Mantova, Baschieri (FI): 'Amministrazione proroghi plateatici allargati che non occupano spazi destinati ai residenti fino al 31 marzo'

  • Stampa

Mantova Vista7MANTOVA, 8 gen. - Proroga dei plateatici allargati sino alla conclusione dello stato di emergenza, prorogato dal governo Draghi fino al 31 marzo, per tutte le attività commerciali che somministrano bevande ed alimenti e non occupano attualmente spazi destinati orginariamente ai residenti.

A chiederlo all'amministrazione comunale guidata dal sindaco Palazzi è il consigliere di Forza Italia Pierluigi Baschieri che ha presentato, allo scopo, una raccomandazione indirizzata all'assessore Rebecchi e al sindaco Palazzi.

Baschieri nella raccomandazione ricorda a sindaco e assessore che i bar e i ristoranti cittadini "a causa dei lockdown del 2020 e 2021 imposti dallo Stato centrale . scrive Baschieri - per evitare la diffusione della Sars Cov-2, hanno perso mediamente il 35/40 per cento del proprio fatturato rispetto al 2019". Il consigliere di minoranza rammenta all'amministrazione che "il gestore di una attività produttiva che somministra bevande e alimenti ai propri clienti deve tenere presenti misure cautelative straordinarie volute dal governo" oltre al fatto di aver dovuto far fronte a maggiori spese per l'igienizzazione dei locali, per il personale e per le utenze.

Baschieri ricorda inoltre all'amministrazione "l'assenza del del piano dettagliato di azioni per rilanciare 'Il Distretto del Commercio di Mantova' nonostante la cabina di regia si sia insediata nel marzo del corrente anno e si sia l'individuato un manager esterno che avrebbe dovuto aiutare il Comune, in collaborazione con le associazioni di categoria, nella stesura di un piano di marketing e comunicazione della città e nell'organizzazione di eventi a sostegno della strategie del commercio" e sottolinea la necessità di "aumentare i livelli di decoro urbano e riqualificazione delle aree urbane di Mantova, specialmente di quelle che hanno presentato maggiori criticità, per elevare non soltanto il livello di sicurezza effettivo, ma anche la percezione della stessa nella cittadinanza come previsto dal Patto di Sicurezza Urbana, sottoscritto dal prefetto di Mantova e dal sindaco nel dicembre 2020".

"Per tutte queste motivazioni e queste difficoltà - conclude Baschieri - non si comprende, nonostante la proroga dello stato di emergenza voluta dal governo Draghi sino al 31 marzo per quale motivazione l'Amministrazione comunale voglia ridurre gli spazi concessi in deroga a bar e ristoranti che non occupano le strisce blu e bianche destinate a stallo delle autovetture dato che lo stesso ente comunale non dovrebbe sostenere alcun costo nei confronti della società concessionaria dei parcheggi Aster Srl".


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information