Viadana, ballottaggio Cavatorta (43,15%) - Zaffanella (23,9%)

Viadana Comune1VIADANA, 22 set. - Sarà necessario il ballottaggio per eleggere il sindaco di Viadana. Lo scrutinio definitivo di tutte le 16 sezioni, infatti ha sancito quelo che si stava prefigurando, ossia la necessità che Nicola Cavatorta, candidato che ha ottenuto il 43,15% dei voti,si confronti al secondo turno con Fabrizia Zaffanella capace di ottenere il 23,9% dei consensi.

In termini munerici, Cavatorta, sostenuto da una coaizione di centrodestra, ha ottento 3798 voti e Zaffanella, sostenuta da una coalizione di centrosinistra, 2104.

Ora al secondo turno Cavatorta parte avvantaggiato ma molto dipenderà da chi voteranno coloro che al primo turno hano sostenuto i candidati non ammessi al balottaggio. In particolare Alessia Minotti, ex assessore della amministrazione uscente di centrodestra, ha ottenuto il 16,66% dei voti (1466); a sostenerla c'erano 4 liste (Il grande fiume, Viadana Davvero, Generazione Viadana e Viadana Futura) e non sembra voler dare indicazioni di voto ai suoi elettori per il ballottaggio. Silvio Perteghella della lista Viadana Democratica, storico consigliere comunale viadanese, ha ottenuto l'8,88% dei voti (782) e Lorenzo Gardini del Movimento 5 Stelle il 7,41% (652). Anche in questi ultimi due casi, al momento, non sono emerse indicazioni di voto.

Per quanto riguada i partiti e le liste, il primo partito a Viadana è la lista civica Viadana in Testa a sostegno di Cavatorta con il 17,46%, seguita dalla Lega con il 16,26%. Io Cambio, a sostegno della Zaffanella, è al 14,61%, mentre Uniti per Viadana, che nel simbolo raggruppava Psi, Pd e Italia Viva, ottiene l'8,6%, Fermo al 7,82% il Movimento Cinque Stelle.


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information