Momenti di trascurabile felicità

  • Stampa

film MomentiDiTrascurabileFelicita1A Paolo viene concesso, dopo la sua morte, di tornare sulla terra per un'ora e trentadue minuti. Novantadue minuti di bilanci.

Avrà il tempo di fare i conti con le cose importanti della propria vita, o gli torneranno in mente solo momenti di trascurabile felicità?

L'opera di Francesco Piccolo è il libro che tutti avremmo voluto scrivere ma che non sapremmo mai scrivere, perché rendere il "banale" (se non il normale) straordinario attraverso una scrittura semplice ma arguta e soprattutto intrisa di leggiadra ironia è un'impresa quasi impossibile, almeno quanto pensare di trasformare aforismi e brevi tranche de vie così indissolubilmente legati alla città di Roma in un film che racconta una storia con un'ambientazione diversa.

Da questa sorprendente opera nasce la sceneggiatura scritta, assieme al medesimo Piccolo, da Daniele Luchetti che si esprime nei riguardi di una platea che può ritrovarsi nel protagonista e alla regia riserva un'accuratezza tutta improntata sull'intimità, sull'insinuarsi nel rapporto di Paolo con la propria fidanzata poi moglie e ne coglie la passionalità prima, anche nella sua forte componente carnale.

Luchetti abbraccia i protagonisti e se ne prende cura accarezzandoli con la macchina da presa nelle loro confidenze, nel conoscersi, amarsi, anche respingersi. Un saper stare tanto fuori nella superficialità dell'esistenza del protagonista quanto all'interno della sua più rilevante riservatezza. Essere insieme occhio esterno e investigatore dei legami fondamentali di un'esistenza che sta per finire, in uno sfiorare quel tocco che diventa ultimo collegamento con la realtà terrena, da un intrecciarsi di braccia con la propria figlia a quei baci che vengono strappati dallo scadere dell'ora e trentadue minuti.

In una malinconia sostenuta, che aleggia sull'intero film e ne definisce la sfumature, "Momenti di trascurabile felicità" è reminiscenza quanto vita vera, tracce che ricostruiscono un uomo e decostruiscono una pellicola tra sfera affettiva e storie abitudinarie. Ricordi, che vanno scomponendosi, per poi tornare e dare fattezza ad un film.

SCHEDA

Titolo originale: Momenti di trascurabile felicità
Nazione: Italia
Anno: 2019
Genere: Commedia
Durata: 93'
Regia: Daniele Luchetti
Cast: Pif, Renato Carpentieri, Thony, Francesco Giammanco, Angelica Alleruzzo
Produzione: IBC movie, RAI Cinema
Distribuzione: 01 Distribution
Data di uscita: 14 Marzo 2019 (cinema)

Powered by Bullraider.com


Questo sito utilizza cookie di terze parti (leggere la pagina informativa per approfondimento). Continuando con la navigazione si accetta il loro uso. Per informazioni dettagliate sulla normativa dei cookies, leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies per questo sito.

EU Cookie Directive Module Information