Oggi al Bibiena apre Tempo d'Orchestra

  • Stampa

GogibedashwiliElisso1MANTOVA, 06 ott. - Domenica 6 e lunedì 7 ottobre (ore 20.45) al Teatro Bibiena di Mantova inaugura la 27esima stagione concertistica "Tempo d'Orchestra".

Un brindisi prima di accedere alla sala da concerto precederà il "si alzi il sipario" sul cartellone che, firmato Oficina Ocm, terrà la scena fino ad aprile 2020 inoltrato ed è reso possibile da un'ampia rete di sostenitori - Comune di Mantova, Ministero per i Beni e le Attività culturali, Regione Lombardia, Fondazione Cariplo, Fondazione Cariverona, Fondazione Comunità Mantovana, Fondazione BAM, Camera di Commercio di Mantova. Confindustria Mantova, Associazione Amici dell'Ocm, le aziende della Corporate Membership OCM (Marcegaglia, Truzzi, Pusterla 1880, Levoni, T.Consult, Rampi, Belleli Energy, Latteria Sociale Mantova, Siclafin), Provincia di Mantova (ente patrocinatore).

L'Orchestra da Camera di Mantova insieme con il giovane talento violinistico Elisso Gogibedashwili, sotto la direzione di Michael Guttman, presenterà al pubblico la più recente produzione, in costruzione in questi giorni.

In programma ci sono capolavori popolari e amati dal pubblico: Ouverture da "Le nozze di Figaro" e Sinfonia K. 551 "Jupiter" di Mozart, Concerto n. 1 per violino e orchestra di Paganini.

L'orchestra padrona di casa ritrova un repertorio a lei particolarmente congeniale e insieme si propone al pubblico su un terreno recentemente meno frequentato.

Con lei in scena, come si diceva, ci sarà Elisso Gogibedashwili, classe 2000, premiata a soli 6 anni viene premiata al concorso per giovani musicisti austriaci "Prima la Musica" nelle sezioni violino e pianoforte. Successivamente si aggiudica i primi posti in altri prestigiosi concorsi musicali internazionali in Lituania e in Italia, ettendo in mostra una tecnica brillante, una sonorità matura e una straordinaria musicalità, molto apprezzate dalla critica e dal pubblico.

A guidare l'insieme e la solista, Michael Guttman, vincitore del prestigioso Premio "Scopus" dell'Università Ebraica di Gerusalemme per i suoi successi come violinista e direttore concertistaIl violinista più giovane mai ammesso al Royal Conservatory di Bruxelles, grazie alle collaborazioni professionali con compositori e direttori come Lukas Foss e Noam Sherif, vanta oggi una notevole carriera da direttore d'orchestra.

Martedì sera la produzione approda sul palcoscenico della città austriaca di Dornbirn, ospite della locale stagione concertistica.

Biglietti: 32 € platea, 25 € palco, 20 € loggione. Biglietteria in teatro domenica e lunedì dalle ore 19.45.

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information