L'Apocalisse in arrivo: la bufala della profezia Maya fa discutere il web

  • Stampa

Messico Maya Calendario1ROMA, 16 giu. - Incendi, guerre, pandemia, sommosse: questo 2020 non è iniziato nel migliore dei modi. Ma qualcosa di peggiore potrebbe essere in arrivo.

Secondo una rilettura del calendario Maya la fine del mondo sarebbe il 21 giugno 2020.

Come riferisce l'Huffington Post, l'Apocalisse prevista nella mitologica profezia fatta dall'antico popolo Sudamericano non è quindi datata 21 dicembre 2012 come teorizzato dai più.

A sostegno di questa tesi ci sarebbe un presunto errore di lettura del calendario gregoriano, introdotto nel 1582 per sostituire quello giuliano. Col cambio, sono stati "persi" alcuni giorni all'anno, 11 per la precisione, che sommati tra loro danno otto anni di scarto.

"Secondo il calendario Giuliano, tecnicamente siamo adesso nel 2012″, ha scritto lo scienziato Paolo Tagaloguin in una serie di tweet poi eliminati. Ma tanto è bastato per far circolare sui social – in particolare tra i complottisti – l'improbabile teoria secondo cui il giorno del giudizio finale sarebbe dunque domenica. Non resta che stare a vedere se la fantomatica profezia si avvererà.

Sebbene i tweet di Paolo Tagaloguin siano stati cancellati e l'account totalmente rimosso, la teoria circola ormai da diversi giorni su Internet, creando non poche polemiche e discussioni. Sono però in tanti anche a bollare come bufala la notizia, che a questo punto potrebbe essere stata diffusa da un troll. Anche perchè il presunto scienziato Paolo Tagaloguin, che in realtà è filippino, si occupa di biotecnologie e si è dichiarato estraneo alla vicenda.

Un'enorme presa in giro quella del calendario Maya con fine del mondo il 21 giugno 2020? In questo momento sembra proprio di sì.

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information