Centrodestra, Berlusconi: 'Partito unico non sarà una fusione a freddo. Nessuna smobilitazione'

  • Stampa

BerlusconiSilvio8ROMA, 21 giu. – "Ha ragione chi dice che una grande costruzione politica come quella che propongo" del partito unico "non si improvvisa, non si realizza in pochi giorni, non può essere calata dall'alto, non può essere una fusione a freddo, tanto meno una fusione per incorporazione" ha dichiarato ieri Silvio Berlusconi parlando del partito unico del centrodestra nel suo intervento telefonico ad una convention di Forza Italia.

"Noi abbiamo quasi due anni di tempo, fino alle elezioni del 2023, per costruire dal basso il Centro Destra Unito, con una attività intensa, cominciando da un coordinamento delle iniziative parlamentari, e poi coinvolgendo tante persone e tante energie, eletti, militanti, e anche esponenti della società civile oggi lontani dalla politica" ha proseguito Berlusconi.

Per l'ex premier "si tratta di trasformare in un movimento politico unitario quello che già oggi è il comune sentire di tanti elettori di centro-destra, che ci chiedono di costruire una rappresentanza politica unitaria. Fino ad oggi – ha spiegato – il centro-destra si è dimostrato unito e spesso vincente nelle occasioni elettorali, ma non sempre ha saputo governare unito o rimanere unito all'opposizione fra un'elezione e l'altra. Questo non accadrebbe – ha sostenuto Berlusconi – se fossimo un solo partito, capace di riassumere storie e identità diverse senza sacrificarne nessuna".

In ogni caso, ha continuato, "invito tutti i nostri azzurri a non preoccuparsi: questo progetto non significa affatto la smobilitazione o la liquidazione di Forza Italia. Al contrario, noi di Forza Italia dobbiamo rafforzarci, organizzarci ancora meglio, estendere la ricerca del consenso, sapendo che un centro-destra unito sarà un centro destra di governo solo se la nostra area, l'anima liberale, cristiana, europeista, garantista, sarà ampiamente e fortemente rappresentata. Questo compito possiamo svolgerlo solo noi, che rappresentiamo orgogliosamente in Italia il Partito Popolare Europeo".

(askanews)


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information