1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Sabato, 23 Ottobre 5:20:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Dalla Giunta. Approvati interventi da 3.400.000 euro per le scuole d’infanzia Collodi e Rodari da candidare a un bando ministeriale. Accordo biennale Comune-Unione Italiana Ciechi di Mantova

Mantova ScuolaInfanzia Rodari1MANTOVA, 13 mag. - La Giunta Palazzi ha approvato due progetti di fattibilità tecnica ed economica per la "messa in sicurezza, ristrutturazione e riqualificazione" delle scuole dell'infanzia Carlo Collodi e Gianni Rodari di Mantova, redatti dallo studio Weproject srl di Brescia.

Per ognuno dei due plessi scolastici il quadro economico previsto per gli interventi è di 1.700.000 euro, per un totale, dunque, di 3.400.000 euro. Entrambi i progetti verranno candidati al bando pubblicato dal Ministero dell'Interno e dal Ministero dell'Istruzione per le "opere pubbliche di messa in sicurezza, ristrutturazione, riqualificazione o costruzione di edifici di proprietà dei Comuni destinati ad asili nido e a scuole dell'infanzia e a centri polifunzionali per i servizi alla famiglia".

Per la Collodi, se l'Amministrazione otterrà il contributo previsto nel bando, la spesa sarà finanziata all'83% dall'eventuale contributo ministeriale (circa 1.400.000 euro), mentre il restante 17% dal Comune di Mantova (circa 300.000 euro). Per la Rodari, invece, il contributo ministeriale sarà pari al 94% (circa 1.600.000 euro) e del 6% quello del Comune di Mantova (circa 100.000 euro).

I lavori prevedono opere architettoniche (con ampliamenti), l'efficientamento energetico e il miglioramento sismico. "Candidiamo ulteriori progetti per migliorare le scuole della città – ha dichiarato l'assessore ai Lavori pubblici del Comune di Mantova Nicola Martinelli –, con questo bando oltre ai consueti temi relativi all'efficientamento energetico e al miglioramento sismico si è pensato di ampliare gli spazi delle scuole con nuove aule e spazi polifunzionali".

"Ancora una volta – ha detto l'assessore alla Pubblica istruzione Serena Pedrazzoli – questo intervento manifesta quanto 'stare bene a scuola' sia un vero e concreto obiettivo di questa Amministrazione. Con queste opere di miglioramento architettonico degli spazi, la ricaduta sull'educazione e l'apprendimento sarà molto importante. Inoltre, la riqualificazione degli spazi verdi circostanti l'edificio scolastico saranno una ricchezza per l'intero quartiere: i cittadini, in orari diversi, potranno usufruire di tali spazi in un'ottica di scuole aperte".

Nel dettaglio, per quanto riguarda la Collodi è previsto un ampliamento allo scopo di permettere una maggiore efficienza degli spazi per la didattica. L'intenzione, quindi, è quella di creare una scuola dell'infanzia di quartiere più funzionale, attraverso l'ampliamento degli spazi oggi a disposizione dei bambini con 2 nuove aule flessibili (attualmente sono 3), che potranno trasformarsi in spazio adatto ad accogliere la mensa o avere altre funzioni. Naturalmente, saranno dotate di rispettivi servizi igienici, in una logica di potenziamento delle risorse e di risparmio dei consumi.

Oggi la Collodi conta 19 bambini iscritti a fronte di una popolazione fascia 3-6 anni potenzialmente interessata di circa 110 bambini, corrispondenti ai nati negli anni dal 2016 al 2020 nei quartieri Due Pini, Pompilio e parte dei quartieri Dosso del Corso e Belfiore. L'obiettivo, dunque, è di incrementare il numero dei bambini iscritti.

Per riguarda invece la Rodari si prevede un ampliamento attraverso la creazione di una struttura staccata dall'attuale edificio principale, con aule polifunzionali. Inoltre, si intende riqualificare il giardino, a beneficio delle attività outdoor dei bambini. L'idea prevede di rendere questo spazio verde fruibile anche agli abitanti del quartiere ed adatto ad accogliere eventuali iniziative. Infine, sono previsti interventi finalizzati all'ottimizzazione e riduzione dei consumi energetici attraverso l'adozione di pannelli fotovoltaici. Ad oggi la scuola dell'infanzia Rodari conta circa 40 bambini iscritti con un potenziale sino a 60 bambini dei quartieri Te Brunetti, Trincerone Camattino, Migliaretto e parte dei quartieri Valletta Paiolo e Valletta Valsecchi. Gli studi di fattibilità saranno presentati entro il 21 maggio. Si fa presente che l'attuazione di tali interventi alle due scuole dell'infanzia sarà subordinata all'ottenimento dei contributi ministeriali.

La Giunta, nella riunione di mercoledì 12 maggio, ha anche approvato l'accordo di collaborazione tra il Comune di Mantova e l'Associazione "Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti" di Mantova, con sede in via Conciliazione 37. L'Associazione, infatti, ha presentato una proposta di collaborazione da realizzarsi nel corso del biennio 2021-2022, in virtù della quale intende: ottimizzare l'erogazione dei tanti servizi già in atto ed acquistare dispositivi Alexa e distribuirli alle persone anziane e/o sole per promuoverne l'autonomia nella ricerca di informazioni, intrattenimento, comunicazioni e altro ancora.

Inoltre, intende acquistare anche strumenti informatici accessibili (come tablet) e distribuirli a giovani studenti e/o lavoratori in condizioni di necessità, allo scopo di supportarne al meglio lo sviluppo delle abilità, la formazione e l'apprendimento scolastico e lavorativo. La Giunta ha valutatoche tale proposta è consona rispetto agli obiettivi che l'Amministrazione comunale si prefigge di realizzare nell'ambito del sociale e degli interventi a favore dei soggetti disabili e di valorizzazione dell'associazionismo autonomo e della cooperazione nonché quelli di tutela dei soggetti fragili.

"Un accordo importante – ha detto l'assessore al Welfare del Comune di Mantova Andrea Caprini – che rinsalda la collaborazione pluriennale con l'Unione Ciechi, anche alla luce di esigenze nuove che il Covid ha fatto emergere. L'obiettivo dell'accordo è migliorare l'inclusione sociale supportando le persone con disabilità visiva, con strumenti di autonomia sia a livello di domiciliarità che per la didattica a scuola".

Per sostenere queste iniziative che verranno messe in campo nel corso del biennio 2021-2022, con l'accordo di collaborazione, che comunque consolida ulteriormente la cooperazione già in essere tra le due parti, il Comune darà un contributo a favore dell'Associazione "Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti" di Mantova, in qualità di rimborso delle spese sostenute per la realizzazione delle attività previste, quantificato in complessivi 14mila euro.

  • Rinviato al 30 giugno il termine per il versamento del canone patrimoniale annuale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria.

La Giunta comunale ha approvato di rinviare al 30 giugno il termine per il versamento del canone annuale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria. Si fa presente che visto il perdurare dello stato di emergenza conseguente al rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti dalla pandemia Covid 19, l'Amministrazione aveva già stabilito il differimento, dal 30 aprile al 31 maggio 2021, del termine del versamento del canone annuale dovuto per l'anno 2021. La Giunta, quindi, ha ritenuto opportuno rinviare ulteriormente tale pagamento entro il 30 giugno. Fatte salve le esenzioni decise dal Governo.


Ultimi Articoli

23 Ott, 2021

Senologia, studio sul trattamento dei linfonodi ascellari. Il Poma partecipa a una ricerca internazionale

MANTOVA, 23 ott. - La Chirurgia Senologica del Poma partecipa a…
23 Ott, 2021

Segni, il Festival parte con una giornata sold out. Scopri il programma

MANTOVA, 23 ott. – A partire da sabato 23 ottobre e per dieci…
23 Ott, 2021

Sclerosi multipla, le staminali mesenchimali sono sicure ma non bloccano la malattia

ROMA, 23 ott. – Secondo uno studio le cellule staminali…
23 Ott, 2021

Politica, sondaggio: Pd primo partito al 19.5%, FdI al 19.2%

ROMA, 23 ott. – Secondo un recente sondaggio se si andasse oggi…
22 Ott, 2021

Covid, in Lombardia 381 contagi e 4 decessi. 10 casi in provincia di Mantova

MANTOVA, 22 ott. - Sono 10 i nuovi casi di covid registrati oggi…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltà per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

Segni

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information