Trame Sonore, cala il sipario sull'edizione più difficile fra sold out e conferme di un Festival solido

  • Stampa

Mantova TrameSonore Stark-Hunter-Lonquich1MANTOVA, 07 set. - Chiude i battenti l'ottava edizione di Trame Sonore, una delle più sofferte per i noti motivi legati all'emergenza sanitaria che ha costretto gli organizzatori prima a rimandare da giugno a settembre il festival musicale, poi a ridurlo e a concentrarlo in due giorni e mezzo anziché i soliti 4 e mezzo.

Ma alla fine, seppur nell'emergenza Covid con regole da rispettare e capienze ridotte, dal cilindro è uscita un'edizione grintosa e di successo, ricca di sold out. Un'edizione che ha dimostrato l'enorme forza del Festival, e dei suoi organizzatori, di reagire e ripartire.

"Un'edizione sofferta - ha detto il direttore artistico Carlo Fabiano dal palco prima del concerto finale ieri sera in piazza Santa Barbara, iniziato con un po' di ritardo per la pioggia - ma bellissima e ricca di sold out. Un segnale che la spinta verso l'arte e il bello è più forte dei problemi di questi tempi, evidentemente c'è un desiderio enorme di tornare all'arte e alla bellezza. E questo bagno nella bellezza fatto in questi giorni ci ha ripagato".

Mantova TrameSonore StadlerE come scrive Oficina Ocm nel comunicato finale "mai come quest'anno la città icona del Rinascimento italiano è stata protagonista di un vero e proprio rinascimento, nonostante le tante restrizioni dettate dalla pandemia. Il desiderio di bellezza e cultura hanno portato a Trame Sonore non solo grandi artisti da tutto il continente, ma anche un folto pubblico che ha atteso, paziente e civile, che si liberasse un posto nei tantissimi concerti tutti sold out della manifestazione".

Alla fine la scommessa è stata vinta, il Festival nella difficoltà ha dimostrato solidità. Oltre 150 i musicisti arrivati, nonostante tutto, ma tutt'Europa e fra questi spiccano "eccellenze assolute - srecita la nota - come la violinista tedesca Carolin Widmann, il tenore inglese Mark Padmore e il Settimino dei Berliner, virtuosi internazionali che sono tornati alla musica dal vivo dopo il lockdown proprio a Mantova per il grande happening d'arte Trame Sonore. Cuore della manifestazione come sempre l'Orchestra da Camera di Mantova".

E proprio da una di queste 'star' arriva un grande attestato di stima. Dice Mark Padmore: "E' stata la mia prima volta qui e ovviamente credevo che la pandemia mi impedisse di trovare quel clima vivace, coinvolgente, totalizzante di cui mi avevano parlato in tutto il mondo. E invece, se questa è la versione 'ridotta' posso solo tentare d'immaginare come Trame Sonore possa trasfigurare la città in un'edizione normale, riempiendone ogni stanza d'arte, ogni corte, ogni giardino di musica d'arte".

Trame Sonore torna l'anno prossimo dal 29 maggio al 2 giugno.

(e.s.)

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information