1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Venerdi, 14 Agosto 4:49:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Agon Spa

Neri Marcorè: 'Le parole sono ponti, sono sassi, sono macigni, sono la comunicazione'

Mantova Festivaletteratura EventoENI2MANTOVA, 08 set. - Parterre delle grande occasioni a Piazza Castello per il consueto appuntamento firmato ENI dal titolo "LE PAROLE PER DIRLO".

Dal 2008 Eni è partner del Festivaletteratura di Mantova, e per l'occasione ha pubblicato la collana "Inedita Energia", dedicata alla riedizione dei testi apparsi negli anni Cinquanta e Sessanta sulla rivista aziendale Il Gatto Selvatico, voluta da Enrico Mattei e diretta dal poeta Attilio Bertolucci.

A presentare l'incontro con la consueta maestria l'attore Neri Marcorè, che ha condiviso il palco con Gianrico Carofiglio, Massimo Gramellini e Arianna Porcelli Safonov.

Nel 1980 Primo Levi racconta per la rivista aziendale Eni "ECOS" un viaggio di trenta ore a bordo della nave da trasporto "Castoro Sei". Un racconto inedito che si aggiunge a quello dei celebri scrittori che in anni passati avevano collaborato a Il Gatto Selvatico, house organ diretto dal poeta Attilio Bertolucci. Un'esperienza, quella di Levi, narrata con gli accenti avventurosi di "melvilliana" memoria, dove gli ingegneri marinai Eni assumono le sembianze di nuovi, epici personaggi e in cui ogni parola appare pesata, ragionata in tutta la sua interezza semantica.

A partire dal grande scrittore italiano a cento anni dalla sua nascita, l'evento Eni ha voluto sviluppare, anche grazie agli ospiti prestigiosi, una riflessione sugli usi e gli abusi delle parole, passando dalla letteratura al diritto, dal giornalismo al teatro e al mondo del web e dei social media.

"Le parole sono ponti, sono sassi, sono macigni, sono la comunicazione" con questa affermazione Marcorè da il via la dibatito.

"Nella comunicazione di oggi c'è un grande desiderio di compiacimento - spiega Carofiglio - e questo vale anche nel giornalismo, nella cultura, nella politica. Una sorta di gara al ribasso per accaparrarsi il pubblico, il consesno, per dire al fruitore dell'informazione 'Io sono come te perchè scrivo e parlo come te' E' completamente cambiato il meccanismo comunicativo rispetto al passato. E in questo la rete ha aiutato molto".

Mantova Festivaletteratura EventoENI3"Mi ritrovo nella rete per induzione - spiega Arianna Porcelli - Ma nella rete non posso negare di aver trovato un luogo democratico, forse l'ultimo rimasto oggi. E' chiaro che in rete si trova di tutto, da chi vomita sentenze e insulta a chi invece cerca di fare informazione e cultura. Ma a parer mio è uno strumento che nel bene e nel male permette a tutti di dire la propria opinione".

Carofiglio quindi cita Confucio: "Quando le parole perderanno il loro significato le persone perderanno la loro libertà. Ed è vero. Il primario contratto di una società è che il linguaggio sia condiviso. Quando questo contratto si rompe il pericolo per la società è reale".

"Badate bene che la parola VERITA' ha tre anagrammi - incalca l'ex magistrato - RIVELATA che si si rià alla religione e anche alla politica. EVITARLA che si rifà allo scetticismo, alla menzogna. E infine RELATIVA che a parer mio è la più importante e che si rifà alla pluralità dei punti di vista. Scrivere di verità in letteratura non è solo presentare i fatti, ma anche presentare una condizione umana, e in letteratura si può dire la verità anche con la finzione".

"La verità nel giornalismo ?" chiede Marcorè. Risponde MassimoGramellini: "Ognuno di noi può scrivere di un evento in 100 modi diversi. E ognuno di noi avrebbe comunque detto la verità. Non bisogna mai dimenticare che esistono i punti di vista. Nel giornalismo si sente spesso dire 'separare i fatti dalle parole', ma io credo non sia cosi. Io credo che la pluralità dei punti di vista, delle opinioni sia un arricchimento".

"Rapporto tra satirà e verità ? Scrivere di satira èil mio pane - racconta Arianna Porcelli - Mi piace prendere in giro le persone e quindi la società. La satira è però una parabola e quindi un insegnamento. A volte non c'è miglior canale della satira per insegnare qualcosa e abbattere il pregiudizio".

"E il dubbio, a cosa vi fa pensare" riflette ad alta voce Marcorè. "Dubbio ed errore sono due elementi fondamentali della nostra vita, o almeno dovrebbero esserlo. Noi tutti dovremmo usare il dubbio come metodo e magari aggiungere un punto di domanda ad ogni affermazione che leggiamo o pensiamo. Una delle cose più importanti che l'uomo oggi può fare è sbagliare e sbagliare ancora per poi poter ripartire da capo. Dubbio ed errore devono essere due strumenti per affrontare la vita in modo efficace, con autoironia".

"L'autoironia è davvero fondamentale - gli fa eco Gramellini - Sullo specchio di casa dovremmo affiggere una massima di Groucho Marx: 'Non vorrei mai far parte di un club che accettasse tra i suoi soci uno come me'.

Mantova Festivaletteratura EventoENI1"identitĂ  è una parola di cui oggi si abusa" afferma Marcorè. "Oggi è uno degli strumenti della propaganda piĂą utilizzati. In tutto il mondo. - spiega Carofiglio - L'identitĂ  del populusmo allude a un mondo cristallizzato che non cambia. L'identitĂ  può essere invece un potente mezzo di incontro tra i popoli, un arricchimento che può precludere a un cambiamento continuo e positivo".

"Quali sono le parole della vostra vita ?" chiede infine Marcorè agli ospiti.
Per Carofiglio "CIOCCOLATA", per Elena Porcelli "VINO", mentre per Gramellini: "BAMBINITUDINE". "Una parola che forse non esiste ma che è la capacitĂ  di provare emozioni come la prima volta" conclude il giornalista. 

(l.t.)

----

Scaricate, consultate e stampate gratuitamente Speciale Festivaletteratura firmato L'Altra Mantova. La versione cartacea sarĂ  reperibile nei principali punti di interesse del Festivaletteratura.

FarmaciaBeduschi3 Top
Powered by Bullraider.com


Ultime dal Festival

10 Set, 2019

Sondaggio: Marco Malvaldi è stato l'autore più atteso del Festivaletteratura 2019

MANTOVA, 10 set. - Si è concluso il nostro tradizionale…
09 Set, 2019

Luce e colore per raccontare l’alloggio segreto: la vita nel rifugio di Anne Frank con i disegni di Huck Scarry

MANTOVA, 9 set. – "E' stata una grande sfida, realizzare le…
09 Set, 2019

Dave Eggers e 'il periodo piĂą brutto dell'America'

MANTOVA, 09 set. - "Un divano, un garage, un buon paio di…
08 Set, 2019

Dacia Maraini: 'Non esiste una libertĂ  assoluta, essa ha bisogno di regole'

MANTOVA, 08 set. - "Per uno scrittore è importante mantenere…
08 Set, 2019

McEwan: 'L'intelligenza artificiale non potrĂ  mai sostituirci nelle decisioni morali'

MANTOVA, 08 set. - Ian McEwan, ospite a Festivaletteratura e…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltĂ  per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

CineCity Mantova

Partner

OficinaOcm1 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Sport media

CalcioA5 Mantova1
Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information