‘Campiani’ pronto al rilancio dopo l’emergenza Covid: il 16 settembre concerto dell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio in piazza Castello.

  • Stampa

Mantova Conservatorio Ripresa PresentazioneMANTOVA, 23 lug. – Anche le situazioni di emergenza possono generare opportunità positive se le basi della struttura sono solide, come dimostra l'esempio fornito dal Conservatorio di Musica Lucio Campiani di Mantova di fronte alle inevitabili conseguenze determinate dalle norme restrittive imposte per fronteggiare la pandemia da Covid-19.

Da un lato, le attività didattiche non sono mai state sospese, proseguendo in gran parte tramite la piattaforma online appositamente costituita, rendendo possibili una trentina di lauree – per metà in presenza – e circa 600 esami.

"Dal 3 giugno è stato possibile riaprire il Campiani agli studenti, grazie all'assunzione di responsabilità e alla collaborazione di tutto il personale e, da settembre, saremo pronti per il rilancio dell'attività artistica".

Lo ha sottolineato Francesca Zaltieri, Presidente del Conservatorio, incontrando la stampa questa mattina per tracciare un resoconto di quanto è stato prodotto in questi mesi di emergenza dall'istituto mantovano di alta formazione musicale.

Mantova ConservatorioLucioCampiani3Inevitabilmente sono state fermate le varie iniziative rivolte al pubblico già programmate, ma ora quei progetti verranno ripresi e rimodulati partendo dal concerto del 16 settembre che vedrà il ritorno all'attività dell'Orchestra Sinfonica del Conservatorio, diretta dal M° Carla Del Frate.

"Sarà un evento dal forte valore simbolico di una volontà di ripartenza totale – ha affermato il M° Gianluca Pugnaloni, Direttore del Conservatorio -. Il concerto, grazie alla collaborazione con la direzione di Palazzo Ducale e con il Comune di Mantova, si terrà in piazza Castello e sarà in parte dedicato al genio di L. v. Beethoven, per celebrare il 250° anniversario della sua nascita".

Significativamente importante sarà anche la celebrazione, in data da definire, dei 40 anni dell'autonomia del "Campiani", altro evento che ha subito la momentanea sospensione.

Ma al suo attivo, grazie all'impegno profuso in questi mesi sul versante delle innovazioni, il Conservatorio ha un importante progetto di digitalizzazione con la conseguente informatizzazione dei servizi, al passo con le direttive europee. Anche sul piano organizzativo c'è stata una novità con l'arrivo del nuovo direttore amministrativo ad interim Massimiliano Michetti.

Obiettivi a breve sono l'attivazione di uno studio di registrazione, con relativo master di 1° livello per tecnico del suono e la continuazione della didattica online come ausilio costante anche per coltivare e promuovere rapporti e interscambi con altri istituti di alta formazione musicale in ambito nazionale e comunitario.

(gmp)

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information