Atwood: 'I cambiamenti climatici più grave minaccia alla pace per il pianeta'

  • Stampa

Mantova Festivaletteratura AtwoodMargaret2MANTOVA, 06 set. - Era una degli ospiti più attesi della 23esima edizione del Festivaletteratura. Più volte candidata al Nobel per la letteratura, ma non l'ha mai vinto, Margaret Atwood è nota per il suo impegno ambientalista, femminista e in generale per i diritti umani.

Gli organizzatori del Festival l'hanno inseguita a lungo e quest'anno sono finalmente riusciti ad averla. L'accoglienza è stata speciale con il folto pubblico di piazza Castello che ieri sera l'ha salutata indossando il cappello di carta dell'ancella distribuito all'ingresso dai volontari, in omaggio al suo libro di maggior successo, Il racconto dell'ancella, divenuto anche una fortunatissima serie tv.

Stimolata da Alberto Manguel, la Atwood ha affrontato diversi temi a lei cari con ironia e saggezza. Una dele prime incursioni della Atwod ha rigurdato i cambiamenti sociali avvenuti negli ultimi 40 anni e gli Usa sono finiti nel mirino: "I movimenti femministi hanno conosciuto un grande sviluppo negli anni '70, poi negli anni '80, gli anni di Regan negli Usa, l'ardore si è un po' affievolito complice anche la caduta del muro e della cortina di ferro che ha fatto rilassare un po' tutti e si è pensato che da lì in avanti si potesse fare solo shopping e per sempre. In realtà da allora sono riemerse le caratteristiche mai sparite, ma solo sopite dalle necessità della storia, degli americani. Un popolo per lo più attraversato da sentimenti teocratici e puritani ben incarnati dall'ultimo presidente eletto".

Mantova Festivaletteratura AtwoodMargaret1Sull'elezione di Trump, la Atwood ha detto: "Nel novembre del 2016 ci siamo tutti svegliati sussultando per una cosa che ritenevamo improbabile. E, invece... Con gli autori della serie tv Il racconto dell'ancella abbiamo pensato che se avesse vinto la Clinton tutti avrebbero continuato a pensare che il nostro programma era un fantasy, invece con Trump abbiamo visto che non è così".

La paura per il futuro, per i cambiamenti climatici che stanno mnacciando la terra e l'umanità è ben presente nella Atwood: "Il cambiamento climatico - ha detto - è la più grave minaccia alla pace dell'intero pianeta. I cambiamenti climatici portano carestie, guerre... Dobbiamo fare qualcosa, prendendo esempio, magari, da Norvegia ed Etiopia dove i governi hanno deciso di piantare tantissimi alberi, uno dei modi più semplici ed efficaci per abbattere la C02 in atmosfera".

Emanuele Salvato

----

Scaricate, consultate e stampate gratuitamente Speciale Festivaletteratura firmato L'Altra Mantova. La versione cartacea sarà reperibile nei principali punti di interesse del Festivaletteratura.

FarmaciaBeduschi3 Top

 

 

 

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information