McEwan: 'L'intelligenza artificiale non potrà mai sostituirci nelle decisioni morali'

  • Stampa

Mantova Festivaletteratura McEwanIan-FoisMarcello2MANTOVA, 08 set. - Ian McEwan, ospite a Festivaletteratura e autore del romanzo Macchine come me in cui si pone l'eterna domanda: "In che cosa consiste la natura umana?" ha chiuso in piazza Castello la 23esima edizione della rassegna letteraria. Ieri l'abbiamo anche intervistato.

Le macchine ci distruggono? L'etica è un pericolo per l'uomo? "Il dilemma morale è al centro del romanzo. Miranda vuole la sua vendetta: molti penseranno che ha ragione perché l'uomo le ha fatto delle cose orribili. Però vendicarsi, lei mente. Mentire è sbagliato ma farlo a fin di bene, è necessario". Adam è razionale e prende una decisione differente da quella che prenderemmo noi. È interessante cerca di capire chi tra i lettori da ragione ad Adam e chi a Miranda. E continua "Agire sulla base della ragione, non è sempre la cosa giusta".

Per quanto riguarda l'evento storico riportato nel romanzo – le isole Falkland - afferma "Non amo i romanzi che si svolgono nel futuro, è troppo facile predire il futuro. Possiamo anche predire il passato. Il presente è l'esito più fragile dei risultati è possibili".

Elemento che risalta nel romanzo è la connessione tra la vita e il gioco degli scacchi "Gli scacchi sono un pessimo esempio dell'intelligenza umana, con uno schema chiuso e perfetto. La vita non è così, non si può agire attraverso regole precise. La vita è un sistema aperto". 

Sull'intelligenza artificiale, sostiene "L'intelligenza artificiale mette in evidenza i limiti dell'intelligenza umana ma nel contempo quest'ultima non ha nulla da invidiare. Non possiamo affidare le decisioni morali alle macchine artificiali". D'altronde la legge più inviolabile dell'androide recita: "Un robot non può recar danno a un essere umano né può permettere che, a causa del proprio mancato intervento, un essere umano riceva danno". 

L'autore rivela l'uscita di un nuovo romanzo "Ho appena terminato un nuovo romanzo che tratta della situazione Brexit. È la storia di uno scarafaggio che un giorno si sveglia e si trova trasformato nel Primo Ministro d'Inghilterra". L'autore si mostra toccato dalla situazione del proprio paese "è un momento triste per il mio paese, simile alla situazione degli Stati Uniti dove vi sono due civiltà che convivono".

Marina Storti

----

Scaricate, consultate e stampate gratuitamente Speciale Festivaletteratura firmato L'Altra Mantova. La versione cartacea sarà reperibile nei principali punti di interesse del Festivaletteratura.

FarmaciaBeduschi3 Top

 

 

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information