1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Venerdi, 3 Aprile 10:56:pm

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Business to Internet

Segni fa festa e chiude a quota 30mila presenze

Mantova Segni LesAmantsDuCielMANTOVA, 04 nov. - La XIV edizione di SEGNI New Generations Festival chiude sotto la pioggia di 15.000 biglietti venduti. Quest'anno un Festival più concentrato, con più di 200 eventi, ma sempre spalmato su più giorni per consentire la partecipazione massiccia di scuole e di famiglie e che ha visto un tasso di riempimento delle sale dell'87%.

30.000 le presenze registrate e gli spettatori di SEGNI hanno raggiunto Mantova fin dalla Grecia, dalla Francia e dalla Svizzera così come dalle diverse regioni dello stivale, da nord a sud: presenti bambini e famiglie dalla Puglia e dalla Campania, dal Lazio, dall'Umbria e dalla Toscana, ma anche dalla Liguria e dal Piemonte, dal Trentino Alto Adige e dal Friuli, dal Veneto e dall'Emilia Romagna oltre che da tutta la Lombardia.

A causa del maltempo lo spettacolo di chiusura della compagnia francese MattatoioSospeso prevista per domenica alle 16:30, una performance di danza verticale sulla facciata di Palazzo Broletto, è stata annullata. Realizzata però sabato sera alle 19:00 in una "versione più asciutta" – come definita con un divertente gioco di parole dalla Direzione artistica – ha fatto comunque sognare gli spettatori che hanno scelto di godersela sotto ombrelli e pioggia. I due acrobati, come due innamorati, si sono rincorsi, tra discese e risalite, hanno disegnato capriole in aria e si sono ritrovati, guardandosi negli occhi. Un modo poetico per ricordare che restare uniti è la vera forza per andare lontano.

Domenica pomeriggio invece, Cristina Cazzola e lo staff del Festival hanno ringraziato il pubblico, i partner e gli sponsor tutti dal palco dell'ultimo spettacolo in programma, Vu della compagnia francese Sacékripa. In una Sala delle Capriate da tutto esaurito, gli organizzatori hanno dato appuntamento al prossimo anno, quando il Festival festeggerà quindici anni. Le date da mettere in agenda sono dal 31 ottobre al 8 novembre.

Il Festival si conferma un appuntamento culturale irrinunciabile che rinsalda le relazioni, favorendo lo scambio e il dialogo fra adulti, bambini e ragazzi. A partire dalla visione condivisa degli spettacoli che offrono sempre spunti per il confronto fino agli spazi di dibattito veri e propri che quest'anno hanno caratterizzato sempre più l'evento. Un evento che dà spazio e voce alle nuove generazioni che in questa edizione hanno perfino creato una radio digitale – ANG InRadio Lombardia #ecositemaculturaleeuropa i cui podcast, andati in filo diffusione in Loggia del Grano e in parte registrati in loco si possono riascoltare sul blog del sito segnidinfanzia.org – per veicolare opportunità ed esperienze nell'ambito della cultura. Un evento che dà visibilità alla creatività emergente oltre a fornire strumenti per arricchirla e che nel 2019 ha visto nascere con questo scopo la sezione speciale Una vetrina sul futuro. E ancora il Festival è uno spazio in cui i linguaggi delle arti vengono messi in campo anche per abbattere le povertà educative, grazie al progetto E se diventi Farfalla sostenuto da Con i Bambini nell'ambito del quale grande successo ha riscosso il laboratorio gratuito I giardini poetici in cui genitori e figli hanno dato alle emozioni la forma di paesaggi sensibili, creati con oggetti diversi dalle stoffe ai sassi. Non sono mancati momenti di puro divertimento come sul palco dell'Ariston con le bolle giganti dell'Omino della pioggia né la scoperta di concetti importanti, come il valore delle cose, veicolato con storie e musica in Tarabaralla realizzato in collaborazione con BPER Banca.

Si chiude così una 9 giorni in cui attraverso il teatro si è stimolata la riflessione e l'immaginazione, generando crescita di consapevolezza e rispetto verso l'altro e verso ciò che ci circonda.

Fondamentale l'apporto dei 150 volontari tra ragazzi e adulti, tra i 14 e gli 80 anni, che anche quest'anno hanno contribuito a rendere possibile il Festival. Ecco i nomi dei responsabili di luogo: Claudia Avigni, Alessandra Battaioli, Anna Biacca, Vera Bonzanini, Ester Catelli, Isabella Contesi, Carla De Oliveira, Giorgia Frignani, Angela Ghirardi, Maria Giulia Longhini, Mario Marinelli, Elisabetta Melchiori, Marianna Mele, Annalisa Nicoletti, Valentina Novello, Silvia Prefetti, Gaetano Scuderi.

Powered by Bullraider.com


NaturaSì Mantova1 Dedicated
APAM1 Dedicated
CinemasalediMantova1
RubricaOnline1

Tea Energia Srl

Pubblicita1

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltà per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

CineCity Mantova

Partner

OficinaOcm1 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Sport media

CalcioA5 Mantova1
Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information