Festivaletteratura, domani via alle prevendite per i soci. Da venerdì per tutti

  • Stampa

Mantova Festivaletteratura BiglietteriaMANTOVA, 27 ago. - Apre la biglietteria della ventitreesima edizione di Festivaletteratura: alla Loggia del Grano della Camera di Commercio di Mantova (via Spagnoli), da mercoledì 28 agosto alle ore 9:00 apriranno le prenotazioni per i soci Filofestival, mentre tutti coloro che vorranno prendere parte alla manifestazione, che si terrà a Mantova dal 4 all'8 settembre, potranno prenotare e acquistare i biglietti a partire dalle 9.00 di venerdì 30 agosto.

Si possono effettuare prenotazioni presso la biglietteria del Festival nei giorni e negli orari indicati oppure telefonando allo 0376.223989 oppure tramite il sito www.festivaletteratura.it specificando nome, cognome, comune di residenza e n° di telefono per ricevere comunicazione di eventuali variazioni relative agli eventi prenotati.

Autorevoli, spiazzanti, inedite e internazionali: sono centinaia le voci che saranno al Festivaletteratura di Mantova, per orientarsi nel presente e riflettere sul futuro. Di queste voci, delle narrazioni, delle idee e delle visioni spesso contrastanti di cui sono portatrici si alimenta ogni anno il dialogo del Festival.

Oltre trecento appuntamenti, 380 ospiti di cui oltre 70 stranieri, segnando un record assoluto per la manifestazione: tra gli ospiti internazionali più attesi Margaret Atwood, Valeria Luiselli, Elif Shafak, Dave Eggers, Jonathan Safran Foer, Ian McEwan, Manuel Vilas, Colson Whitehead e Abraham B. Yehoshua. E ancora gli italiani Gianrico Carofiglio, Erri De Luca, Michela Murgia e Dacia Maraini.

Ma il festival è tanto altro: Tirana è la città in libri scelta per il 2019, di cui verrà allestita alla Tenda dei libri di piazza Sordello una biblioteca temporanea curata da Luca Scarlini; si festeggeranno i 10 anni di attività dell'Archivio con l'Archivio Enigmistico, sedici pagine di cruciverba, rebus, anagrammi e altri giochi dedicati alle ventidue trascorse edizioni; bambini e famiglie torneranno ad essere protagonisti della Casa del Mantegna che ospiterà anche quest'anno - dal mattino fino a notte inoltrata - incontri, laboratori, letture e altre fantasie pensati per il pubblico che va dagli zero ai 12 anni e ai genitori. Infine un nuovo progetto mai tentato fino ad oggi che, secondo il disegno di Giuseppe Antonelli, dovrebbe realizzarsi come un percorso espositivo di oggetti che rimandano a un momento particolare o a una vicenda significativa della nostra storia linguistica: il museo della lingua italiana.

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information