1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Domeinca, 7 Marzo 12:39:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Emergenza Coronavirus, malati gravi Covid-19 curati con plasma dei pazienti guariti: anche Asst di Mantova nel protocollo con capofila il San Matteo di Pavia

Italia Coronavirus Ricerca3MANTOVA, 14 mar. - Utilizzare il plasma dei pazienti guariti dal Covid-19 per curare i malati piĂą gravemente colpiti da questo virus. Una prospettiva importante che dĂ  speranza inserita in un protocollo che vede coinvolta anche l'Asst di Mantova insieme ad altri centri regionali con capofila il Policlinico San Matteo di Pavia.

Un primo step è stato fatto con la sottoscrizione del protocollo, ora manca il via libera definitivo da parte del Consiglio Superiore di Sanità.

Il via libera al prelievo di plasma da alcuni pazienti guariti dal coronavirus Covid-19, che per questo presentano elevati livelli di anticorpi contro il virus, è stato già dato dall'Unità di Crisi di Asst Mantova. Questi pazienti possono diventare donatori a favore dei malati in gravi condizioni. Ora si attende l'attivazione della seconda fase del protocollo relativa all'infusione di plasma a scopo terapeutico e si è in attesa dell'autorizzazione del Consiglio Superiore di Sanità.

Regione Lombardia si sta adoperando per ridurre i tempi di approvazione finale del protocollo.

"Nelle gravi epidemie virali per le quali non esistono terapie consolidate – commenta il direttore del Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale del Carlo Poma, Massimo Franchini – l'Organizzazione Mondiale della Sanità ammette l'utilizzo del plasma da pazienti guariti per la cura dei malati. Il plasma prelevato contiene infatti alte concentrazioni di anticorpi in grado di distruggere il virus. Questo tipo di terapia, già impiegata ad esempio per Sars ed Ebola, si sta tentando anche per il nuovo Coronavirus".

I potenziali donatori di plasma saranno selezionati in base a caratteristiche specifiche. I criteri di Oms per la definizione di guarigione prevedono, tra l'altro, l'esecuzione di due tamponi a distanza di 24 l'uno dall'altro: i test devono essere entrambi negativi.

"L'Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Mantova – conclude Franchini – farà parte di questo studio multicentrico regionale. Il progetto è già in fase avanzata, si attende il nulla osta conclusivo per passare al trattamento dei primi casi".


Ultimi Articoli

07 Mar, 2021

Autostrade per l'Italia, bilancio 2020 in perdita di 407 milioni

ROMA, 7 mar. – Autostrade per l'Italia conferma il suo anno…
07 Mar, 2021

Maneskin a sorpresa vincono il Festival di Sanremo

SANREMO, 07 mar. - Sono i Maneskin i vincitori della 71esima…
07 Mar, 2021

Coronavirus, a Varese scoperta variante rarissima: un solo altro caso al mondo

VARESE, 07 mar. – Con una nota l'ASST Sette Laghi ha comunicato…
07 Mar, 2021

Pandemia, Speranza: 'Marzo sarà non semplice, il virus è ancora forte'

ROMA, 07 mar. – "Il virus è ancora forte, è presente e le sue…
06 Mar, 2021

Coronavirus, oggi in Italia 23.641 nuovi casi e 307 decessi. PositivitĂ  al 6,66%

ROMA, 6 mar. – Oggi in Italia sono 23.641 i contagiati al…
06 Mar, 2021

Viadana, tragico incidente in via Convento: perde la vita una 59enne

VIADANA, 06 mar. - Tragico incidente stradale oggi poco dopo le…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltĂ  per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

APAM Servizi per la mobilitĂ 

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information