Vetrina Festival: giovedì con Corrado Augias, Marcello Simoni, Marcello Fois, Marco Malvaldi, Luca Scarlini, Bruno Gambarotta e Margaret Atwood

  • Stampa

AtwoodMargaret1MANTOVA, 04 set. - Dopo la giornata inaugurale, che non ha mancato di suscitare spunti interessanti, il Festivaletteratura si ripete giovedì con una serie di incontri che accompagnerà i mantovani nel corso di tutta la giornata.

Ecco una serie di eventi che vi segnaliamo all'interno della nostra "vetrina festival".

 

23 10:00 • piazza castello • € 7,00 r
Corrado Augias e Giovanni Filoramo
I PERSONAGGI DELLA BUONA NOVELLA
Corrado Augias ha l'innata capacità di raccontare in maniera sorprendentemente nuova vicende che già pensavamo di conoscere, arricchendole di sfaccettature e particolari sfuggiti a un occhio meno attento. Il giornalista e conduttore televisivo non è nuovo a spiazzanti riletture – in bilico tra saggistica e narrativa – delle storie che dipingono i personaggi della tradizione religiosa cattolica da un punto di vista "ad altezza uomo": così come era accaduto in Le ultime diciotto ore di Gesù, Augias torna a narrare la varia umanità che popola i Vangeli, "stringendo l'inquadratura" su donne e uomini che appaiono in essi, grazie all'aiuto dello storico delle religioni Giovanni Filoramo. I due autori di Il grande romanzo dei Vangeli dimostreranno come un testo sacro della Cristianità sia al contempo "uno straordinario deposito di storie, personaggi, passioni".

30 14:30 • palazzo san sebastiano • € 6,00
Marcello Simoni con Luigi Caracciolo
SULLE ONDE DEL MISTERO
L'immaginazione di Marcello Simoni, ex archeologo e bibliotecario, ha solcato per anni i mari del giallo storico, traghettando migliaia di lettori a caccia di intrighi, delitti, testi ermetici e strane consorterie. Dal Basso Medioevo alla Roma barocca, passando per abbazie, biblioteche, cattedrali e città oscure, l'autore di best seller come Il mercante di libri maledetti e dei più recenti La prigione della monaca senza volto e L'enigma dell'abate nero, nelle sue saghe ha plasmato misteriosi personaggi come il mercante di reliquie Ignazio da Toledo e l'inquisitore fra' Girolamo Svampa, combinando colti riferimenti storici e letterari ad avventure mozzafiato dal sapore salgariano, di cui dialoga insieme a Luigi Caracciolo.

34 14:45 • seminario vescovile • € 6,00
Marcello Fois e Alessandro Zaccuri con Simonetta Bitasi
FEDE
La parola "fede" si declina in molteplici significati: dalla credenza religiosa alla lealtà, dalla fedeltà alla fiducia incondizionata. Marcello Fois e Alessandro Zaccuri, uniti da una grande amicizia, anche questa un'estensione di fede, nei loro lavori più recenti rappresentano narrativamente un concetto così indispensabile e profondo. In Pietro e Paolo lo scrittore sardo racconta la storia di un legame che va al di là delle divisioni sociali e della guerra; Alessandro Zaccuri con Nel nome regala al lettore un memoir dove attraverso le Maria della sua vita indaga le vie della fede religiosa, ma anche quelle dell'amore materno e dell'innamoramento.

40 16:00 • casa circondariale • € 6,00
Glay Ghammouri e Marco Malvaldi
L'UMANITÀ È COME IL VENTO, NON SI CHIUDE IN UNA SCATOLA
Quale migliore occasione per portare il Festival tra le mura della Casa Circondariale mantovana del libro Vento in scatola, nato da un incontro tra i due autori durante un corso di scrittura creativa in un carcere toscano? La minuziosa conoscenza della situazione carceraria, gli intrighi, la sua ingiustizia, la sua giustizia, il tutto condito in salsa Malvaldi – il giallo c'è e si vede! – restituiscono una visione assolutamente credibile e rigenerante in tempi di muri alzati contro ogni tipo di diversità. Con la partecipazione del musicista Pietro Leveratto.

46 16:45 • teatro bibiena • € 6,00
Luca Scarlini
ASTRID LINDGREN: LA VITA È UNA FAVOLA AMARA
Astrid Lindgren (1907-2002) è stata una delle maggiori scrittrici del Novecento svedese, famosa in tutto il mondo per le sue storie per l'infanzia, come la celebratissima saga di Pippi Calzelunghe, che le ha dato una enorme popolarità. Eppure la sua esistenza fu tutt'altro che quieta, con un figlio nato fuori dal matrimonio, che la costrinse a fuggire a Copenaghen per evitare uno scandalo; di questo narra il recente film Becoming Astrid di Pernille Fischer Christensen. Sullo sfondo una produzione ricchissima, con titoli contemporanei e fantasy, ambientati in ogni epoca e luogo, che ribadiscono la centralità di un'autrice che ha raccontato outsider e brigantesse, eroi ammalati e ragazzine indomabili.

47 17:00 • seminario vescovile • € 6,00
Alex Capus con Bruno Gambarotta
I MIEI PERSONAGGI MI RINCORRONO
Ad Alex Capus piacciono le storie e la Storia, questo è innegabile: per non restare "semplicemente nella sua stanza a scrivere" ha aperto un bar nel paese di Olten, dove vive in Svizzera, per goderne il lato sociale e comunicativo e isolarsi – quando serve – al piano superiore, luogo in cui nascono i suoi romanzi. Gli inizi del secolo scorso sono un periodo ricorrente nella produzione dello scrittore (Ogni istante di me e di te, La strana quadratura dei sogni, Una questione di tempo), soprattutto perché le storie passate "offrono un significato archetipico che può valere anche nel presente" e la ricerca di temi eterni e topoi senza tempo è una del principali cifre stilistiche dell'autore-barista. A Capus piace tuffarsi nel materiale
storico e trasformarlo in letteratura: tra immersioni negli archivi e ricerche in giro per il mondo ha imparato a seguire il suo fiuto letterario "come un cane da tartufo". Lo incontra Bruno Gambarotta.
L'autore parlerà in tedesco. Interpretazione consecutiva in italiano.

58 19:15 • piazza castello • € 7,00 r
Margaret Atwood con Alberto Manguel
SE LA REALTÀ SUPERA LA FANTASIA
Forse l'infanzia passata tra le foreste del Canada ha lasciato un segno indelebile nel cuore di Margaret Atwood (L'anno del diluvio, La porta), che agli inizi degli anni Duemila ha contribuito alla costruzione di un santuario per specie migratorie nel parco nazionale di Point Pelee e che ancora oggi sostiene strenuamente la causa ambientalista. Le opere che ha prodotto nel corso della sua lunga carriera e che le sono valse più di cinquanta riconoscimenti (tra cui il Booker Prize per L'assassino cieco) testimoniano però un impegno multiforme, volto ad analizzare i problemi dell'individuo all'interno della società occidentale e soprattutto le dinamiche di potere tra uomo e donna. Divenuta icona per lettrici e lettori di tutto il mondo grazie anche all'enorme successo della serie televisiva tratta da Il racconto dell'ancella, Atwood si confronta con lo scrittore Alberto Manguel, al quale racconterà la sua battaglia contro chi cerca di portare indietro le lancette della storia.
Gli autori parleranno in inglese. Interpretazione consecutiva in italiano.
Con il sostegno dell'Ambasciata del Canada.

----

Scaricate, consultate e stampate gratuitamente Speciale Festivaletteratura firmato L'Altra Mantova. La versione cartacea sarà reperibile nei principali punti di interesse del Festivaletteratura.

FarmaciaBeduschi3 Top
Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information