse e le poche gocce di pioggia cadute sin qui destano preoccupazioni: "I terreni sono secchi – spiega Roberto Begnoni, cerealicoltore della zona di Roverbella – e i frumenti seminati stanno soffrendo. Io stesso sono già stato costretto ad innaffiare il grano, altrimenti si sarebbe seccato, compromettendo il raccolto. Per la semina del mais suggerisco di attendere, farlo ora vorrebbe dire ricorrere subito alle irrigazioni, con un importante aggravio dei costi aziendali".

Sì perché, secondo i dati forniti dalla Borsa Merci di Mantova, il gasolio agricolo, indispensabile per azionare gli irrigatori, è aumentato del 17,5% rispetto a un anno fa, passando da 0,69 €/litro a 0,81 €/litro. Situazione delicata anche nella zona di Quistello, dove il centro di raccolta Albaverde fornisce una fotografia dettagliata del momento: "Anche nel destra Po – spiega il titolare Franco Gobbi – di solito più ricco d'acqua, non piove dai primi di febbraio. L'abbondanza di precipitazioni del mese di novembre, quasi 250 mm di acqua, il freddo e il clima secco seguente hanno messo a dura prova i terreni, ora asciuttissimi e ricchi di crepe. Grano e orzo presentano problemi di spigatura, con ritardi vegetativi che potrebbero comprometterne lo sviluppo".

Parla addirittura di situazione tragica Federico Aporti, cerealicoltore della zona di Rivarolo Mantovano: "Qui da noi i terreni sono sabbiosi, e necessitano dunque di molta acqua. Grano e orzo finora sono cresciuti pochissimo, e temo che avremo rese di paglia molto basse, perché le piante sono rimaste basse. Non possiamo neanche irrigare, dato che deve ancora arrivare l'acqua nei canali". "Se entro la prossima settimana non dovesse piovere in maniera significativa – conclude l'ufficio tecnico di via Fancelli – si teme per buona parte del raccolto 2020-2021". Lo scorso anno, in provincia, si sono seminati 18.967 ha di grano tenero e 5.703 di grano duro, con i dati che danno in aumento le superfici per la campagna 2021.


Ultimi Articoli

22 Apr, 2021

Ciclabile di Borgochiesanuova, partono i lavori del primo tratto. Da lunedì 26 aprile cambia la viabilità

MANTOVA, 22 apr. – Inizieranno in questi giorni, e termineranno…
22 Apr, 2021

Coronavirus, oggi in Italia 16.232 nuovi contagiati e 360 decessi

ROMA, 22 apr. - Oggi in Italia si registrano 16.232 contagiati…
22 Apr, 2021

Mantova, imbocca due rotatorie contromano: denunciato e multato

MANTOVA, 22 apr. - Ha imboccato due rotatorie contromano in via…
22 Apr, 2021

Ostiglia, truffa della frutta ai danni di un'anziana: individuato e denunciato il responsabile

OSTIGLIA, 22 apr. - I Carabinieri della Stazione di Ostiglia, a…
22 Apr, 2021

Ponte Morandi, chiuse ufficialmente le indagini sul crollo

GENOVA, 22 apr. – La procura di Genova ha ufficialmente chiuso…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltĂ  per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

AqA Gruppo Tea

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information