Mantova, si apparta con un 45enne e dopo averlo picchiato con due complici lo deruba: 30enne fermato per rapina a Milano

  • Stampa

Carabinieri Pattuglia1MANTOVA, 19 feb. - Ha adescato un 45enne extracomunitario e, una volta appartatosi con lui, insieme a due complici lo ha bloccato e colpito ripetutamente al volto derubandolo del portafoglio che conteneva 650 euro. Il malcapitato a seguito dei colpi ricevuti è poi dovuto ricorrere alle cure dell'ospedale di Mantova e si è ritrovato con il naso rotto.

Ad aggredirlo, lo scorso 11 febbraio nei pressi di strada Diga Masetti a Mantova, secondo quanto rilevato dalle indagini dei carabinieri, è stato un cittadino peruviano di 30 anni, transgender, con pregiudizi di Polizia e e senza fissa dimora. I Carabinieri sono riusciti, nel giro di poche ore, a risalire al veicolo utilizzato dagli autori della rapina e a raccogliere le foto dei protagonisti.

Successivamente, grazie al riconoscimento fotografico, è stato possibile dare un volto e un nome a uno degli autori del delitto, il 30enne peruviano. Quest'Ultimo, grazie alle ricerche su tutto il territorio nazionale da parte dei Carabinieri, è stato rintracciato e fermato, nella serata di martedì, in via Litta Modignani a Milano e da lì è stato accompagnato nel carcere di San Vittore.

Dopo l'interrogatorio di garanzia davanti al Gip di Milano, svoltosi nella giornata di ieri, il 30enne è stato sottoposto alla misura cautelare dell'obbligo di soggiorno e di presentazione alla Polizia Giudiziaria. Intanto i Carabinieri stanno proseguendo le indagini per risalire anche all'identità dei due complici.


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information