Mercoledì del Conservatorio: tutto su Django Reinhardt

  • Stampa

ReinhardtDjango1MANTOVA, 20 feb. - La rassegna I Mercoledì del Conservatorio 2019, curata da Albertina Dalla Chiara, dopo il successo della conferenza inaugurale di Guido Salvetti dedicata a Richard Wagner, prosegue mercoledì 20 febbraio alle ore 18 presso l'Auditorium Monteverdi del Conservatorio Lucio Campiani con la conferenza-concerto di Simone Guiducci, dedicata alla figura del leggendario chitarrista e compositore zingaro Django Reinhardt.

Reinhardt fu uno dei massimi jazzisti europei di ogni tempo ammirato da personaggi come Louis Armstrong e Benny Goodman, tanto da essere invitato da Duke Ellington negli Stati Uniti come ospite d'onore della sua orchestra.

Musicista nomade di origine sinti, celebre sulla scena francese già a metà degli anni '30 e considerato l'inventore del cosiddetto stile 'gipsy swing', al momento dell'occupazione nazista a Parigi fu costretto dai tedeschi a proseguire la sua attività a Parigi e in seguito in Germania, ma Reinhardt si rifiuta dinanzi al protocollo da seguire e da quel momento entra nel mirino delle SS, che iniziano a ricattarlo minacciando i suoi parenti. Scappa quindi da Parigi per rifugiarsi in un piccolo villaggio di rumeni e una volta finita la guerra torna a Parigi e negli Stati Uniti per riprendere la sua splendida carriera.

Simone Guiducci, docente di Chitarra jazz presso il Conservatorio di Mantova, è autore di un libro dedicato a Django Reinhardt a cui ha dedicato anche due uscite discografiche premiate dalla critica in Italia e Francia, tanto da essere citato dal critico francese Francois Billard nel suo prestigioso volume 'Django un Geant sur son Nuages'. Guiducci ha partecipato a rassegne e festival in tutto il mondo oltre che effettuato una trentina di incisioni al fianco di musicisti di livello internazionale come Don Byron, Erik Friedlander, Ralph Alessi, Eberhard Veber , Enrico Rava e Mauro Negri. E' laureato in Filosofia all'Università di Bologna e diplomato al biennio Jazz di Trento. La musica di Reinhardt viene eseguita dallo stesso Guiducci con i suoi allievi Jacopo Affò, Omar Fiorellini, Claudia Sella,Giordano Brunelli.

La prossima conferenza-concerto prevista mercoledì 27 febbraio è dedicata al grande direttore d'orchestra Victor de Sabata, con la figlia Eliana de Sabata, Aldo Ceccato, Paolo Ghidoni e Anna Calabretta al pianoforte.

Per informazioni:

  • Conservatorio di Musica "Lucio Campiani" di Mantova
  • Via Conciliazione, 33 - 46100 Mantova
  • Tel. 0376.324636
  • www.conservatoriomantova.com 
Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information