‘Dalla crisi europea un sussulto culturale per risolvere i problemi’, l’auspicio di Amin Maalouf e Donald Sassoon

  • Stampa

Mantova Festivaletteratura MaaloufSassoonMANTOVA, 6 set. – "Da dove nasce la crisi europea" è il quesito su cui si è basato l'incontro tra il prestigioso intellettuale francese Amin Maalouf e lo storico Donald Sassoon.

La prima risposta pone l'origine di tutto nella rivoluzione islamica iraniana del 1979, come emerge dal libro del saggista di origini libanesi "Il naufragio delle civiltà" e apre uno sguardo attento sull'ampia analisi dedicata alle ripercussioni sull'Europa.

Un tema appassionante che ha coinvolto il pubblico che ieri pomeriggio gremiva Piazza Castello anche grazie alle acute sollecitazioni, non prive di una vena di ironico scetticismo rispetto alla possibilità di uscire sani e salvi dalla crisi, di Sassoon.

L'analisi di Maalouf ha messo in evidenza la fallacità del mito, reiterato nel tempo, che una maggiore omogeneità etnica di abitanti corrisponda più efficienza della nazione: gli esempi sono numerosi (Francia di Luigi XIV che caccia gli Ugonotti, Spagna con l'espulsione di ebrei e musilmani), ma per contro l'esempio positivo si deve a Nelson Mandela che ha chiuso la tragica pagina dell'apartheid rinunciando alle epurazioni, contando sulle competenze di tutti.

Altro esempio portato dal saggista francese: la guerra dei "6 giorni" del 1967 è stata una calamità sia per i perdenti che per i vincitori, con Israele che ha occupato territori che non può annettere e nemmeno lasciare.

"Come siamo caduti così in basso?" lo ha provocato Sassoon puntando il dito sulla rappresentanza politica attuale a livello globale. L'Europa sta rivelando la stessa incapacità dei paesi arabi di scavalcare l'odio e le diversità. La prima questione da affrontare, secondo Maalouf è quella dell'identità: una questione culturale che ci interroga su come vivere insieme mantenendo i valori umani essenziali.

"La priorità di tutte le nazioni è come gestire, in modo creativo, la convivenza di popolazioni diverse invece di fomentare politicamente le contrapposizioni. Spero si continui a parlare di crisi in Europa – ha concluso Amin Maalouf – e che questo serva a creare un sussulto culturale che ci porti a risolvere i problemi".

(GMP)

----

Scaricate, consultate e stampate gratuitamente Speciale Festivaletteratura firmato L'Altra Mantova. La versione cartacea sarà reperibile nei principali punti di interesse del Festivaletteratura.

FarmaciaBeduschi3 Top
Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information