Evento ENI, Galimberti: 'La tecnica è l'essenza della scienza, che non è pura'

  • Stampa

Mantova Festivaletteratura EventoENI4MANTOVA, 9 set. - Parterre tutto esaurito a Piazza Castello per il consueto appuntamento firmato ENI dal titolo "TECNICAMENTE".

Dal 2008 Eni è partner del Festivaletteratura di Mantova: dieci anni fa il primo storico appuntamento dal titolo "Inedita energia", con la riedizione di testi estratti dalla rivista aziendale Il Gatto Selvatico, diretta dal poeta Attilio Bertolucci.

Al centro dell'evento di oggi - presentato con la consueta verve dall'attore Neri Marcorè - il valore umano, della centralità delle competenze e dei margini di integrazione tra uomo e macchina, come rischio e opportunità.

Sul palco a dibattere con Marcorè sono Umberto Galimberti, filosofo e psicoanalista, Luca Nemolato, l'italiano dietro all'uomo-pesce del pluripremiato film "The Shape of Water", Fiorella Operto, conosciuta come la professoressa dei robot, e Jacopo Perfetti, autore di libri sul tema del lavoro e dell'innovazione dei modelli di business.

"La tecnica non è l'essenza della scienza, la quale non è pura" - esordisce il professor Galimberti. "La scienza non guarda il mondo per contemplarlo, ma guarda il mondo per manipolarlo". "Differenziamo poi tecnologia da tecnica. La tecnologia è quello che è, questo microfono è tecnologia, il cellulare, il computer sono tecnologia. E non sono cosi interessanti. Interessante è però la tecnica, e la sua razionalità che è la più alta mai raggiunta nella storia umana".

Mantova Festivaletteratura EventoENI2Per Luca Nemolato la tecnologia è essenzialmente uno strumento di lavoro. "Lavoro in campo artistico ogni giorno con la tecnologia. Ma non la subisco, è solo uno strumento di lavoro che gestisco e che tengo sotto controllo. Uno strumento che se usato bene mi permette di fare bene il mio lavoro e con maggiore qualità".

"Questa rivoluzione tecnologica ci pone di fronte a delle sfide eccezionali - spiega la professoressa Operto. "I computer sono più veloci di noi e i robot, che sono macchine con capacità operative, ci aprono le porte di una sfida". Sapremo vincerla, si chiede la Operto.

"I computer hanno capacità che noi umani non abbiamo. Sono essenzialmente più veloci. Ma è sempre un vantaggio esserlo ?" si chiede Jacopo Perfetti. "Non è sempre cosi, soprattutto nel mondo del lavoro ed economico. Quando domanda e offerta si scontrano con la richiesta di qualità ad esempio". "Lo sviluppo della tecnologia è inarrestabile. Ma l'uomo si deve differenziare dalla macchina, e questo è essenzialmente un discorso di educazione e di cultura".

----

Scaricate, consultate e stampate gratuitamente Speciale Festivaletteratura firmato L'Altra Mantova. La versione cartacea sarà reperibile nei principali punti di interesse del Festivaletteratura.

FarmaciaBeduschi3 Top
Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information