1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Giovedi, 18 Agosto 2:53:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Bonus 200 euro, l'autocertificazione per i dipendenti privati e la scadenza di luglio

Lavoro BustaPaga6MILANO, 25 giu. - Il Bonus 200 euro è la nuova indennità introdotta dal governo Draghi nel decreto Aiuti, e rientra nell'ambito delle misure adottate in materia di politiche energetiche nazionali, produttività delle imprese e attrazione degli investimenti, e di politiche sociali, come risposta sia alla crisi energetica che alla guerra in Ucraina (vedi anche la guida Bonus 200 euro).

A luglio è prevista la scadenza per i dipendenti pubblici e privati, che rappresentano circa la metà della platea di 31,5 milioni di beneficiari della misura contro il caro vita prevista dal Decreto aiuti.

Nel caso dei dipendenti privati, ricorda www.studiocataldi.it, per aver diritto al bonus da 200 euro varato dal governo, servirĂ  presentare un'autodichiarazione. Il bonus arriverĂ  solo "previa dichiarazione del lavoratore di non essere titolare delle prestazioni di cui all'articolo 32, commi 1 e 18".

Bonus 200 euro, dipendenti pubblici

Tra le misure per il lavoro e le politiche sociali è previsto il riconoscimento di un assegno una tantum a lavoratori e pensionati al fine di contribuire al contrasto delle difficoltà legate al caro prezzi. Il bonus, inizialmente previsto per lavoratori dipendenti, autonomi e pensionati, in sede di conversione, è stato esteso ad altre categorie e in relazione ai beneficiari iniziali sono stati previsti limiti e requisiti ulteriori e specifici. Nel caso dei dipendenti pubblici essi hanno diritto al bonus una tantum da 200 euro, previsto dal dl Aiuti. E non servirà compilare alcuna auto-dichiarazione per ricevere il bonus, come invece previsto per gli altri lavoratori dipendenti. Così è stabilito in un articolo della bozza del dl Semplificazioni fiscali.

Bonus 200 euro, l'autocertificazione

Nel caso dei dipendenti privati, non si tratta però di un'erogazione automatica: serve prima una autocertificazione con la quale il lavoratore dichiari di non essere titolare di un trattamento pensionistico o del reddito di cittadinanza.

Al momento non esiste un modello, ma un fac-simile (in allegato) è stato ipotizzato dalla Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. Il documento dovrà contenere i dati anagrafici del dipendente (nome, data e luogo di nascita, residenza e indirizzo, codice fiscale) e i dati del datore di lavoro (nome o ragione sociale, codice fiscale e partita Iva). Il lavoratore dovrà dichiarare di essere in possesso dei requisiti necessari per ottenere il bonus.

(adnKronos)


Ultimi Articoli

18 Ago, 2022

Calcio, il Mantova 1911 ufficializza acquisto dell'attaccante David Mensah

MANTOVA, 18 ago. - Non si ferma la campagna acquisti del Mantova…
18 Ago, 2022

Vaiolo delle scimmie, primo caso sospetto di contagio da uomo a cane

ROMA, 18 ago. – Secondo uno studio pubblicato sulla rivista…
18 Ago, 2022

Ucraina, per Kyiv School of Economics Institute 4 milioni di russi perderanno il lavoro

MOSCA, 18 ago. – In base all'ultimo report realizzato dal Kyiv…
17 Ago, 2022

Covid: risalgono i casi in provincia di Mantova, sono 343

MANTOVA, 15 ago. - Risalgono in maniera decisa i casi di covid…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltĂ  per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

CineCity Mantova

Partner

OficinaOCM2 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Sport media

Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information