I love my mask, le mascherine vanno in mostra a Suzzara

  • Stampa

Suzzara Mostra ILoveMyMask1SUZZARA, 13 set. - Le mascherine sono ormai diventate un oggetto quotidiano: garantiscono la libertà di movimento in un mondo che, in questo periodo, di libertà ne concede ben poca. Allora perché non utilizzarle anche per lasciarsi ispirare in campo artistico e dare vita a iniziative di sensibilizzazione? È quello che ha fatto un gruppo di artisti mantovani.

Domenica 13 settembre alle ore 10.30 verrà inaugurata a Suzzara, nella sede della Pro Loco in Piazza Garibaldi, la mostra "I love my mask", introdotta dall'illustre critico e storico dell'arte Marzio Dall'Acqua, che approfondirà le opere degli artisti aderenti all'iniziativa.

È la pittrice Grazia Badari, ideatrice e promotrice dell'evento, a chiarirne la genesi: "Durante il lockdown ero rimasta, come molti artisti, svuotata da idee e dalla voglia di dipingere. Successivamente, quando si sono riaperti spiragli di libertà, in molti ironizzavano sulle mascherine. Da qui, dalla voglia di ripartire, di fare, è nata l'idea della mostra dal titolo I love my mask. Un titolo da prendere con ironia e creatività".

Suzzara Mostra ILoveMyMask2C'è chi esporrà una chitarra sulla quale viene ritratta Frida Kahlo in mascherina, a ricordare che gli artisti negli ultimi mesi sono stati zittiti o silenziati (Grazia Badari), chi ha dipinto una mascherina su cui viene rappresentata una bocca con carnose labbra rosse, su cui si posa un'ape che vuole testimoniare la differenza tra gli anni '90, quando il tema caldo erano le punture per gonfiare le labbra, e oggi, che salviamo le api per preservare il nostro pianeta (Caterina Borghi), chi ha rappresentato un bel paesaggio in cui, a causa della stoltezza umana, viene messa una mascherina sugli occhi, non sulla bocca, ad indicare che purtroppo abbiamo deturpato il mondo (Laura Spagna).

Si tratta di un'occasione unica, non solo per venire a contatto con la creatività di artisti sensibili e attenti alle tematiche attuali, ma anche per supportare gli eventi culturali che, a poco a poco, si stanno riprendendo il loro spazio.

La mostra sarà visitabile fino al 23 settembre.

Isabella Benaglia

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information