1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer
Sabato, 19 Settembre 6:54:am

Seguici su:

FacebookTwitterYoutube

Vetrina Festival: sabato ad alti contenuti con Valeria Luiselli, Wole Soyinka, Nawal Al-Sa'dawi, Annalena McAfee, Domenico De Masi, Manuel Vilas, Federico Buffa e Patrizio Roversi

VilasManuel2MANTOVA, 06 set. - Dopo la grande giornata di ieri, la kermesse mantovana arrivata al penultimo giorno promette un altro ricco programma di incontri.

Ecco una serie di eventi che vi segnaliamo all'interno della nostra "vetrina festival".

127 10:00 • palazzo san sebastiano • € 6,00
Valeria Luiselli con Michela Murgia
COLLEZIONISTA DI ECHI
Inserita nel 2017 nella lista "Bogotá39" che segnala i trentanove migliori autori latinoamericani sotto i quarant'anni, Valeria Luiselli con il suo nuovo romanzo Archivio dei bambini perduti entra di diritto nel novero delle maggiori voci della letteratura contemporanea. Con uno sguardo insieme spietato e sentimentale, ci racconta il matrimonio dei due protagonisti, una giovane coppia di documentaristi che partono per un lungo viaggio di lavoro da New York all'Arizona con i loro rispettivi figli. Valeria Luiselli riesce a piegare e fare sua la forma narrativa del romanzo per raccontare drammi del presente (la reclusione dei bambini nei centri di detenzione per migranti alla frontiera tra Messico e gli Stati Uniti) e del passato (lo sterminio dei nativi americani). E insieme il complesso groviglio di sentimenti che fanno una famiglia e il rapporto tra genitori e figli. Su come è arrivata a questo romanzo così denso e significativo e sulle possibilità infinite della letteratura, la scrittrice messicana si confronta con Michela Murgia (Chirù, Noi siamo tempesta).
L'autrice parlerà in inglese. Interpretazione consecutiva in italiano.

135 10:30 • teatro bibiena • € 6,00
Wole Soyinka con Massimo Raffaeli
LE VOCI DELLA DISOBBEDIENZA
Chibok è la città dove i fondamentalisti islamici di Boko Haram rapirono, nel 2014, 276 studentesse. Leah è una di queste, una quindicenne cristiana ancora prigioniera degli jihadisti. Wole Soyinka, scrittore da sempre impegnato nella lotta per i diritti civili e premio Nobel per la letteratura, ritorna alla poesia con Ode laica per Chibok e Leah dove due voci della disobbedienza – Leah e Nelson Mandela – rivelano quanto può essere potente un solo "no" opposto al fondamentalismo e alla violenza. In questi componimenti, Soyinka mette in scena tutta la ferocia di cui la religione piegata al potere può essere capace, fino a ridurre uomini e donne in schiavitù. Lo incontra il critico letterario Massimo Raffaeli.
L'autore parlerà in inglese. Interpretazione consecutiva in italiano.

143 14:30 • palazzo san sebastiano • € 6,00
John Freeman e Valeria Luiselli
LA MAPPA DELLE MERAVIGLIE
John Freeman, critico letterario, editor e poeta, nonché ex presidente del National Books Critics Circle ed ex direttore di Granta, quattro anni fa ha fondato la sua rivista, Freeman's, che dal settembre del 2015 a oggi è diventata un punto di riferimento tra i magazine letterari e ha ospitato contributi di autori come Haruki Murakami, Colum McCann, Herta Müller, Patrick Modiano e Aleksandar Hemon, solo per fare alcuni nomi. Ha contribuito a far conoscere molti nuovi talenti della letteratura e in un caso ha fatto anche di più: Dimmi come va a finire, un libro in quaranta domande di Valeria Luiselli, è nato infatti come short essay commissionato per la rivista, e si è poi sviluppato fino a diventare un libro. Proprio con lei John Freeman parlerà del suo bellissimo lavoro, che lo porta a conoscere e collaborare con i più grandi scrittori contemporanei.
Gli autori parleranno in inglese. Interpretazione consecutiva in italiano.

160 16:45 • teatro bibiena • € 6,00
Nawal Al-Sa'dawi con Elisabetta Bartuli
ESSERE UMANO, DONNA, SCRITTRICE, DISSIDENTE
Così si descrive l'attivista e psichiatra egiziana Nawal Al-Sa'dawi, definita dal Guardian "la portavoce principale sulla condizione delle donne nel mondo arabo". In contrasto con le autorità politiche e religiose del suo paese, già dalla fine degli anni Sessanta Al-Sa'dawi ha da sempre sfidato le convenzioni di un mondo patriarcale che ha tentato in tutti i modi di zittirla, attraverso carcere, censura e soprusi fisici e psicologici. Gettando nuova luce sul potere delle donne nella resistenza, attraverso i suoi libri ha affrontato nel tempo argomenti quali il rapporto fra sessualità femminile e religione, denunciando strenuamente fondamentalismi e disuguaglianze di genere. Per la prima volta ospite di Festivaletteratura, l'autrice del recente Memorie di una donna medico conversa con l'esperta di letteratura araba Elisabetta Bartuli, ripercorrendo le affascinanti tappe di una vita passata a sfidare i confini imposti da famiglia e società, senza perdere mai la speranza, "perché la speranza è potere".
L'autrice parlerà in inglese. Interpretazione consecutiva in italiano.

173 19:00 • teatro bibiena • € 6,00
Annalena McAfee con Gaia Manzini
CONTRO IL VIRUS DELLA NOIA
"Come molti giornalisti ho sempre avuto il desiderio di scrivere un romanzo e l'occasione si presentò mentre mi trovavo in una remota località della Scozia, senza wi-fi e senza televisione. Il divertimento serale consisteva nel leggere insieme a mio marito, così iniziai a scrivere un racconto...". Appassionata della carta stampata, per la quale ha lavorato più di tre decenni, Annalena McAfee ricorda così la genesi dei suoi primi passi nell'universo letterario, che ha sempre sfiorato da vicino mentre era firma del Guardian e del Financial Times. Raccontando un mondo che conosce bene – sia esso quello scozzese o di una redazione – ha incentrato le sue opere (L'esclusiva, Ritorno a Fascaray) sul tema dell'identità e del ritorno alle radici, riuscendo ingegnosamente a creare mondi fittizi che diventano veri e propri personaggi nella storia. La incontra la scrittrice Gaia Manzini.
L'autrice parlerà in inglese. Interpretazione consecutiva in italiano.

175 19:00 • palazzo san sebastiano • € 6,00
Domenico De Masi
IL MONDO È GIOVANE ANCORA
In quest'epoca disorientata, abbiamo due certezze inconfutabili. La prima è che quello in cui oggi viviamo non è il migliore dei mondi possibili ma è di sicuro il migliore dei mondi esistiti finora. La seconda è che l'opera creatrice dell'uomo è solo all'inizio del suo cammino e il mondo – come direbbe Giambattista Vico – è giovane ancora. A venti anni dalla sua pubblicazione, De Masi riprende il percorso intellettuale iniziato con Ozio creativo, con l'intento di trasformare la nostra navigazione a vista in un progetto consapevole per vincere le sfide perenni che la natura ci tende. Tre bagagli ci accompagnano in questo itinerario: longevità, androginia e digitalità. Tre possono essere le reazioni a queste sfide: paura, creatività e impegno. La posta in gioco è una sola: la felicità che nasce dal fatto stesso di cercarla.

176 19:15 • piazza castello • € 7,00
Manuel Vilas con Donatella Di Pietrantonio
METTERE INSIEME I PEZZI DEL NAUFRAGIO
"Non diciamo mai tutta la verità, perché se la dicessimo manderemmo in pezzi l'universo, che funziona attraverso ciò che è ragionevole, ciò che è sopportabile". Ãˆ possibile ricostruire attraverso la letteratura i frammenti rimasti dal naufragio della propria esistenza? Questo è ciò che ha fatto lo scrittore spagnolo Manuel Vilas, trasformando in una acuta e dolente (auto)narrazione il tracollo della propria vita dopo la morte dei genitori e la rottura del suo matrimonio. Il risultato è stato un romanzo diventato un inatteso caso letterario prima in patria e poi in Italia, talmente intimo e personale da riuscire a risuonare con forza dentro ogni lettore. Insieme a Donatella Di Pietrantonio, sua appassionata lettrice, l'autore di In tutto c'è stata bellezza ci parlerà di ciò che rimane dopo la perdita degli affetti e di come la letteratura possa aiutarci a trovare, per il nostro passato, un posto nel nostro presente.
L'autore parlerà in spagnolo. Interpretazione consecutiva in italiano.

186 22:30 • piazza castello • € 10,00 r
Carlo Annese e Federico Buffa
UNA GARA PER RESTARE UMANI
Ci sono storie di sport che affondano nella notte delle Olimpiadi, altre che si sono svolte in sordina a pochi decenni di distanza da noi. Per esempio quella di un colonnello inglese, Hendrik Frederik Prinsloo, a cui durante la Seconda guerra mondiale fu affidato il comando del campo di prigionia di Zonderwater, in Sudafrica; o quella di migliaia di prigionieri italiani che proprio in quel campo lontano da tutto, sotto la guida del lungimirante colonnello, per non impazzire si cimentarono in memorabili gare di scherma, atletica e ginnastica, fino a organizzare un sensazionale campionato di calcio. Tutte queste vicende, qualche anno fa, sono state raccontate da Carlo Annese nel libro I diavoli di Zonderwater, e oggi sono state riscoperte dal collega Federico Buffa, che ne è rimasto letteralmente folgorato!

22:30 • piazza leon battista alberti • ingresso libero o
Patrizio Roversi e i concorrenti di FESTIVALOSAI?
Giochi e domande sul Festival per i dieci anni dell'Archivio Quale evento ha aperto l'edizione 1997 del Festival? Qual è l'autore che ha partecipato a più incontri nel corso dei ventidue anni della manifestazione? Da dove è tratto il logo di Festivaletteratura e che cosa rappresenta? Se queste domande di riscaldamento non vi hanno spaventato, siete pronti per partecipare a Festivalosai?, il grande gioco a squadre condotto da Patrizio Roversi per festeggiare il decimo compleanno dell'Archivio di Festivaletteratura. Saranno proprio gli audio, le foto, i filmati conservati in archivio a mettere alla prova memoria e abilità dei partecipanti e del pubblico in piazza. Per iscriversi al gioco è necessario mandare un'email ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , entro venerdì 23 agosto, indicando nome, cognome e data di nascita. A fine agosto ulteriori dettagli su evento e regolamento saranno pubblicati su archivio.festivaletteratura.it

----

Scaricate, consultate e stampate gratuitamente Speciale Festivaletteratura firmato L'Altra Mantova. La versione cartacea sarà reperibile nei principali punti di interesse del Festivaletteratura.

FarmaciaBeduschi3 Top

 

 

Powered by Bullraider.com


Ultime dal Festival

14 Set, 2020

La burocrazia è un iperoggetto che vagheggia su di noi. La storia dell’apparato pubblico raccontata da De Masi

MANTOVA, 14 set. – I giudizi sulla burocrazia italiana sono, da…
14 Set, 2020

Sparwasser e il gol che scosse l'Ovest

MANTOVA, 14 set. - Mondiale di calcio del 1974, Germania…
13 Set, 2020

Le ragioni storiche e culturali dell'antifascismo spiegate da Carlo Greppi

MANTOVA, 13 set. - È il docente mantovano ed esperto di cultura…
13 Set, 2020

Di migranti e terre promesse, Riva e Agus ne parlano al Festival

MANTOVA, 13 set. - Scrittori a confronto: Gigi Riva e Milena…
13 Set, 2020

Patrizio Roversi con Boscardin e Raffaelli: 'Il cibo è una ricchezza, storica, culturale ed etica'

MANTOVA, 13 set. - Coratella, trippa, lingua, lampredotto:…

AIUTA L'Altra Mantova

Da giorni stiamo lavorando senza sosta e tra mille difficoltà per garantire un'informazione aggiornata e sempre precisa sull'emergenza covid-19.
Abbiamo bisogno del vostro sostegno. Un piccolo contributo che per noi è molto importante.
Grazie

CineCity Mantova

Partner

OficinaOcm1 Dedicated
IlNotturno1 Dedicated

Sport media

CalcioA5 Mantova1
Calcio Mantova1911 1
Basket Sting1

Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information