1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Lunedi, 14 Ottobre 1:34:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Business to Internet

Segni, ecco il programma della XIV edizione: special guest Frankie Hi Nrg Mc

FrankieHi-NrgMc1MANTOVA, 13 set. - Per iniziare a scoprire le ricche proposte di SEGNI New Generations Festival – in scena a Mantova dal 26 ottobre al 3 novembre – sono in distribuzione i programmi della XIV edizione presso scuole, biblioteche e nei luoghi principali della città, presso l'info point.

Il programma è stato distribuito anche nel corso del Festivaletteratura.

SEGNI si conferma un Festival in sinergia con tutto il territorio: la storica partnership con il Complesso Museale di Palazzo Ducale si rinnova nel segno di Giulio Romano – artista al quale Mantova quest'anno dedica importanti mostre ed eventi – a partire dall'immagine, scelta come visual dell'evento, il percorso speciale Un palio in onore di Giulio Romano ideato e curato dai Servizi Educativi del Palazzo, e gli spettacoli ospitati nella dimora dei Gonzaga.

SEGNI 2019 esce da Mantova con anteprime ed eventi unici. Si inizia il 13 ottobre al Village di Bagnolo San Vito che diventa teatro di una performance itinerante da guinness: un'intera giornatacon spettacoli, laboratori e cortei al "galoppo". Il 20 ottobre si prosegue al Teatro Comunale di Gonzaga che ospita in anteprima la coproduzione italo/canadese Patchwork, un mosaico di storie.

Special guest di questa edizione, Frankie hi-nrg mc,sul palco del Bibiena, il 31 ottobre, con uno show esclusivo a cavallo fra libro e spettacolo. Da rap e hip hop che danno voce a speranze, tormenti e battaglie sociali si passa al confronto diretto tra i giovani spettatori del Festival negli appuntamenti I giovani europei, l'artico e i cambiamenti climatici e Teen Kitchen Table - Ambasciatori del cambiamento realizzati con la collaborazione e il sostegno di Commissione europea, Parlamento europeo, Reale Ambasciata di Norvegia, Tea e Parco del Mincio.

Tra le novità 2019: Raddoppiano gli spazi di dibattito condotti dai giovani mantovani, TEEN Ambassador, per sensibilizzare sull'importanza di piccoli e grandi gesti di cambiamento necessari per la salute del pianeta. Tea sostiene SEGNI 2019 e attiva una riflessione - che continua anche dopo il Festival al Forum sulla sostenibilità del 22 febbraio 2020 - per stimolare comportamenti sostenibili e il rispetto dell'ambiente nei bambini a partire dai 6 anni con l'evento gratuito e interattivo Super Eureka.

L'innovativa postazione, in Loggia del Grano,di Ang In Radio – Lombardia, antenna locale di un network nazionale realizzata grazie ai fondi messi a disposizione dall'Agenzia Nazionale per i Giovani con il "bando per la realizzazione del network delle radio digitali di Ang In Radio". Uno strumento di espressione e diffusione di idee, storie, talenti e passioni raccontate dalla voce di giovani speaker a partire da esperienze concrete che veicolano le opportunità europee e nazionali offerte alle nuove generazioni.

E ancora la sezione Una vetrina sul futuro presso la Sala delle Capriate nata dalla collaborazione e con il sostegno della Fondazione Banca Agricola Mantovana, è uno spazio dedicato alla creatività emergente, per dare visibilità e opportunità di crescita a idee e talenti. Prevista anche la premiazione con 1.000 euro di un progetto artistico selezionato dalla call aperta ancora fino al 30 settembre (info su segnidinfanzia.org/fondazione.bam.it – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).

Tra gli eventi gratuiti: Nell'ambito del progetto E se diventi Farfalla – sostenuto dall'impresa sociale Con i Bambini – il laboratorio I giardini poetici (2 – 5 anni) permette a genitori e figli di condividere le emozioni e dar loro la forma di paesaggi evocativi. Presso la Biblioteca Baratta, per parlare anche ai più piccoli (3 – 6) del valore delle cose e dei sogni da realizzare, BPER Banca presenta Tarabaralla. Il tesoro del bruco baronessa, lettura animata dell'albo illustrato edito da Carthusia Edizioni. Da sempre attento alla relazione fra cibo e salute il Festival presenta anche attività in cucina per sperimentare la creazione di golosi dolci senza glutine con il laboratorio di Farmo Dolce ad arte (6 – 10 anni) o per scoprire il mestiere creativo del food blogger con Cucinare, un gioco da ragazzi laboratorio (10 – 14 anni) di S. Martino, entrambi condotti da Gianfranco Allari. Per stimolare nei piccoli la passione per la musica c'è il laboratorio Suonolandia (3 – 6 anni) a cura di Nuova Scuola di Musica che quest'anno apre anche gli spazi della sua sede in via Poma. Attività storica di SEGNI, nata proprio per stimolare la creatività del suo pubblico, il Concorso dedicato all'animale totem, quest'anno sostenuto da CIRFOOD, vede le scuole, bambini e famiglie, ma anche ragazzi, mettersi in gioco con creatività per realizzare un'opera che racconti il cavallo e avere la possibilità di vincere l'ingresso gratuito a SEGNI 2020.

Tra i più di 200 eventi, in 9 giornate di Festival, ben 9 sono gli spettacoli in prima nazionale, numerose le coproduzioni internazionali e diversi i paesi stranieri di provenienza di artisti e compagnie fra cui spiccano Danimarca, Olanda, Giappone, Canada e Francia, da sempre paese ospite grazie alla collaborazione con La Francia in Scena, stagione artistica dell'Institut français Italia, realizzata su iniziativa dell'Ambasciata di Francia in Italia, con il sostegno dell'Institut Français, del Ministère de la Culture e della Fondazione Nuovi Mecenati.

SEGNI resta, pur ampliando l'età dei suoi spettatori, immancabile occasione di portare a teatro i piccolissimi. Dai 18 mesi in su si può vedere Il nido di chi sei? di Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus dove è possibile giocare a trasformare oggetti e inventare storie; dai 2 anni, tuffarsi nel mondo delle ombre di Teatro Gioco Vita con lo spettacolo Ranocchio oppure aiutare Dede a fare musica riordinando in L'opera nell'armadio di Cie Une Autre Carmen; chi ha già 3 anni o più può immaginare di tornare nella pancia della mamma con lo spettacolo di Tib Teatro C'era 2 volte 1 cuore oppure scoprire l'Essere Fantastico che è in ognuno di noi con gli artisti di Compagnie Sèmaphore e Teatro all'Improvviso. É possibile fare provviste per l'inverno insieme ai protagonisti di Terrier (Théatre du Gros Mécano/Les Incomplètes) o perdersi tra le bolle di sapone de L'omino della pioggia (Studio Ta-Daa!). Tanti ancora gli eventi per i più piccoli così come ricca la proposta per i bambini della fascia d'età 6 – 10 che possono aspettare insieme a Taro il pescatore (Teatro del Piccione/Teatro della Tosse) di scoprire cosa abbocca all'amo, trasformarsi nei supereroi di Giro giro mito (Pandemonium Teatro), avventurarsi in mare aperto come al tempo dei grandi esploratori (Kon – Tiki di Teatro Telaio) o seguire il volo dei personaggi di Chagall (Tu me fais tourner la tete di MattatoioSospeso). Questi solo alcuni dei titoli che si invita a scoprire consultando il programma e la APP Festival SEGNI.

E per i ragazzi? Anche quest'anno spettacoli dai linguaggi innovativi e con tanti spunti interessanti. Grazie a TEEN Ambassadors Across Europe - che coinvolge operatori e insegnanti di Italia, Danimarca, Norvegia, Belgio, Spagna e Regno Unito, cofinanziato da Creative Europe, Fondazione Cariplo e Comune di Mantova - gli spettacoli per spettatori dai 12 anni in su sono scelti insieme ai ragazzi di Mantova che partecipano al progetto. Oltre 25 ragazzi fra i 12 e i 19 anni hanno contribuito alla selezione di Sorelle (dai 16 anni) di Serena Cazzola e Rossana Gay che fa riflettere sui temi della libertà di espressione e uguaglianza di genere; la spettacolare performance Shake Shake Shake dei De Dansers, è un "cocktail" sano a base di musica, danza ed emozioni; due spettacoli in lingua inglese – The house di Sofie Krog e Nosferatu di Bob Theatre - per "ridere di paura"; per riscoprire un genio del fumetto, Andrea Pazienza, e la parabola di un talento che si è perso troppo presto, lo spettacolo Mi chiamo Andrea, faccio Fumetti, di Teatro dell'Argine; invece da un testo inedito di Dario Fo e Franca Rame Storia di Qu del Teatro del Buratto. E ancora Copernico non ci credeva di Centro Teatrale MaMiMò che invita a osservare la realtà e porsi domande.

Programma completo sul sito segnidinfanzia.org e sulla App Festival Segni.

Apertura Biglietteria dal 23 settembre.

Powered by Bullraider.com


AgenziaImmobiliareDomus Dedicated1
NaturaSì Mantova1 Dedicated
Segni2019 DedicatedC
APAM1 Dedicated
CinemasalediMantova1
RubricaOnline1

Staff - Agenzia per il lavoro

Pubblicita1

Ultimi Articoli

14 Ott, 2019

Basket A2, la Pompea scivola in casa contro la neopromossa Urania Milano

MANTOVA, 14 ott. - La Pompea Mantova dopo il bell'esordio in…
14 Ott, 2019

Calcio, serie D: il Mantova batte il Franciacorta e riprende il cammino

MANTOVA, 14 ott. - Dopo il mezzo stop di Forlì, dove il Mantova…
14 Ott, 2019

Satira: Il ricatto

14 Ott, 2019

Turismo, diplomati in Italia i primi 'agrihost' i manager dell'agriturismo

ROMA, 14 ott. – Si sono diplomati in Campania i primi "agrihost"…
14 Ott, 2019

Papa Francesco: 'Prego per l'amata e martoriata Siria'

CITTA' DEL VATICANO, 14 ott. – Papa Francesco nel corso…
13 Ott, 2019

Giornata nazionale delle vittime sul lavoro: nel 2018 tre vittime al giorno

PALERMO, 13 ott. – Oggi si celebra la 69esima Giornata per le…

Partner

Ocm Musicalmente2
IlNotturno1

CineCity Mantova

Sport media

CalcioA5 Mantova1
Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information